in ,

Alfa Romeo: vendite in calo del -88% a marzo in Italia, FCA chiude a -90%

Il mercato auto italiano chiude il mese di marzo con vendite in calo del -85%

Alfa Romeo vendite Italia

Tutto come previsto. Il lockdown esteso a tutta l’Italia per il contenimento della diffusione del Coronavirus si traduce in un vero e proprio tracollo delle vendite di nuove auto che, a marzo, fanno segnare un calo del -85% in Italia. Si tratta di un risultato ampiamente atteso dalle previsioni delle ultime settimane e che, molto probabilmente, verrà ripetuto anche nel corso del mese di aprile nonostante il tentativo delle case costruttrici di avviare le vendite online delle auto.

Per quanto riguarda Alfa Romeo e il gruppo FCA, il calo registrato a marzo è stato anche peggiore rispetto al risultato complessivo del mercato. Il gruppo FCA ha, infatti, consegnato un totale di 4.692 unità nel corso del mese di marzo facendo registrare un calo del -90% nel confronto con i dati raccolti nel marzo dello scorso anno. Per Alfa Romeo, invece, le vendite si fermano a 271 unità, con un calo del -88% rispetto ai risultati dell’anno passato.

Anche gli altri marchi di FCA sono in calo. Fiat ha venduto 2.794 unità nel corso del mese di marzo facendo registrare un calo del -91.2% rispetto ai risultati raccolti l’anno precedente mentre Lancia si è fermata a 514 unità, con un calo del -91.55%. In calo, questa volta del -86%, il marchio Jeep che si ferma a 1.070 unità vendute. Da segnalare anche il calo delle consegne di Maserati, che chiude con 29 unità vendute e -77%, e Ferrari, che si ferma a 14 unità vendute e -62%.

FCA: il primo trimestre si chiude con un calo del -35%

A titolo di cronaca, riportiamo anche i dati finali relativi alle vendite del primo trimestre del 2020 che, chiaramente, sono influenzati dal crollo registrato nel corso del mese di marzo. Il gruppo FCA ha chiuso il primo trimestre con 86 mila unità vendute e -35% rispetto all’anno precedente.

A pesare sui risultati del brand è stato il crollo del -46% registrato da Jeep, che chiude con 12 mila unità vendute, e del –45% registrato da Alfa Romeo, che si ferma a meno di 4 mila unità vendute nel trimestre. Male anche Fiat che chiude con 56 mila unità vendute e con un calo del -32% rispetto all’anno precedente. In calo anche Lancia (-31%) che si ferma a 12 mila unità vendute.

Dati negativi per Maserati, che chiude il trimestre con 320 unità consegnate (-42%), e Ferrari, che si ferma a 136 unità (-3.55%).