in

Alfa Romeo Stelvio GTA, fine produzione Giulietta, nuova Fiat 500, Coronavirus: le principali news della settimana

Ecco le principali news degli ultimi sette giorni

Bentornati su ClubAlfa.it con il primo appuntamento del mese di aprile della nostra rubrica domenicale dedicata alle migliori news della settimana che si avvia alla conclusione. In questi ultimi sette giorni (da lunedì 30 marzo ad oggi domenica 5 aprile), nonostante la particolare situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo, sono arrivate numerose news per il mondo delle quattro ruote ed, in particolare per il marchio Alfa Romeo.

Per quanto riguarda Alfa Romeo è arrivata la conferma ufficiale in merito al futuro della gamma GTA. La casa italiana non realizzerà ulteriori modelli con il brand GTA, almeno per il momento, smentendo quindi le ipotesi in merito al progetto Stelvio GTA. Da notare, inoltre, la conferma ufficiale sulla fine della produzione della Giulietta che uscirà dal mercato entro fine anno.

Nel frattempo, nonostante il blocco degli stabilimenti produttivi, FCA riprende i collaudi della nuova Fiat 500, la city car elettrica che dovrebbe debuttare sul mercato entro la fine dell’anno. A causa dell’emergenza Coronavirus il gruppo FCA è costretto ad uno stop produttivo in tutto il mondo e la dirigenza annuncia un taglio dei compensi per i manager (oltre che per i lavoratori che sono già in cassa integrazione).

FCA ha avviato una serie di importanti iniziative per combattere il Coronavirus, sia in Italia che in altri Paesi, e deve fare i conti con il crollo delle vendite di auto, confermato dai dati di vendita relativi al mese di marzo che sono stati rivelati nel corso di questa settimana.

Prima di procedere oltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo FCA. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter  e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo. E’ possibile seguire le news di ClubAlfa.it anche su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Ricordiamo che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web. Per essere certi di seguire tutti gli aggiornamenti quotidiani pubblicati dal sito, cliccate sul link qui di sopra e, dopo aver effettuato il login con il vostro account Google, cliccate sulla stella del tasto “Segui”.

Alfa Romeo

Il marchio Alfa Romeo, in questi giorni, è stato al centro di nuovi rumors. Dopo la fusione con PSA, infatti, il piano industriale di Alfa Romeo potrebbe cambiare ancora andando a modificare quanto precedentemente annunciato lo scorso ottobre quando FCA rivelò il piano industriale che ufficializzò la riduzione degli investimenti per il brand.

Come confermato in via ufficiale nel corso di questa settimana, tra le novità future di Alfa Romeo non ci sarà un’espansione della gamma GTA. La casa italiana, infatti, non ha intenzione di realizzare nuovi modelli “alleggeriti” come quelli derivati dalla Giulia. Con queste dichiarazioni, quindi, sfuma l’ipotesi di uno Stelvio GTA. Intanto, la Giulia GTA è stata nominata l’auto più apprezzata del mese di marzo in un sondaggio in Spagna.

Da segnalare, inoltre, che in questi giorni è arrivata la conferma ufficiale in merito all’uscita di scena dell’Alfa Romeo Giulietta. La segmento C del marchio italiano dovrebbe uscire definitivamente dal mercato entro la fine dell’anno in corso per poi essere sostituita dal Tonale soltanto nel corso della seconda metà del 2021.

Dopo l’importante cambio dirigenziale annunciato la settimana scorsa, con la nomina del nuovo responsabile dell’area EMEA, in questi giorni Alfa Romeo registra la nomina di un nuovo manager in Gerrmania che andrà a ricoprire una figura chiave per il brand sul mercato delle quattro ruote tedesco.

Parliamo ora di dati di vendita. In questi giorni, infatti, sono arrivati i dati di vendita di Alfa Romeo in Italia che, a causa del lockdown dovuto all’emergenza sanitaria, confermano il crollo totale delle consegne per tutto il mercato del nostro Paese. Nel frattempo, Alfa Romeo registra un leggero calo di vendite negli USA nel primo trimestre.

In tema di video, questa settimana vi abbiamo proposto diversi contenuti dedicati al mondo Alfa Romeo. In particolare, segnaliamo l’interessante drag race tra lo Stelvio Quadrifoglio e il Lamborghini Urus, due modelli italiani in grado di dimostrare che anche i SUV possono offrire la possibilità di guidare una vera e propria auto sportiva.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio vs Mercedes-AMG GLC 63 S Lovecars

In tema di sfide tra SUV, inoltre, segnaliamo una seconda drag race con lo Stelvio Quadrifoglio che questa volta è chiamato a sfidare la Jeep Grand Cherokee Trackhawk, la versione sportiva dell’ammiraglia della casa americana giunta alla fine del suo ciclo vitale e in attesa di una nuova generazione derivata proprio dallo Stelvio. Sfida a tutta velocità anche con il Mercedes-AMG GLC 63 S per lo Stelvio Quadrifoglio in questa settimana. In tema di drag race ecco una sfida tra Alfa Romeo 4C e BMW M3.

In questo periodo, anche grazie alla recente presentazione delle nuove Giulia GTA e GTAm, stiamo registrando un gran numero di nuovi render dedicati al marchio Alfa Romeo ed alle possibili evoluzioni della sua gamma che, ad oggi, è davvero ridotta ai minimi termini.

Tra i progetti apparsi online oggi segnaliamo un nuovo render che immagina l’Alfa Romeo Giulia DTM, una possibile versione “da corsa” della berlina della casa italiana preparata per gareggiare nel popolare campionato di turismo tedesco, una competizione in cui la Giulia si troverebbe, certamente, a suo agio.

Alfa Romeo tornerà nello stabilimento di Pomigliano d’Arco nel corso del prossimo futuro con il Tonale. Nel frattempo, vi proponiamo un interessante approfondimento dedicato all’Alfasud, un modello che ha scritto una pagina importante della storia del marchio italiano e che venne realizzato proprio nel sito di produzione partenopeo.

Alfasud - 8

Tra le curiosità della settimana segnaliamo il ritrovamento in un garage in Argentina di diversi modelli di Alfa Romeo abbandonati e risalenti agli anni 90.  Da notare, inoltre, che un esemplare di Alfa Romeo Duetto del 1967 di Harry Metcalfe con motore diverso rispetto a quello montato dal modello originale prodotto dalla casa italiana è in vendita ma il prezzo non è stato rivelato. Segnaliamo anche un video dedicato all’Alfa Romeo Disco Volante.

Per quanto riguarda la Formula 1, infine, segnaliamo le dichiarazioni del team principal di Alfa Romeo Vasseur che ha sottolineato come la Formula 1 dovrà essere pronta a cambiare formato di gara per adeguarsi alla situazione d’emergenza che stiamo vivendo oggi ed all’eventualità di realizzare tante competizioni in un arco temporale ridotto.

Il team principal di Alfa Romeo ha anche chiarito che, in questo momento, l’obiettivo principale dei team e dell’intera organizzazione di Formula 1 dovrebbe essere quello di dare un taglio netto ai costi per permettere alle squadre più piccole e con meno risorse economiche di poter sopravvivere alla crisi.

Fiat

Gli stabilimenti di produzione di FCA sono ancora fermi, come prescritto dal decreto del Governo che ha bloccato tutte le attività produttive non essenziali. Nel frattempo però, in questa settimana sono ripresi i collaudi della Nuova Fiat 500, la city car elettrica presentata ad inizio marzo da Fiat, che viene testata in un circuito realizzato a Mirafiori. La ripresa dei collaudi ha destato le critiche dei sindacati.

In attesa di conoscere qualche dettaglio in più sulla gamma della nuova 500, in questi giorni arrivano nuovi dettagli sui possibili prezzi. Secondo le prime indiscrezioni, il prezzo della versione base della Nuova Fiat 500 potrebbe essere più basso del previsto e la city car potrebbe arrivare in ulteriori varianti di carrozzeria non ancora presentate.

Intanto Fiat si prepara a lanciare nuove motorizzazioni nel corso del secondo semestre. La casa italiana andrà a rinnovare, notevolmente, la gamma di Tipo (che avrà anche un restyling di metà carriera), 500X e 500L e tra le tante novità in arrivo ci saranno anche motorizzazioni inedite.

Nel frattempo, a causa dell’emergenza sanitaria, Fiat potrebbe ritardare il lancio dei nuovi modelli previsti per il Brasile, tra cui il nuovo ed atteso pick-up Strada. Da notare, inoltre, che si inizia a parlare di restyling anche per il Toro, il pick-up di grandi dimensioni che rappresenta un best seller in Brasile.

In attesa del debutto ufficiale, atteso per i primi mesi, in questi giorni si parla del restyling di metà carriera della Fiat Tipo. Il progetto, infatti, è stato anticipato da una serie di nuovi render che provano ad anticiparne il design definitivo . Il debutto ufficiale è atteso per la seconda metà del 2020. Nel frattempo, emergono nuove foto spia dell’inedita Tipo Cross.  

In questa settimana sono stati ultimati i lavori di sviluppo della nuova Fiat Tipo TCR, la vettura che gareggerà nel campionato TCR Italy che, al netto di possibili cancellazioni dovute all’emergenza sanitaria, dovrebbe prendere il via nel corso del prossimo mese di maggio sul circuito di Monza.

Ferrari

Il programma Tailor Made di Ferrari ha sfornato nelle scorse settimane una nuova perla che si è mostrata, per la prima volta, in rete in questi giorni. Si tratta di un esemplare di Ferrari Portofino con la colorazione esclusiva Dark Green e diversi ulteriori personalizzazioni che vanno ad arricchire il progetto.

In tema di tuning, invece, segnaliamo un video dedicato alla Ferrari F12 N-Largo, un esemplare di F12berlinetta personalizzato da Novitec che ha realizzato diverse modifiche meccaniche oltre che alcuni interventi estetici che vanno a rendere ancora più esclusiva la supercar della casa di Maranello.

Ferrari F12 N-Largo Gumbal

In questi giorni, nonostante lo stop del campionato legato al Coronavirus, si continua a parlare di Formula 1. Tra le notizie della settimana, ad esempio, registriamo nuove dichiarazioni di Binotto che ha confermato che, anche con il campionato in pausa, continua ad avere un contatto diretto con i piloti di Ferrari in vista di una ripresa della stagione 2020. Binotto ha anche dichiarato che Leclerc ha ancora da imparare da Vettel in alcune aree. 

Da notare, intanto, che in questi giorni sono arrivate nuove indiscrezioni sulla proposta di rinnovo fatta da Ferrari a Vettel. Secondo quanto emerso in rete, infatti, la casa di Maranello vorrebbe continuare a puntare sull’ex campione del mondo anche se l’ingaggio proposto sarebbe decisamente inferiore a quanto percepisce attualmente Vettel.

Se Ferrari non vorrà Vettel ci saranno altri team pronti a presentare offerte. Da notare che l’ex campione del mondo di Formula 1 ha confermato di essere disponibile a correre in altre serie nel corso del prossimo futuro.

Intanto, come confermano le ultime indiscrezioni, Ferrari si sarebbe schierata contro un possibile maxi taglio ai budget per i team di Formula 1 a partire dalle prossime stagioni, una proposta lanciata da McLaren negli ultimi giorni anche per via dell’emergenza sanitaria e le relative conseguenze economiche.

Maserati

Tra le novità del futuro di Maserati c’è anche il nuovo Maserati D-SUV, progetto che verrà sviluppato a partire dall’Alfa Romeo Stelvio e verrà prodotto nello stabilimento di Cassino. Il nuovo entry level di Maserati potrebbe arrivare in ritardo rispetto a quanto previsto dall’attuale piano industriale della casa del Tridente.

In questi giorni c’è stato il debutto della nuova versione del Maserati Levante Trofeo di Novitec. Il popolare tuner ha presentato la sua versione della variante sportiva del SUV della casa del Tridente che ora è in grado di garantire più di 600 CV oltre ad una serie di personalizzazioni specifiche che vanno a massimizzare la sportività.

Tra i video proposti in questa settimana c’è anche un interessante sfida di velocità tra la Maserati Ghibli S Q4 e Lexus GS-F, due quattro porte da oltre 450 CV in grado di offrire prestazioni sportive di altissimo livello oltre a contenuti premium al top dei loro rispettivi segmenti di mercato. Da segnalare anche un video di un esemplare con kit widebody di GranTurismo.

Maserati Ghibli S Q4 Track Day

Jeep

Questa settimana, dopo il successo della fase di pre-ordinazione, Jeep ha annunciato l’apertura degli ordini per le First Edition di Renegade e Compass 4xe, le nuove varianti plug-in hybrid della casa americana. I due SUV elettrificati potranno essere ordinati direttamente online dai clienti interessati all’acquisto sfruttando i nuovi strumenti digitali che FCA ha messo a disposizione della sua clientela.

Da notare, intanto, che Renegade e Compass 4xe sono protagonisti di un video test in cui i nuovi SUV ibridi della casa americani (entrambi prodotti in Italia) sono messi alla prova con una serie di test davvero particolari che mirano a mostrare tutte le potenzialità dei due modelli.

In questi ultimi giorni, Jeep ha chiarito quale sarà il suo obiettivo per il futuro. La casa americana ha intenzione di puntare in modo considerevole sull’elettrificazione della gamma. Per il brand, infatti, c’è la volontà di diventare il marchio di SUV più “green” al mondo grazie ad un’offerta di veicoli in grado di poter contare su numerose versioni elettrificate Da segnalare anche i primi rumors sulla Wrangler 4xe, la versione plug-in hybrid dell’iconico modello di Jeep.

