in

Alfa Romeo Giulia e Stelvio MY 2020, Ferrari Roma e nuova sportiva Maserati: le migliori news della settimana

Ecco le migliori news della settimana da lunedì dall’11 al 17 novembre

Bentornati su ClubAlfa.it per un nuovo appuntamento con la rubrica domenicale dedicata alle migliori news della settimana che, come ogni domenica, permette di accedere ad un dettagliato riassunto di quanto avvenuto nel corso degli ultimi sette giorni (da lunedì 11 ad oggi domenica 17 novembre) nel mondo dei motori italiano ed, in particolare, per quanto riguarda il marchio Alfa Romeo e gli altri brand italiani come Fiat, Ferrari e Maserati.

In questi giorni abbiamo registrato il debutto dei Model Year 2020 di Alfa Romeo Giulia e Stelvio, presentati per ora solo in Cina ma in arrivo anche negli USA e in Europa nel corso delle prossime settimane. Da segnalare anche la conferma della fine delle vendite dell’Alfa Romeo 4C in Europa con la sportiva che resterà in produzione ancora per un po’.

Ferrari, inoltre, ha presentato la nuova Ferrari Roma, la quinta novità del 2019 che va a completare la gamma di supercar della casa di Maranello. Nel frattempo, Maserati ha interrotto definitivamente la produzione di GranTurismo annunciando, inoltre, che nel maggio del 2020 ci sarà il debutto di una nuova sportiva che sarà prodotta a Modena. Da notare anche diverse notizie relative alla fusione tra FCA e PSA. 

Prima di procedere oltre, inoltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo FCA. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter  e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo.

Da notare, inoltre, che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web, e su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Alfa Romeo

In questa settimana, Alfa Romeo ha svelato il Model Year 2020 di Giulia e Stelvio in Cina. Le nuove evoluzioni dei due modelli di segmento D della casa italiana potranno contare su un abitacolo interno leggermente rivisto, nuove opzioni di personalizzazioni ed un inedito sistema di infotainment con l’obiettivo di ridurre il gap con le dirette concorrenti.

Da segnalare, inoltre, che, in questi giorni, è apparso online un nuovo render che prova ad anticipare le novità di design in arrivo per la Giulia Quadrifoglio con il restyling di metà carriera in programma nel corso del 2021 come confermato dal piano industriale di casa Alfa Romeo diffuso da FCA a ottobre. In tema di render riportiamo anche una possibile evoluzione più sportiva della Giulia ispirata alla Brera. 

Tra i principali progetto del futuro di Alfa Romeo c’è il nuovo Alfa Romeo Tonale. Il C-SUV debutterà, probabilmente, nel corso del 2020 e sarà sul mercato dal 2021. In questa settimana ci siamo chiesti se davvero il nuovo Tonale potrà essere il perfetto rivale dell’Audi Q3, uno dei modelli di riferimento del segmento dei C-SUV premium.

Parliamo ora di dati di vendita. In quest’articolo pubblicato nei giorni scorsi abbiamo analizzato l’andamento delle vendite di Alfa Romeo nei principali mercati europei. Dopo diversi mesi difficili, il marchio italiano sta lentamente tornando a crescere registrando buoni risultati in diversi mercati chiave del nostro continente come la Spagna, la Francia e, soprattutto, la Germania.

Nonostante i buoni dati di vendita di ottobre, continua la cassa integrazione a Cassino, stabilimento di produzione di Giulia, Stelvio e Giulietta. In questa settimana, infatti, è arrivata la conferma ufficiale in merito al superamento dei 100 giorni di cassa integrazione nel 2019 per il sito laziale di FCA che dovrebbe, inoltre, registrare una maxi-chiusura nel corso del periodo natalizio.

Intanto Alfa Romeo punta a diventare un punto di riferimento nel settore noleggio grazie alle soluzioni Leasy che permettono di cambiare auto in continuazione sfruttando al massimo i vari modelli di casa Alfa Romeo. Da notare, inoltre, che Alfa Romeo ha presentato questa settimana la nuova iniziativa Alfa Action Days con due week end di Porte Aperte che mirano a supportare le offerte di novembre per i modelli Alfa.

Questa settimana si registra l’uscita di scena dell’Alfa Romeo 4C dal mercato europeo. La piccola sportiva della casa italiana continuerà ad essere prodotta nello stabilimento Maserati di Modena ma sarà ordinabile solo in Nord America ed in alcuni mercati dell’aria Asia-Pacifico nell’ottima di una precisa strategia che mira a massimizzare i risultati di un modello che ha oramai diversi anni di carriera.

La casa italiana, in ogni caso, ha confermato che la produzione dell’Alfa Romeo 4C continuerà ancora per alcuni mesi. La sportiva dovrebbe uscire definitivamente dalle linee produttive dello stabilimento modenese entro la fine del 2020. Come noto, non è previsto il debutto di una nuova generazione per la 4C.

In occasione dell’edizione 2019 dell’evento Milano AutoClassica ci sarà la vendita all’asta di un esemplare di Alfa Romeo Giulia Sprint, uno dei modelli più importanti e rappresentativi della storia di casa Alfa Romeo, che è stato prodotto nel settembre del 1962. 

Tra i modelli che saranno venduti all’asta in occasione dell’evento milanese ci sarà anche un esemplare di Alfa Romeo Spider 1300 Junior, prodotto nel lontano 1968 e protagonista di un curato e dettagliato restauro conservativo.

Tra le news della settimana di casa Alfa Romeo segnaliamo anche l’interessante progetto Alfa Romeo 156 elettrica che ha trasformato la 156 in un modello a zero emissioni in grado di rivaleggiare contro le auto elettriche moderne.

Per quanto riguarda la Formula 1, invece, registriamo in questi giorni le nuove dichiarazioni di Giovinazzi che ha commentato il rinnovo contrattuale arrivato la scorsa settimane che lo ha confermato alla guida di una monoposto di Alfa Romeo Racing anche per i 2020.

Fiat

Tra le principali novità della gamma Fiat di questi ultimi mesi troviamo la nuova Fiat 500X Sport, nuovo allestimento top di gamma del crossover compatto del marchio italiano. In quest’articolo abbiamo analizzato pro e contro dell’attuale promozione riservata da Fiat alla nuova evoluzione della 500X.

Da notare, inoltre, che la nuova 500X Sport sarà al Salone di Los Angeles 2019 al via tra pochi giorni. La fiera californiana rappresenterà una vera e propria anteprima per il nuovo crossover che si appresta a debuttare anche sul mercato nordamericano nel corso dei prossimi mesi.

Nel frattempo, nello stabilimento di Mirafiori, in questi giorni è partita la produzione dei primi esemplari di pre-serie della Fiat 500 Elettrica, la nuova city car a zero emissioni del marchio italiano che debutterà sul mercato nel corso dell’estate del prossimo anno.

Da notare, infine, che in Sud America il Fiat Toro, uno dei pick-up di riferimento per tutto il mercato sudamericano ed in particolare per il Brasile, ha raggiunto un importante traguardo commerciale confermandosi come uno dei modelli più importanti della gamma Fiat. Intanto il Fiat Toro debutta anche in una nuova variante top di gamma. 

In questi giorni è arrivata anche la conferma ufficiale relativa al record del mondo fatto segnare dalla Fiat Panda 4×4 appartenuta a Gianni Agnelli. Quest’esemplare, infatti, è stato l’esemplare di Panda 4×4 più costoso mai venduto nella storia. 

Ferrari

Questa settimana Ferrari ha svelato in via ufficiale la nuova Ferrari Roma, il quinto modello a fare il suo debutto in pubblico nel corso del 2019, un anno denso di novità per la casa di Maranello. La nuova supercar italiana è stata svelata nel corso di un evento speciale organizzato presso lo Stadio dei Marmi a Roma. La nuova supercar è stata mostrata anche al Presidente della Repubblica Mattarella. 

La dirigenza della casa di Maranello ha confermato che nel 2020 ci saranno meno novità rispetto a quanto registrato nel 2019, un anno che, con le sue 5 nuove supercar, può essere considerato come un caso eccezionale. Per il prossimo anno Ferrari lavorerà sul rafforzamento della gamma e dei nuovi progetti presentati nel 2019.

Ferrari Roma - 3

Tra le news della settimana che vedono protagonista il marchio Ferrari c’è anche la conferma della futura vendita all’asta di un esemplare esclusivo di Ferrari FXX-K. La supercar sarà venduta da  RM Sotheby’s nel corso di un evento in programma a fine novembre.

Per quanto riguarda la Formula 1, infine, nonostante le prestazioni altalenanti della vettura, Mattia Binotto ha confermato che lo sviluppo della monoposto Ferrari ha superato le aspettative di inizio stagione andando a rappresentare anche un buon inizio per il prossimo anno.

Secondo Binotto, anche con le nuove regole del 2021 le squadre migliori rimarranno tali. Nel frattempo, in ogni caso, resta alto il livello di preoccupazione per l’affidabilità delle monoposto Ferrari. Secondo Binotto, i problemi di affidabilità stanno diventando preoccupanti. 

Vettel, invece, ha sottolineato la difficoltà di vedere le Mercedes dominare ad inizio stagione staccando nettamente le Ferrari. Le prime gare della stagione hanno determinato, in buona parte, il successo di Mercedes con Ferrari che non è riuscita a ricucire le distanze con la casa tedesca. L’ex campione del mondo ha commentato la rivalità con Leclerc. 

Questa settimana, infine, Scuderia Ferrari ha conseguito un traguardo davvero importante. La divisione sportiva della casa di Maranello, infatti, ha compiuto i suoi primi 90 anni di storia. 

Maserati

In questi giorni, FCA ha confermato lo stop definitivo alla produzione della Maserati GranTurismo nello stabilimento di Modena dove, dal prossimo anno, inizierà la produzione di una nuova sportiva. La fine della produzione è stata caratterizzata dalla realizzazione dell’esemplare unico Zéda caratterizzato da una livrea davvero particolare.

Come confermato dal nuovo piano industriale, Maserati realizzerà una nuova generazione di GranTurismo che arriverà nel corso del 2021 e sarà molto diversa dal modello appena uscito dalla produzione. Il nuovo progetto sarà una supercar elettrica il cui design viene anticipato in questo render. 

Intanto, in questi giorni, Maserati ha confermato che nel mese di maggio 2020 inizierà una nuova era. Il teaser diffuso online conferma che nel corso del prossimo mese di maggio, a Modena, ci sarà il debutto della nuova sportiva, il progetto inedito che verrà realizzato nello stabilimento modenese attualmente in fase di riorganizzazione dopo la fine della produzione della GranTurismo.

La nuova sportiva prodotta a Modena non sarà il primo progetto del nuovo piano industriale di Maserati ad arrivare sul mercato. Il Tridente, infatti, dovrebbe lanciare i primi progetti del nuovo piano ad inizio 2020 con il debutto della versione ibrida della Ghibli che sarà seguita, a breve distanza, dalle versioni elettrificate di Levante e Quattroporte.

In questa settimana, inoltre, Maserati ha aperto le porte dell’Innovation Lab al pubblico permettendo ai tanti appassionati ed ai clienti del marchio di poter scoprire da vicino le tecnologie che caratterizzano i modelli Maserati di oggi e le soluzioni che troveremo sui futuri progetti del Tridente.

Jeep

In questi giorni si registra il debutto di una nuova versione aftermarket della Jeep Grand Cherokee, l’ammiraglia del marchio americano. Grazie al kit di B&B Automobiletechnik questa versione è in grado di garantire 800 CV di potenza. 

Questa settimana, Jeep ha svelato la nuova versione EcoDiesel della Jeep Wrangler. L’iconico modello del marchio americano potrà contare su di una nuova evoluzione con motore a gasolio che contribuirà al suo processo di crescita. Tale variante arriverà anche sul Gladiator che, nel frattempo, registra un incremento di prezzo negli USA. 

Jeep Wrangler Ecodiesel

FCA

In questi giorni si è continuato a parlare della fusione tra FCA e PSA, un tema destinato a diventare uno degli argomenti principali del mondo automotive anche per i prossimi anni. In particolare, questa settimana segnaliamo il parere positivo di diversi analisti di settore sull’operazione. Da notare che anche Silvio Berlusconi, interrogato sull’argomento, ha promosso l’operazione.

L’alleanza tra i due gruppi permetterà di sfruttare 3.7 miliardi di Euro di sinergie all’anno. Il nuovo gruppo potrà contare su ben 22 piattaforme e 54 impianti di produzione che dovranno essere sfruttati al massimo per continuare nel processo di crescita che la nuova azienda ha come obiettivo per i prossimi anni.

Intanto, Tavares, futuro CEO del gruppo che nascerà dalla fusione tra FCA e PSA, ha ribadito uno degli aspetti centrali dell’operazione. L’azienda non ha intenzione di cedere o abbandonare alcun marchio dei due gruppi e proverà a massimizzare il valore di tutti i suoi brand. Queste dichiarazioni dovrebbero confermare che anche il marchio Lancia ha un futuro.

lancia ypsilon

Nel frattempo, dopo gli ultimi sviluppi appare chiaro che FCA e PSA dovranno lavorare moltissimo per migliorare le loro condizioni in Cina. Grazie alla fusione tra i due gruppi, inoltre, il marchio Peugeot potrebbe tornare in Nord America sfruttando al massimo le sinergie con i marchi di FCA. Secondo un’attenta analisi di Riccardo Ruggeri, ex top manager di Fiat, l’operazione di fusione è in realtà da considerare come un acquisto di FCA da parte di PSA. 

In questa settimana è arrivata un’importante notizia in merito al futuro del gruppo FCA nel settore delle auto elettriche, uno dei principali segmenti di mercato del mondo delle quattro ruote. L’azienda, infatti, è entrata ufficialmente nell’European Battery Alliance. 

Da notare che, in questi giorni, FCA ha brevettato un nuovo motore 6 cilindri in linea, un’unità che potrebbe diventare un importante punto di riferimento per diversi marchi (a partire da Jeep) del gruppo e che, in futuro, potrebbe essere proposta anche da brand italiani come Maserati e Alfa Romeo. In Brasile, invece, il gruppo sta sviluppando un nuovo motore a etanolo.

Secondo un report di Bloomberg diffuso in questi giorni, il gruppo FCA ha consegnato oltre 40 mila unità ai concessionari americani che non avevano effettuato alcun ordine di questo tipo, andando così a creare un enorme stock di modelli. Il gruppo FCA ha negato quanto riportato dal report in questione. Intanto dall’Australia arriva la notizia di un importante richiamo per i pick-up RAM che devono fare i conti con un problema tecnico che richiede l’intervento in concessionaria.

Da segnalare, inoltre, che, per quanto riguarda gli stabilimenti italiani di FCA, in questi giorni è arrivata la conferma di nuovi ammortizzatori sociali per Pratola Serra, stabilimento che il prossimo anno inizierà a ricevere nuovi investimenti per l’aggiornamento dei motori diesel di FCA e per l’avvio della produzione dei motori per il Fiat Ducato. Nel frattempo però si registra un ritorno della cassa integrazione a Termoli a causa del calo delle richieste dei cambi. Da notare, inoltre, che, a sorpresa, potrebbe essere francese la prima fabbrica del futuro gruppo FCA-PSA che chiuderà i battenti. 

In questi giorni, il gruppo FCA ha presentato nuove soluzioni per il settore automotive che sfruttano la rete 5G, la rete mobile di nuova generazione che rappresenta un elemento centrale per il futuro del mondo delle auto e su cui il gruppo FCA sta lavorando già da molto tempo per non farsi trovare impreparata in futuro.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 24 novembre. Vi ricordiamo di continuare seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano.