in

Alfa Romeo Giulia MY 2020: ecco il listino prezzi, si parte da 40.000 Euro

6 motorizzazioni (tra cui la nuova entry level 2.2 turbo diesel da 136 CV) e 7 allestimenti per la nuova Giulia MY 2020

A distanza di alcune settimane dalla presentazione ufficiale, avvenuta lo scorso mese di novembre, Alfa Romeo ha diffuso il listino prezzi ufficiale della nuova Alfa Romeo Giulia MY 2020, l’attesissimo Model Year che va ad aggiornare profondamente la dotazione di serie della berlina, aggiungendo tanti elementi inediti e migliorando, notevolmente, la connettività (il nuovo Alfa Connect 8.8’’ Multitouch è disponibile di serie su tutta la gamma della Giulia MY 2020) e la sicurezza con l’aggiunta di tanti nuovi sensori.

Come vedremo di seguito, cala anche il prezzo di partenza del listino grazie all’introduzione di una nuova variante base del 2.2 turbo diesel. Nel corso delle prossime ore, Alfa Romeo dovrebbe annunciare l’apertura degli ordini della Giulia MY 2020 che, come anticipato in fase di presentazione lo scorso mese di novembre, arriverà in concessionaria nel corso del mese di gennaio, molto probabilmente accompagnata da un Porte Aperte. Da notare che per ora non c’è ancora il listino della Giulia Quadrifoglio MY 2020.

Giulia MY 2020: 6 motorizzazioni, si parte dal 2.2 turbo diesel da 136 CV

La gamma dell’Alfa Romeo Giulia MY 2020 si articola in 6 differenti motorizzazioni abbinabili ad un totale di 7 allestimenti con la versione base chiamata semplicemente “Giulia” a cui si affiancano gli allestimenti Super, Business, Sprint, Executive, Ti e Veloce. Il listino prezzi del Model Year 2020 dell’Alfa Romeo Giulia parte da 40.000 Euro ed arriva sino a 58.900 Euro.

Rispetto al Model Year 2019 il prezzo base dell’Alfa Romeo Giulia registra un netto calo (in precedenza il listino partiva da oltre 43 mila Euro) grazie all’ingresso in gamma del 2.2 turbo diesel da 136 CV (variante del 2.2 già disponibile in alcuni mercati) che viene proposta proprio a partire da 40.000 Euro, risultando l’unico motore abbinabile alla versione base Giulia. Il turbo diesel da 136 CV è disponibile anche in abbinamento alla Super (+3 mila Euro) ed alla Business (+4 mila Euro).

La gamma diesel della berlina comprende anche il 2.2 turbo diesel da 160 CV (abbinabile alle versioni Business, Sprint ed Executive con prezzi da 45 mila Euro) e da 190 CV (abbinabile alla Sprint ed alla Ti con prezzi da 49.500 Euro). In listino c’è spazio anche per il 2.2 turbo diesel da 210 CV abbinato alla trazione integrale Q4 e disponibile esclusivamente per la Giulia Veloce con un prezzo di partenza di 57.700 Euro.

La gamma benzina della nuova Alfa Romeo Giulia MY 2020 continua a proporre due opzioni. La versione “base” monta il 2.0 turbo benzina da 200 CV che parte da 46.600 Euro (quasi 2 mila Euro in più di listino rispetto al MY 2019) con l’allestimento Business .Il motore è abbinabile anche alla Giulia Sprint (+2 mila Euro) e alla Giulia Executive (+3 mila Euro). Per i clienti più esigenti il Model Year 2020 della Giulia ha una seconda opzione a benzina.

I clienti potranno, infatti, ordinare la Giulia Veloce con motore 2.0 turbo benzina da 280 CV abbinato alla trazione integrale Q4. Questa versione della berlina parte da un prezzo di listino di 58.900 Euro (2.600 Euro in più rispetto alla Model Year 2019). Da notare che tutti i motori della gamma della Giulia MY 2020 sono omologati Euro 6D – TEMP e sono abbinati al cambio automatico a 8 rapporti. Alfa Romeo, ricordiamo, non produce più la Giulia con cambio manuale.

Alfa Romeo Giulia MY 2020: gli allestimenti e la dotazione di serie

La nuova Giulia MY 2020 porta con sé una lunga serie di novità per quanto riguarda la dotazione di serie. Se il design e la gamma di motorizzazioni hanno subito solo novità marginali, la stessa cosa non si può dire per la dotazione e per le varie opzioni di personalizzazione a disposizione dei clienti che ordineranno la nuova berlina.

Di base, tutte le versioni della Giulia possono contare sul nuovo Alfa Connect 8.8’’ Multitouch, una delle principali novità di questa nuova versione della berlina italiana. Di serie troviamo anche gli Alfa Connected Services, il sintonizzatore radio DAB, i sensori Pioggia e Crepuscolare, il climatizzatore automatico bizona, il sistema Start & Stop, l’Alfa DNA Drive Mode System, l’Autonomous Emergency Brake (AEB) con riconoscimento pedoni, il Lane Departure Warning (LDW), il Forward Collision Warning (FCW) e l’Integrated Brake System (IBS).

Con l’allestimento Giulia Super vengono introdotti i sensori di parcheggio posteriori, gli specchietti esterni ripiegabili elettricamente ed i fari anteriori Bi-Xenon 25 w. Da notare, inoltre, che con quest’allestimento è disponibile anche l’integrazione Apple Car Play – Android Auto oltre ai nuovi sedili in tessuto nero. Con la Giulia Sprint, invece, troviamo i sedili techno-leather/tessuto, la pedaliera sportiva in alluminio, gli inserti in alluminio per diversi elementi degli interni ed il nuovo volante sportivo in pelle.

Sempre la Sprint introduce i cerchi in lega da 18 pollici bruniti a 5 fori con pinze freno nere by Brembo, il doppio terminale di scarico, i sensori di parcheggio anteriori, la telecamera posteriore con griglie dinamiche e l’Adaptive Cruise Control, La più ricca versione Executive arricchisce ulteriormente la gamma con l’Active Blind Spot, il Driver Attention Assist, il Traffic Sign Recognition e il Lane Keep Assist.

La Giulia Ti, oltre ai contenuti della Executive, aggiunge il Traffic Jam Assist, l’Highway Assist System e l’intelligent Speed Control oltre al caricatore wireless, alla selleria in pelle “Pieno Fiore”, gli inserti in vero legno di quercia o noce per plancia e tunnel centrale e il nuovo volante Lusso riscaldato.

Per i più sportivi c’è la Giulia Veloce, allestimento che deriva dalla Giulia Sprint, aggiungendo i sedili sportivi in pelle (riscaldati all’anteriore), il nuovo volante in pelle sportivo riscaldato, i cerchi in lega bruniti da 19 pollici Performance, i dischi freno maggiorati, i paraurti specifici Veloce, l’Active Blind Spot, il Driver Attention Assist, il Traffic Sign Recognition e il Lane Keep Assist.

A personalizzare, ulteriormente, la gamma troviamo diversi pack aggiuntivi come il Veloce Interiori, il Parking Assistance, il Driver Assistance, il Driver Assistance Plus, il Sedili Elettrici, il Clima e il Convenience. Tra i pack ci sono anche il Clima Freddo, il Lusso Noce, il Lusso Quercia il Lusso Noce Veloce, il Lusso Quercia Veloce, il Sound Theatre, il Sound Theatre by Harman Kardon, il Performance e il Cargo.

I vari pack aggiuntivi offrono tantissime opportunità di personalizzazione per la nuova Alfa Romeo Giulia MY 2020 garantendo a tutti i clienti la possibilità di ordinare la berlina più in linea con le proprie esigenze per quanto riguarda la dotazione di serie.

Le colorazioni della carrozzeria

Per quanto riguarda la carrozzeria, per tutti gli allestimenti viene proposta di serie la tinta pastello Rosso Alfa mentre le versioni Bianco Alfa e Nero Alfa sono abbinabili a tutte le versioni con un costo extra di 600 Euro. Ci sono poi le metallizzate Nero Vulcano, Grigio Vesuvio, Grigio Stromboli, Grigio Silverstone, Bianco Lunare, Blu Montecarlo, Blu Anodizzato e la novità Verde Visconti abbinabili a tutti gli allestimenti (tranne che alla Giulia “base”) al costo di 1.100 Euro.

Tra le tinte metallizzate c’è la Blu Misano, caratteristica colorazione dal sapore sportivo abbinabile esclusivamente alla Giulia Sprint ed alla Giulia Veloce (al costo di 1.100 Euro e con alcuni vincoli sulla scelta degli interni). A completare la gamma cromatica della Giulia ci sono le tinte tristrato Rosso Competizione e Bianco Trofeo disponibile con una spesa extra di 2.800 Euro ed abbinabili esclusivamente alla Giulia Veloce solo in abbinamento ad alcune opzioni di interni.

Sembra che le notifiche siano off!