Jeep Renegade e Compass 4xe First Edition

Intanto arrivano nuove conferme sulla prima elettrica al 100% di Jeep. Il modello in questione, infatti, potrebbe nascere grazie ad una piattaforma di PSA. Il gruppo francese ha già realizzato diversi modelli a zero emissioni e potrebbe offrire un’ottima base di partenza per le Jeep elettriche del futuro.

Il futuro del marchio Jeep sarà legato, sempre di più, ai modelli compatti. In questi giorni, a tal proposito, sono arrivate importanti conferme in merito alla realizzazione di un nuovo SUV compatto per il mercato indiano  dove potrebbe essere prodotta anche la seconda generazione di Renegade. Il progetto potrebbe avere diversi punti di contatto con un analogo progetto in arrivo, in futuro, anche in Europa. Un nuovo render, intanto, immagina il futuro Mini SUV di Jeep.

Nel frattempo, emergono online nuove foto spia della futura Jeep Grand Wagoneer, uno dei principali modelli che andrà ad arricchire la gamma di Jeep nel corso del prossimo futuro. Il progetto è in sviluppo già da diverso tempo ed è vicinissimo al debutto.

FCA

Nonostante le dichiarazioni delle scorse settimane, FCA ha rimandato la riapertura dello stabilimento di Melfi. La ripresa produttiva potrebbe avvenire dopo Pasqua, sulla base delle scelte del Governo in merito alle attività di produzione “non essenziali” che, attualmente, sono ferme come previsto dall’ultimo decreto.

Il gruppo punta a riaprire almeno tre impianti in Italia nel corso della seconda metà del mese di aprile se ci saranno le condizioni per tornare a produrre. Nel frattempo, da questa settimana FCA ha sospeso la produzione della Fiat Tipo in Turchia. La segmento C del marchio italiano viene realizzata a Bursa da Tofaş, una joint venture tra la turca Koç Holding ed il gruppo FCA.

L’emergenza Coronavirus si tradurrà in un drastico calo delle vendite di nuove auto. Per arginare la crisi, FCA sta già prendendo delle contromisure. Tra i provvedimenti già annunciati c’è anche un taglio degli stipendi per la dirigenza. La riduzione dei compensi per i manager dell’azienda dovrebbe durare diversi mesi.

Nel frattempo, dopo il taglio dello stipendio, l’attuale CEO Manley sarebbe prossimo all’addio, lasciando il gruppo per nuovi incarichi in altre aziende del settore automotive, come già emerso nel corso degli ultimi mesi in cui si è parlato di un possibile approdo in Jaguar Land Rover.

Da notare che FCA ha iniziato a produrre in Italia componenti per i ventilatori, macchinari essenziali per combattere il Coronavirus. La produzione di questi componenti avviene nello stabilimento di Cento. Intanto, FCA Bank partecipa attivamente alla raccolta fondi per la Croce Rossa Italiana.

Per comprendere le conseguenze della crisi, FCA ha scelto di rinviare a giugno l’assembla degli azionisti che era prevista per la metà del mese di aprile. Possibile anche il rinvio del dividendo ordinario di 1.1 miliardi di Euro che era stato annunciato in precedenza.

Intanto, dopo l’esperimento lanciato in Italia un paio di settimane fa, anche in Spagna il gruppo FCA punta sulle vendite online. L’azienda ha reso disponibile una serie di nuove soluzioni per digitalizzare gli acquisti di nuove auto considerando la particolare situazione d’emergenza che si sta vivendo in Spagna, Paese colpito duramente dalla pandemia. Da notare che FCA ha iniziato a produrre mascherine anche in Brasile  e si prepara a costruire ospedali da campo.

Per quanto riguarda la fusione tra FCA e PSA, nonostante i rumors della scorsa settimana che anticipavano problemi per il completamento dell’operazione, alcuni sindacati italiani confermano che non ci saranno ritardi come rivelato loro direttamente dall’azienda nel corso degli ultimi incontri. Secondo alcuni analisti, invece, FCA e PSA potrebbero dover rinegoziare i termini della fusione.

Per quanto riguarda i dati di vendita, in questi giorni sono arrivati i risultati di FCA nel primo trimestre del 2020 negli USA. Il gruppo ha registrato un calo delle consegne dovuto interamente al calo di marzo causato dal lockdown. Come confermato dall’azienda, infatti, i risultati registrati tra gennaio e febbraio sono stati positivi. Ecco come sono andate le vendite in Canada del gruppo.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 12 aprile. Vi ricordiamo di continuare seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento