in

FCA e PSA: grazie alla fusione avranno il 21% del mercato brasiliano

In Brasile FCA e PSA insieme controlleranno il 21% del mercato auto grazie ai marchi Fiat, Jeep, Peugeot e Citroen

Le megafusioni automobilistiche sono tornate. FCA e PSA (proprietario di Peugeot e Citroen) hanno annunciato mercoledì di aver concordato una fusione da $ 50 miliardi. L’accordo unisce la seconda e la terza più grande casa automobilistica europea e si prevede che cambieranno le dinamiche globali della produzione di veicoli.

In Brasile FCA e PSA insieme controlleranno il 21% del mercato auto

La nuova società, ancora senza nome, sarà proprietaria della metà delle azioni di ciascuna società e dovrebbe essere la quarta casa automobilistica più grande del pianeta, con un fatturato complessivo di 170 miliardi di euro. Insieme, le aziende hanno prodotto 8,7 milioni di veicoli lo scorso anno, ma hanno installato il potenziale per produrre 14 milioni di unità, secondo le proiezioni della consulenza LMC Automotive rilasciata da Reuters.

Questa fusione avrà effetti anche sui singoli mercati. Ad esempio in Brasile la nuova società avrà circa il 21% del mercato. Questo in particolare grazie a Fiat e Jeep che nel mercato auto del Brasile sono considerati marchi estremamente popolati, viceversa Citroën e Peugeot pur essendo presenti da molti anni con vari modelli sono considerati marchi automobilistici più di nicchia. In questo caso dunque è PSA a guadagnarci dalla fusione.

Ti potrebbe interessare: Fusione FCA-PSA: due piattaforme garantiranno i due terzi delle vendite del futuro gruppo

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento