in

Binotto: “In alcune aree Leclerc può ancora imparare molto da Vettel”

Charles Leclerc può ancora migliorare qualcosa e imparare da Sebastian Vettel secondo Mattia Binotto

Charles Leclerc e Mattia Binotto
Charles Leclerc e Mattia Binotto

Charles Leclerc ha rapidamente salito la scala del motorsport. Il Monegasco ha fatto il suo debutto  con il team Alfa Romeo Sauber due anni fa, dove ha vissuto una stagione forte. Il giovane pilota finiva regolarmente in zona punti con una macchina, che in realtà non era sempre all’altezza della top ten. Questo non è passato inosservato alla Ferrari. Solo un anno dopo, il giovane pilota infatti è stato chiamato a guidare per la squadra italiana. Ancora una volta Leclerc ha avuto un’ottima stagione da rookie e questo è stato nuovamente premiato. La Ferrari infatti gli ha offerto un contratto fino al 2024. Il capo del team Mattia Binotto è ancora molto soddisfatto dell’accordo chiuso.

Binotto infatti ha dichiarato: “La scorsa stagione abbiamo preso una serie di decisioni importanti”, ha detto a Sky Sports . “Il rinnovo del contratto di Charles ne fa sicuramente parte.” Leclerc è riuscito a vincere due Gran Premi nel suo primo anno in rosso, ma a volte ha anche mostrato di dover imparare una cosa o due.

Secondo Binotto, c’è ancora un in Leclerc qualcosa da levigare qua e là: “Naturalmente Sebastian ha molta più esperienza, questo è chiaro”, spiega l’italiano. “Ad esempio, lo stesso Charles sa benissimo che può ancora migliorare un po’ in termini di gestione delle gomme. In quell’area può davvero imparare molto dal suo compagno di squadra. Tuttavia, i suoi risultati precedenti ci danno fiducia per il futuro. Charles non farà che svilupparsi ulteriormente e lo faremo supportandolo “, ha concluso.

Ti potrebbe interessare: Binotto conferma che la SF1000 va in una direzione completamente diversa rispetto al passato

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento