in

Nuova Lancia Ypsilon: alcuni render la immaginano così

La versione mild-hybrid dovrebbe disporre di un alternatore/starter da 24/48V abbinato al motore termico

Nuova Lancia Ypsilon render

In seguito alla fusione con PSA, Fiat Chrysler Automobiles (FCA) prevede di portare sul mercato una versione mild-hybrid della popolare city car Lancia Ypsilon. Stando alle ultime indiscrezioni trapelate su Internet, il 2020 o il 2021 potrebbero essere gli anni più gettonati in cui potremmo vedere la vettura.

Come detto poco fa, la nuova Lancia Ypsilon nasconderà sotto il cofano un motore abbinato a un sistema ibrido leggero (MHEV) in cui il propulsore endotermico lavorerà a stretto contatto con un alternatore/starter da 24/48V. Ciò dovrebbe consentire alla city car di garantire dei consumi e delle emissioni più bassi. Inoltre, tale implementazione permetterà alla nuova vettura di usufruire di vantaggi fiscali.

Nuova Lancia Ypsilon render
Nuova Lancia Ypsilon tre quarti posteriore

Nuova Lancia Ypsilon: la versione mild-hybrid potrebbe arrivare nei prossimi mesi

Sfortunatamente, almeno per il momento, non sappiamo quale sarà il motore a combustione interna il quale verrà abbinato al sistema mild-hybrid. Tuttavia, possiamo ipotizzare l’adozione del powertrain Fire a 4 cilindri da 1.2 litri oppure del TwinAir turbo benzina a 2 cilindri da 0.9 litri.

A livello estetico, ci aspettiamo un leggero restyling rispetto all’attuale generazione. In questo caso, possiamo avere un primo sguardo di come potrebbe essere il design della nuova Lancia Ypsilon mild-hybrid grazie ad alcuni render pubblicati in rete da vari artisti digitali. Questi immaginano sia la parte anteriore e posteriore che i laterali, oltre a un’immagine che ipotizza il layout dell’abitacolo.

Nuova Lancia Ypsilon render
Nuova Lancia Ypsilon abitacolo

In generale, la nuova generazione della city car del marchio torinese potrebbe arrivare con delle forme più morbide, pur lasciando inalterato lo stile tipico che ha reso molto popolare la Ypsilon. Ciò significa che i fari a sviluppo verticale, la griglia triangolare e la coda dovrebbero restare invariati.

Tuttavia, almeno secondo quanto preannunciato dai render, gli interni subiranno diverse modifiche, soprattutto per quanto riguarda il lato tecnologico con l’adozione di un nuovo sistema di infotainment più al passo coi tempi, abbinato al supporto Android Auto ed Apple CarPlay.

Visto che si tratta di un modello che dovrebbe arrivare sul mercato nel 2020/2021, sicuramente ci saranno diversi sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza attiva inclusi di serie come ad esempio la frenata di emergenza autonoma, il cruise control adattivo e il mantenimento della corsia.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento