in

Giuseppe Conte ha accolto con favore la fusione di Fiat Chrysler con PSA

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha accolto con favore la fusione di Fiat Chrysler con il suo rivale francese PSA

Giuseppe Conte DEF

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha accolto con favore la fusione di Fiat Chrysler con il suo rivale francese PSA in un’intervista giovedì, ma ha detto che proteggere i posti di lavoro rimane una priorità assoluta. “Può essere una grande opportunità per l’Italia e l’Europa”, ha dichiarato Conte al quotidiano La Stampa. Ha detto che l’accordo per creare la quarta casa automobilistica più grande del mondo e sviluppare modelli ecocompatibili aiuterebbe l’integrazione dell’industria europea.

Parlando in vista di un incontro tra la direzione di Fiat Chrysler (FCA) e i rappresentanti sindacali italiani venerdì, Giuseppe Conte ha affermato che l’accordo non dovrebbe avere alcun impatto negativo sui posti di lavoro. “La garanzia che i livelli di occupazione saranno protetti e mantenuti è stata messa in bianco e nero nella dichiarazione congiunta di FCA-PSA“, ha affermato.

“Per questo governo, la protezione della stabilità del lavoro è fondamentale”, ha aggiunto il Premier Giuseppe Conte. FCA ha dichiarato di aspettarsi 3,7 miliardi di euro di risparmi annuali dalla fusione senza la chiusura di impianti. I sindacati hanno inoltre accolto con favore la decisione delle due case automobilistiche di includere due rappresentanti sindacali – uno dall’Italia e uno dalla Francia – nel consiglio composto da 11 membri in totale. Gli analisti si aspettano che le fabbriche delle aziende in Europa, che si estendono dal Portogallo alla Gran Bretagna, creino problemi perché hanno marchi sovrapposti e fabbriche sottoutilizzate.

Gli impianti sottoutilizzati di FCA in Italia impiegano circa 58.000, più di un quarto della sua forza lavoro. PSA e Fiat Chrysler hanno dichiarato mercoledì di aver concordato i termini di una fusione per creare la quarta casa automobilistica più grande del mondo mentre l’industria affronta la transizione costosa e complicata verso una mobilità più pulita e sostenibile.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo B-SUV: potrebbe essere realizzato sulla piattaforma CMP del gruppo PSA

 

 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento