in

Charles Leclerc soddisfatto del suo 2019

Charles Leclerc: il giovane pilota monegasco è contento di come è andata la sua prima stagione con la Ferrari

Charles Leclerc
Charles Leclerc

Charles Leclerc è contento di come è andata la sua prima stagione con la Ferrari. Il pilota monegasco si è qualificato in pole sette volte per tutta la stagione, ottenendo più pole di tutti gli altri piloti in griglia. “Se avessi detto all’inizio della stagione che avrei ottenuto sette pole e dieci podi, non ci avrei mai creduto”, ha detto Leclerc a MotorsportWeek . “È significativamente migliore di quanto mi aspettassi, ma guardando indietro, penso ancora agli errori commessi. L’obiettivo è quindi quello di imparare e migliorare ancora “.

Charles Leclerc è contento di come è andata la sua prima stagione con la Ferrari

Tuttavia, non è stato tutto positivo per la Ferrari e il team cercherà di sistemare le cose prima dell’inizio della stagione 2020. “Non è stata una stagione facile, ma sono comunque soddisfatto. Abbiamo lottato nella prima metà dell’anno, ma siamo riusciti a migliorare nella seconda metà. Ho avuto due vittorie fantastiche e a Monza è avvenuto tutto ciò che avevo sognato. Essere sul palco più alto con migliaia di fan Ferrari sotto di me è un’esperienza che non dimenticherò presto.”

“Questa è stata la mia prima stagione con una squadra di vertice e ho commesso degli errori. Questo alla fine ci è costato punti preziosi verso la fine della stagione. Analizzerò tutti i miei errori per prevenire il ripetersi. In questo modo posso tornare più forte la prossima stagione! ” Leclerc ha battuto il suo compagno di squadra, il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel nel 2019 e spera di stupire di nuovo e migliorare ulteriormente nel corso del prossimo anno.

Leggi anche: Verstappen non vede Leclerc come suo compagno di squadra in futuro

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento