in

Alfa Romeo 156 elettrica: nemica della Tesla

Con il retrofit EVA, l’Alfa Romeo 156 convertita in elettrico

Il sito vaielettrico si è occupato di Alessandro, 30enne è titolare di EVA, Elettro Velocipedi Alberti. Azienda che ha sede in provincia di Potenza. Il quale ha… creato un’Alfa Romeo 156 elettrica. Ha preso un’Alfa 156 del 2005, l’ha riconvertita a 110.000 km e fatto il primo test su strada nel 2017. Ora è sui 147.000 km. L’auto ha percorso 37.000 km con la nuova propulsione. 

Com’è fatta l’Alfa Romeo 156 elettrica

Le batterie sono composte da 2910 celle con formato 18/650, con capacità complessiva è da 30 kWh. L’autonomia promessa è sui 150/200 km. Può salire a 250 con una velocità di 60/70 km/h. E la ricarica? Circa 4/5 ore.

Dati tecnici vettura:

  • Auto: Alfa Romeo 156 giugiaro elettrificata
  • Peso in ordine di marcia: 1430 kg
  • Motore: Fimea N60
  • Potenza massima: 50 kwh
  • Velocità massima: oltre 150 km/h
  • kwh batteria 400 volt di trazione: 30 kwh
  • kwh batteria ausiliaria 12 volt: 1,8 kwh
  • Caricabatterie di bordo: 2,2 kw
  • Tempo per ricarica totale:  16 ore

Quale prezzo

Il retrofit per la trasformazione in elettrico è costato sui 20.000-25.000 euro. Il lavoro è stato svolto tutto nell’officina dell’azienda. Tutto ok per l’omologazione? È stato presentato come veicolo unico e ha superato le prove elettromagnetiche, di sicurezza elettrica, il collaudo su strada. Con due giorni tutti dedicati ai test.

Come va

Alessandro la usa per andare al lavoro, una media di 180 km tra andata e ritorno. Parte con l’80% e poi carica a bassa potenza al lavoro. Tiene sempre un margine del 30%. Questo metodo permette di fare 200 km al giorno. Invece, in un lungo viaggio che ha effettuato, il difetto maggiore che riscontrato è il caricatore da 2,2 kwh che limita le percorrenze giornaliere a non più di 300 km.

Tesla nel mirino!

In modo molto scherzoso, l’Alfa Romeo 156 elettrica può essere una nemica valida della Tesla, almeno di quella meno costosa, la Model 3. È chiaramente una provocazione. Il fatto è che un po’ tutte le Case stanno cercando di imitare le vetture di Elon Musk, con risultati non del tutto convincenti. Almeno, un’Alfa Romeo avrebbe dalla sua un fascino straordinario, dettato dal marchio, dalla storia, dalle linee delle sue vetture. 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento