in

FCA e PSA raggiungono un accordo per la fusione | Ufficiale

Dopo settimane di trattative è arrivata la firma sul memorandum d’intesa per la fusione

Con un comunicato ufficiale diffuso in queste ore, FCA e PSA hanno annunciato il raggiungimento dell’accordo per la fusione dei due gruppi che porterà alla nascita di un nuova società destinata a giocare un ruolo di primo piano sul mercato automotive internazionale potendo contare su di un’offerta diversificata e su nuove sinergie in grado di incrementare, ulteriormente, la crescita futura.

Il nuovo gruppo che nascerà dalla fusione tra FCA e PSA sarà il quarto costruttore automobilistico al mondo in termini di volumi di vendita, dopo Volkswagen, l’alleanza Nissan Renault e Toyota, con un totale di 8.7 milioni di unità vendute ogni anno. L’azienda sarà anche il terzo costruttore al mondo per fatturato, con ricavi congiunti di quasi 170 miliardi di Euro.

Come sottolineato nel comunicato ufficiale di FCA, la nuova società sarà presente nei suoi principali mercati (Europa, Nord e Sud America) e potrà ridefinire nuove strategie per espandere la sua presenza anche in altre regioni (in particolare in Cina e negli altri mercati asiatici). Sulla base dei dati del 2018, inoltre, il 46% dei ricavi del nuovo gruppo arriveranno dall’Europa mentre il 43% dal Nord America. 

La fusione tra FCA e PSA porterà, una volta a regime, a circa 3.7 miliardi di Euro di sinergie annuali. Le due aziende hanno confermato che non verranno chiusi gli stabilimenti di produzione come conseguenza dell’operazione di fusione. Secondo le prime stime, inoltre, le sinergie permetteranno di generare un flusso di cassa netto positivo già nel corso del primo anno.

Il gruppo FCA ha annunciato una conference call congiunta con PSA in cui verranno illustrati i dettagli del processo di fusione ed in cui potrebbero essere rivelate ulteriori informazioni su quello che sarà il nuovo gruppo che, come sottolineato dalle due aziende, si porrà sul mercato internazionale con obiettivi molto ambiziosi. La confernece call congiunta è programmata per le 15 di oggi (ora italiana).

11 membri per il consiglio d’amministrazione, Tavares sarà il nuovo CEO

Confermata la struttura societaria del nuovo gruppo. Il consiglio di amministrazione sarà composto da 11 membri. Cinque membri saranno nominati da FCA, tra questi ci sarà John Elkann in qualità di presidente, ed altri cinque membri saranno nominati dal gruppo PSA. L’attuale CEO di PSA Carlos Tavares sarà CEO del nuovo gruppo e membro del consiglio d’amministrazione. Per Tavares è previsto un mandato iniziale di 5 anni.

La nuova società capogruppo avrà sede in Olanda e verrà quotata presso Euronext (Parigi), Borsa Italiana (Milano) e al New York Stock Exchange. Confermati i centri operativi in Francia, Italia e negli Stati Uniti. Il nuovo statuto prevede che nessun azionista potrà avere diritto di voto in misura eccedente il 30% voti espressi dall’assemblea.

Prima dell’operazione di closing, FCA provvederà alla distribuzione di un dividendo speciale di 5.5 miliardi di Euro ai suoi azionisti mentre il gruppo PSA distribuirà la quota del 46% di Faurecia ai suoi azionisti. E’ prevista, inoltre, la separazione della partecipazione detenuta in Comau da FCA . Le due società prevedono di distribuire un dividendo ordinario di 1.1 miliardi di Euro nel corso del prossimo anno.

Tale dividendo sarà legato all’esercizio del 2019 e sarà soggetto all’approvazione dei rispettivi Cda e azionisti. Secondo quanto dichiarato dai due gruppi, il perfezionamento della fusione dovrebbe essere ultimato in 12-15 mesi, seguendo tutte le normali procedure che normalmente vengono avviate in questo tipo di operazioni.

Mike Manley, attuale amministratore delegato del gruppo FCA, ha così commentato l’accordo raggiunto dall’azienda con il gruppo PSA: “Questa è l’unione di due società con marchi incredibili e persone appassionate e competenti. Entrambe hanno affrontato momenti di estrema difficoltà e ne sono uscite ancora più agili, intelligenti e formidabili”

Carlos Tavares, futuro CEO del gruppo, ha, inoltre, aggiunto che l’accordo tra FCA e PSA può essere considerato come “una grande opportunità per raggiungere una posizione ancora più forte nel settore attraverso il nostro impegno a guidare la trasformazione verso un mondo con una mobilità ecologica, sicura e sostenibile e a offrire ai nostri clienti prodotti, tecnologie e servizi d’eccellenza”

Il nuovo gruppo potrà contare su di un ricco portfolio di brand che andranno ad occupare i vari segmenti di mercato a partire dal settore di lusso con Maserati passando per il settore premium, con Alfa Romeo e DS, e sino ad arrivare agli altri segmenti di mercato con brand come Jeep, Fiat, Lancia, Dodge, Chrysler, RAM, Fiat Professional, Peugeot, Citroen, Opel e Vauxhall.

I dati del 2018 confermano per il nuovo gruppo un totale di 8.7 milioni di unità vendute con circa il 37% di auto e il 35% di SUV. Il segmento dei veicoli commerciali leggeri vale l’11% delle vendite mentre MPV e truck coprono rispettivamente il 9% e l’8% delle vendite complessive del nuovo gruppo. Come sottolineato in precedenza, il nuovo gruppo potrà contare sul 46% dei ricavi in arrivo dall’area EMEA (che per PSA vale il 92% dei ricavi complessivi) e sul 43% dal Nord America (che per FCA vale il 66% dei ricavi complessivi).

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento