in

Fusione FCA-PSA, nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio MY 2020, Ferrari Roma: le migliori news della settimana

Ecco le migliori news della settimana da lunedì 16 a domenica 22 dicembre

Bentornati su ClubAlfa.it per un nuovo appuntamento con la nostra rubrica domenicale dedicata alle migliori news della settimana che si avvia verso la conclusione. Questi ultimi sette giorni, da lunedì 16 ad oggi domenica 22 dicembre, sono stati davvero densi di notizie per il mondo Alfa Romeo e per l’intero settore automotive italiano.

Chiaramente, la notizia principale della settimana è l’annuncio dell’accordo di fusione tra FCA e PSA che darà vita al quarto gruppo automotive al mondo per volumi di vendita. FCA, dopo l’annuncio, ha confermato che tutti gli investimenti previsti per l’Italia saranno realizzati e che per l’obiettivo della piena occupazione è fissato per il 2022.

L’annuncio della fusione con PSA apre nuovi scenari per i marchi di FCA a partire da Alfa Romeo che potrebbe realizzare il suo Alfa Romeo B-SUV a partire da una piattaforma del gruppo francese. La futura azienda utilizzerà due piattaforme per coprire circa i 2/3 delle vendite complessive (più di 6 milioni di unità all’anno).

Nel frattempo, si avvicina il debutto commerciale delle nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio MY 2020. In questa settimana, Alfa Romeo ha diffuso il nuovo listino prezzi dei due modelli che saranno in concessionaria nel corso delle prime settimane del prossimo anno. Da segnalare anche il rilascio di nuove informazioni e del nuovo video ufficiale della Ferrari Roma, la supercar che la casa di Maranello ha presentato lo scorso mese di novembre.

Prima di procedere oltre, inoltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo FCA. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter  e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo.

Da notare, inoltre, che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web, e su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Alfa Romeo

In questa settimana, Alfa Romeo ha diffuso il listino prezzi ufficiale delle nuove Alfa Romeo Giulia MY 2020 e Alfa Romeo Stelvio MY 2020, i due aggiornamenti per i modelli di segmento D della casa italiana che vanno ad introdurre una lunga serie di novità grazie ad una dotazione di serie ancora più ricca e ad una ristrutturazione della gamma.

Tra le principali novità della nuova Alfa Romeo Giulia MY2020 c’è anche la nuova entry level con motore 2.2 turbo diesel da 136 CV, una variante disponibile in precedenza solo in alcuni mercati europei. In quest’articolo vediamo tutto quello che c’è da sapere sulla nuova versione della Giulia.

L’accordo tra FCA e PSA per la fusione, annunciato questa settimana, porta in prima pagina il futuro di Alfa Romeo. Il gruppo FCA ha chiarito che, anche dopo la fusione, il marchio Alfa Romeo resterà un marchio premium andando a rappresentare uno degli elementi cardine della futura gamma dell’azienda.

In casa Alfa Romeo si iniziano a registrare le prime indiscrezioni in merito al futuro Alfa Romeo B-SUV, il nuovo entry level della gamma del marchio italiano che arriverà sul mercato nel corso del 2022. Il crossover potrebbe essere realizzato in un preciso stabilimento italiano. 

Il nuovo Alfa Romeo B-SUV, grazie all’accordo di fusione tra FCA e PSA, potrebbe essere realizzato sulla nuova piattaforma CMP, il pianale su cui il gruppo francese ha realizzato già diverse city car e crossover di segmento B come le nuove generazioni di Opel Corsa, Peugeot 208 e Peugeot 2008.

Parliamo ora di dati di vendita. In questi giorni sono arrivati i nuovi dati di novembre sulle vendite in Europa. I dati confermano una leggera crescita di Alfa Romeo che però continua a dover fare i conti con un parziale annuo molto negativo in senso assoluto.

Intanto, questa settimana si è conclusa la produzione di Alfa Romeo a Cassino. Lo stabilimento riaprirà soltanto a metà gennaio, dopo quasi un mese intero di stop, a causa delle scarse richieste dei modelli prodotti (Giulia, Stelvio e Giulietta).

In questa settimana è arrivata la notizia della messa in vendita di un esemplare di Alfa Romeo GT Junior Zagato 1300 del 1971. Si tratta di uno dei 1108 esemplari prodotti della vettura della casa italiana che è ora alla ricerca di un nuovo proprietario potendo contare su condizioni di manutenzione ottime.

Da notare che, molto presto, sarà venduta all’asta anche un’Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce del 1960  mentre è appena stato venduto all’asta un esemplare di Alfa Romeo 1750 Spider Veloce che era stato appena oggetto di un restauro completo.

Per quanto riguarda i render, invece, in questa settimana abbiamo registrato l’arrivo di un nuovo render dedicato ad un’ipotetica Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio derivata dall’Alfa Romeo Tonale Concept, il prototipo che anticiperà il nuovo C-SUV di Alfa.

Come annunciato in questi giorni, durante il Goodwood Festival of Speed 2020, che si terrà dal 9 al 12 luglio sul famoso circuito britannico, verrà presentata da Totem Automobili l’inedita GT Electric, una particolare versione alimentata a batteria della storica Alfa Romeo Giulia Sprint GT.

Chiudiamo la panoramica relativa alle news sul marchio Alfa Romeo con una notizia che riguarda la Giulietta. La Polizia di Roma Capitale ha, infatti, ricevuto 10 esemplari di Giulietta con motore 2.0 turbo diesel da 175 CV che andranno ad arricchire la flotta a sua disposizione.

Alfa Romeo Giulietta Polizia

Per quanto riguarda la Formula 1, invece, secondo nuovi rumors potrebbe essere Mick Schumacher a prendere il posto di Raikkonen una volta che l’ex campione del mondo, come oramai sembra essere chiaro, deciderà di ritirarsi dopo la stagione 2020. Il pilota, in ogni caso, non effettuerà test con il team nel 2020.

Da segnalare, inoltre, che la monoposto del team Alfa Romeo Racing per il 2020 ha fallito i crash test svoltisi questa settimana. La vettura sarà ora chiamata a nuovi interventi di ottimizzazione per poter superare i crash test obbligatori.

Fiat

In casa Fiat, tra le varie news della settimana registriamo anche l’arrivo di nuove foto spia che ci mostrano i primi prototipi della futura Fiat 500 Elettrica, l’attesa city car del marchio italiano che verrà presentata nel corso del prossimo mese di marzo al Salone di Ginevra.

Dopo la fusione tra FCA e PSA si inizia a parlare, in questi giorni, del progetto di una nuova Fiat Argo che potrebbe essere realizzata a partire dalla piattaforma delle nuove Opel Corsa e Peugeot 208, le due city car di segmento B presentate in questo 2019.

Tra le indiscrezioni legate al futuro della gamma Fiat, in questi giorni si è iniziato a parlare del possibile debutto di una variante plug-in hybrid della Fiat Tipo che potrebbe arrivare insieme al restyling di metà carriera della segmento C.

Da segnalare che Fiat, in questi giorni, ha annunciato il richiamo di alcuni esemplari di Fiat 500 con cambio automatico prodotti diversi anni fa a causa di un possibile malfunzionamento. Il richiamo coinvolge unità vendute in Sud America.

Secondo una serie di previsioni di Dataforce diffuse in questi giorni, Fiat continuerà a mantenere la leadership del mercato italiano nel corso del prossimo triennio. Il brand torinese, in ogni caso, registrerà un netto calo della quota di mercato.

Ferrari

Questa settimana, Ferrari ha rivelato le caratteristiche tecniche complete della Ferrari Roma, la nuova supercar che era stata presentata, proprio nella città da cui prende il nome, lo scorso mese di gennaio. Da notare, inoltre, che la Ferrari Roma è protagonista anche del primo video ufficiale diffuso proprio in questi giorni.

Tra le notizie della settimana per Ferrari segnaliamo anche che il mese prossimo verranno messe all’asta ben 6 convertibili Ferrari, modelli che, in un modo o nell’altro, hanno contribuito a scrivere pagine importanti della storia di Maranello.

Ferrari Roma

Per quanto riguarda la Formula 1, in questi giorni sono arrivate nuove dichiarazioni di Binotto che ha commentato la stagione appena conclusa evidenziando le differenze prestazionali tra la casa di Maranello e le monoposto di Mercedes che hanno dominato il campionato sin da inizio stagione.

Binotto ha anche sottolineato di voler capire le motivazioni di Vettel prima di prendere una decisione definitiva sui futuri piloti della scuderia. Il team principal di Maranello ha, inoltre, evidenziato che nel 2020 Ferrari non inizierà la stagione con un pilota numero uno. Binotto ha confermato che le riunioni tra piloti nel 2019 sono state molto difficili.

Da notare che l’amministratore delegato di Ferrari, Louis Camilleri, ha rilasciato alcune dichiarazione relative alla posizione ed al ruolo del team principal Binotto, da molti ritenuto come uno dei principali colpevoli dei risultati insoddisfacenti di Ferrari nel corso di questo campionato appena terminato. Camilleri ha anche confermato di non essere preoccupato da possibili aumenti di stipendio per i piloti.

Leclerc, dopo la sua prima stagione in Ferrari, ha rilasciato nuove dichiarazioni in cui si è detto molto soddisfatto dei risultati registrati quest’anno. Il giovane pilota ha anche confermato di voler giocarsi il titolo con Vettel la prossima stagione.

Maserati

Questa settimana si sono celebrati i 40 anni dalla presentazione della Maserati Quattroporte di terza generazione che venne presentata al Presidente della Repubblica Sandro Pertini nel corso di un evento svoltosi al Quirinale, a Roma.

Da notare, inoltre, che nei giorni scorsi è stata annunciata la futura vendita all’asta di un esemplare di Maserati Ghibli SS del 1970 che sarà messa in vendita da RM Sotheby’s al termine di un processo di restauro completo.

Jeep

Il marchio Jeep chiude il sesto anno di crescita nell’area EMEA. Per il futuro, il brand americano sarà sempre più legato all’Italia dove potrebbe entrare in produzione un terzo modello, l’atteso entry level, nel corso dei prossimi anni.

In questa settimana, tra le tante news che vedono come protagonista il marchio Jeep, segnaliamo anche l’arrivo delle prime informazioni relative alla nuova Jeep Renegade PHEV, l’attesissima variante plug-in hybrid del crossover compatto prodotto nello stabilimento di Melfi.

In occasione dell’annuncio ufficiale sulla fusione con PSA, il gruppo FCA ha ufficializzato anche il lancio di quattro nuovi modelli Jeep per i prossimi due anni. Il brand americano, quindi, si prepara a registrare un gran numero di novità nel suo prossimo futuro con l’obiettivo di continuare nel suo processo di crescita.

Jeep Wrangler Ecodiesel

Questa settimana si è registrato il debutto nelle concessionarie italiane del marchio americano della nuova Jeep Wrangler 1941 by Mopar, una particolare evoluzione del fuoristrada di Jeep che è ora disponibile all’acquisto per tutti gli appassionati. Da segnalare che un particolare esemplare di Wrangler del 2017 è stato messo all’asta.

Nel frattempo, nuovi rumors in arrivo dal Sud America confermano che nel futuro della Jeep Compass potrebbe esserci spazio anche per l’adozione del motore 1.3 turbo FireFly, una delle motorizzazioni di nuova generazione del gruppo FCA. Nel frattempo, Jeep ha avviato una serie di nuovi investimenti per migliorare la produzione in Brasile. 

Da segnalare anche l’arrivo di nuove conferme in merito ad alcune novità che riguardano la Jeep Cherokee.  Nel frattempo, il nuovo pick-up Jeep Gladiator debutta in Medio Oriente con una serie speciale che mira a celebrarne il lancio in questo nuovo mercato. Da notare, inoltre, che il Gladiator è stato nominato Truck of the Year in Canada.

FCA

La principale notizia della settimana per il mondo automotive è rappresentata dall‘accordo ufficiale per la fusione tra FCA e PSA. I due gruppi daranno vita ad una nuova azienda che sarà il quarto costruttore del settore automotive e potrà contare su oltre 3.7 miliardi di Euro di sinergie annuali.

FCA e PSA hanno confermato che, in futuro, i 2/3 delle vendite annuali del gruppo saranno rappresentate da modelli prodotti su sole due piattaforme modulari (una small ed una compact / mid-size) che, probabilmente, deriveranno dal gruppo PSA.

Subito dopo l’annuncio della fusione, FCA ha confermato tutti gli investimenti previsti per il “Piano Italia” che inizierà a mostrare i primi frutti già nel corso del 2020. Il gruppo ha anche confermato di voler raggiungere la piena occupazione in Italia entro il 2022.

Gli annunci di questi giorni da parte del gruppo FCA in merito al futuro degli stabilimenti italiani sono stati accolti in modo molto positivo dai sindacati. Ecco, quindi, qual è stato il commento della Fiom in merito a quanto annunciato da FCA dopo l’accordo con PSA.

Da notare che il gruppo FCA, nell’incontro con i sindacati dopo l’annuncio della fusione, ha anche confermato l’avvio della produzione dei motori ibridi a Termoli. La nuova generazione di propulsori elettrificati sarà pronta per il debutto commerciale nel 2021.

Grazie alla fusione, inoltre, il nuovo gruppo “FCA – PSA” potrà contare su di un ruolo dominante sul mercato sudamericano ed, in particolare in Brasile, mercati chiave per il futuro della nuova azienda che nascerà dalla fusione.

Da notare che anche il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha accolto in modo positivo l’annuncio della fusione sottolineando l’importanza che questo processo potrà ricoprire per l’Europa e per il futuro economico dell’Italia.

L’annuncio dell’accordo tra FCA e PSA ha generato, immediatamente, tantissimi rumors. Tra le prime indiscrezioni di questa settimana segnaliamo il possibile avvio della produzione di SUV Peugeot nello stabilimento di Melfi che, in futuro, potrebbe diventare un punto di riferimento per la gamma rialzata del nuovo gruppo.

Tra i progetti futuri resi possibili grazie alla fusione con PSA c’è anche quello della nuova Lancia Ypsilon. In questi giorni alcuni render provano ad immaginare il design della nuova generazione della city car dello storico brand Lancia. La fusione potrebbe portare alla nascita di un pick-up RAM di medie dimensioni su base PSA.

lancia ypsilon

Dopo l’annuncio della fusione, inoltre, il gruppo FCA ha annunciato la cessione del business dei componenti in ghisa Teksid a TupyNel frattempo, secondo alcuni rumors provenienti dal Nord America, il gruppo FCA starebbe valutando una serie di nuovi licenziamenti che riguardano dipendenti canadesi dell’azienda nell’ottica di un programma di riorganizzazione. Nel frattempo, potrebbero arrivare nuove assunzioni in Italia.

Parliamo ora di dati di vendita. In questi giorni sono arrivati i dati di vendita relativi al mese di novembre in Europa. Questi nuovi dati certificano un nuovo calo delle vendite di FCA che, questa volta, deve fare i conti con un calo del marchio Jeep che ha influenzato negativamente i risultati del gruppo.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 29 dicembre. Vi ricordiamo di continuare seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento