in

Nuova Alfa Romeo Giulietta, Hypercar Ferrari, Maserati elettriche: le migliori news della settimana

Ecco le migliori news degli ultimi sette giorni

alfa romeo fiat ferrari maserati jeep stellantis

Bentornati su ClubAlfa.it con un nuovo appuntamento con la nostra immancabile rubrica domenicale dedicata alle migliori news degli ultimi sette giorni (da lunedì 15 ad oggi domenica 21 marzo). In quest’ultima settimana abbiamo registrato tantissime news dedicate ad Alfa Romeo e, più in generale, al mondo delle quattro ruote italiano. Qui di seguito andremo a riepilogare le notizie più interessanti di questi giorni.

Per quanto riguarda Alfa Romeo si è parlato molto del futuro del marchio. Tra le news principali segnaliamo nuovi dettagli sul progetto della futura generazione di Alfa Romeo Giulietta che potrebbe essere realizzata ma solo in uno stabilimento al di fuori dell’Italia (il modello precedente era prodotto a Cassino). Da segnalare anche nuove informazioni sul futuro di Giulia e Stelvio. 

In casa Alfa Romeo si è parlato anche di dati di vendita con un nuovo crollo delle vendite a febbraio in Europa che conferma il momento difficile che sta attraversando il marchio italiano in questo periodo. Il rilancio è ancora lontano. Anche i dati di Stellantis sono negativi con tutti i brand del gruppo che sono in calo rispetto allo scorso anno, seguendo l’andamento di tutto il mercato.

Tra le news della settimana c’è spazio anche per nuove conferme sul debutto della Ferrari 812 Versione Speciale, il nuovo progetto di Maranello in arrivo a breve. Nel frattempo, la casa italiana continua i test sulla nuova hypercar che dovrebbe fare il suo debutto nel corso del prossimo anno al termine di un lungo periodo di sviluppo.

Stellantis, intanto, deve fare i conti con lo stop forzato alla produzione in diversi stabilimenti a causa della carenza di componenti. Questo problema sta colpendo diversi Paesi e sta costringendo l’azienda a dare un netto taglio alle attività produttive in Italia, in Europa ed anche in Nord America con una riduzione generica delle attività.

Maserati conferma che il suo futuro prossimo sarà caratterizzato da nuovi modelli elettrici che, nel giro di pochi anni, potrebbero coprire ben il 50% delle vendite. Nel frattempo, Fiat sta per presentare un nuovo crossover compatto per il mercato sudamericano, un modello fondamentale per il futuro del brand.

Prima di procedere oltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo Stellantis. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter  e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo. E’ possibile seguire le news di ClubAlfa.it anche su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Ricordiamo che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web. Per essere certi di seguire tutti gli aggiornamenti quotidiani pubblicati dal sito, cliccate sul link qui di sopra e, dopo aver effettuato il login con il vostro account Google, cliccate sulla stella del tasto “Segui”.

Alfa Romeo

Nel futuro di Alfa Romeo c’è anche un aggiornamento dell’attuale Alfa Romeo Stelvio. Tra le novità in arrivo per il SUV prodotto nello stabilimento di Cassino e punto di riferimento della gamma Alfa Romeo ci sarà anche una variante elettrificata che dovrebbe essere pronta nel corso del 2022 utilizzando lo stesso sistema ibrido della Ghibli.

Anche per l’Alfa Romeo Giulia potrebbero esserci novità in futuro. Ecco cosa potrebbe accadere alla Giulia nei prossimi anni dopo la nascita di Stellantis e la conferma dell’arrivo di nuovi investimenti per il marchio Alfa Romeo, destinato a diventare un riferimento della divisione premium del gruppo.

Nel futuro di casa Alfa Romeo potrebbe esserci anche una nuova generazione di Giulietta. Secondo le prime indiscrezioni, non ancora confermate in via ufficiale, la segmento C del marchio italiano potrebbe essere realizzata al di fuori dell’Italia, sfruttando le sinergie con altri modelli dello stesso segmento di Stellantis.

Passiamo ora ai dati di vendita. Come confermato dai risultati ufficiali arrivati in questi giorni, anche a febbraio Alfa Romeo ha venduto meno di 2.000 unità in Europa confermando risultati ben al di sotto della norma ed in netto calo rispetto ai risultati raccolti nel mese di febbraio dello scorso anno. I risultati negativi sono stati registrati in tutti i mercati europei.

Alfa Romeo RL Targa Florio 1924

In tema di Alfa Romeo classiche, invece, in questi giorni abbiamo parlato della Alfa Romeo RL Targa Florio del 1924. Si tratta di un modello iconico della produzione Alfa Romeo degli anni 20 e che oggi rappresenta un vero e proprio mito del mondo delle quattro ruote, in particolare per tutti gli appassionati del marchio italiano. Segnaliamo anche un video della storica Alfa Romeo P3 impegnata in pista.  Da notare anche un approfondimento dedicato alla Alga Romeo GTV6 diventata Alpine Alfa. 

Tra le news della settimana c’è anche una notizia relativa alla futura vendita all’asta di una rara Alfa Romeo Giulia TI Super del 1964, uno dei modelli simbolo della produzione della casa italiana di quel periodo ed ancora conservata in perfette condizioni. Ad occuparsi della vendita sarà RM Sotheby’s. Tra i modelli in vendita si segnala anche un’Alfa Romeo 75 Turbo Evoluzione. 

Da segnalare anche un video sull’Autobahn con protagonista l’Alfa Romeo 159 Ti Wagon con motore V6, un modello ancora apprezzatissimo tra gli appassionati del marchio e che mostra tutte le sue potenzialità in questa sequenza pubblicata su YouTube. In tema di video, inoltre, c’è anche una drag race tra un’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio ed una Chevrolet Camaro SS. Da segnalare anche un video della Giulia messa a confronto con BMW Serie 3 e Genesis G70. 

Per quanto riguarda il mondo delle competizioni, Stefano Coletti correrà con l’Alfa Romeo Giulia ETCR di Romeo Ferraris nel campionato Pure ETCR. Da segnalare, invece, che la Giulietta TCR di Romeo Ferraris non correrà nel WTCR a causa del mancato prolungamento di una deroga regolamentale.

Fiat

In vista della presentazione ufficiale, in questi giorni Fiat ha svelato un nuovo teaser del Progetto 363, si tratta del nuovo SUV per il mercato sudamericano sviluppato a partire dalla city car Argo. Il modello è destinato a diventare un importantissimo punto di riferimento della gamma di casa Fiat nel corso dei prossimi anni.

 Il lancio del nuovo SUV è accompagnato dal debutto di una web series. Da segnalare che Fiat ha realizzato anche un video dedicato alla sicurezza e riferimento al nuovo Progetto 363.  Il nuovo progetto 363 punta a diventare un riferimento del mercato dei crossover coupé compatti per il Sud America. Nel frattempo, la Fiat Strada continua ad essere un riferimento delle vendite in Brasile.  Il marchio italiano sta dominando la classifica delle vendite del mercato brasiliano e ben quattro modelli Fiat sono nella top 10. 

Nuova Fiat 500 Elettrica La novità dell'anno 2021

Nel frattempo, la Nuova Fiat 500 elettrica continua ad essere protagonista delle offerte di noleggio di Leasys, brand di Stellantis. In questi giorni, infatti, è stata presentata la nuova offerta Electric Experience che permetterà il noleggio a breve termine della 500 elettrica con condizioni particolarmente vantaggiose.

Da notare, inoltre, che i proprietari della 500 elettrica potranno guadagnare grazie ad un’app ed ad una guida attenta. Da segnalare anche un’ottima offerta per la Fiat 500 Hybrid proposta a partire da 9900 euro fino alla fine del mese di marzo grazie ad un apposito finanziamento.

In tema di auto classiche, in questi giorni abbiamo parlato della storica Fiat 128 Rally. Il progetto in questione ha fatto il debutto esattamente cinquant’anni fa, in occasione dell‘edizione del 1971 del Salone dell’auto di Ginevra, diventando subito un importante riferimento del mondo delle quattro ruote.

Ferrari

In casa Ferrari si registra un’accelerazione dei test della nuova Hypercar. Il modello, che potrebbe debuttare già nel 2022, è stato avvistato in nuovi video spia sul tracciato di Fiorano. La casa di Maranello sta testato la vettura in vista della sua presentazione ufficiale che arriverà dopo un lungo programma di sviluppo.

Nelle prossime settimane, Ferrari presenterà la nuova Ferrari 812 Versione Speciale. Secondo le ultime indiscrezioni, il progetto dovrebbe essere realizzato in edizione limitata. La casa di Maranello, infatti, avrebbe già fissato un limite alla produzione della supercar che sarà realizzata sia in versione coupé che in versione spider.

Da notare anche un video di un drift su di un lago ghiacciato della Ferrari SF90 Spider. Tra le news relative alla casa di Maranello c’è anche un approfondimento sulla Ferrari GTC4 Lusso, uno dei modelli più interessati della gamma degli ultimi anni del brand. Da segnalare che una Ferrari 365 GTB/4 Daytona del 1972 in vendita all’asta potrebbe superare i 400.000 dollari.

Per quanto riguarda la Formula 1, in vista della partenza del campionato, Leclerc ha sottolineato i miglioramenti della monoposto rispetto allo scorso anno. Nel frattempo, le prime prestazioni di Sainz convincono e il nuovo pilota della scuderia di Maranello potrebbe essere davanti a Leclerc nelle prime gare stagionali.

Da notare, in ogni caso, che Leclerc ha sottolineato che non sarà possibile fare miracoli confermando come la conquista del titolo è molto difficile. Il motore della SF21 ha ottenuto dei CV extra ma sarebbe ancora sotto ad alcuni rivali. 

Maserati

Il futuro di Maserati sarà sempre più elettrico. Secondo una stima confermata da alcuni manager della casa del Tridente, entro il 2025 le vendite di Maserati potrebbero essere composte dal 50% di auto elettriche per via della fortissima richiesta di questo tipo di veicoli da parte della clientela del brand italiano.

Uno dei progetti più importanti del futuri di Maserati è rappresentato dal Maserati Grecale, nuovo entry level che andrà ad arricchire la gamma del Tridente nel corso dei prossimi mesi. In attesa della presentazione ufficiale, in programma nel secondo semestre dell’anno in corso. Ecco tutto quello che sappiamo sul nuovo Grecale. 

Maserati MC20 Australia

Da notare, inoltre, che Maserati ha confermato l’arrivo della sua MC20 in nuovi mercati internazionali. In questi giorni, ad esempio, è arrivata la conferma che la MC20 arriverà in serie limitatissima anche per il mercato messicano andando a soddisfare le richieste degli appassionati.

Questa settimana Maserati e Shell hanno annunciato la disponibilità di un nuovo olio motore. Si tratta di un prodotto pensato in modo specifico per i modelli ibridi e, quindi, per i proprietari della nuova Ghibli Hybrd che potranno acquistare tale olio nelle concessionarie europee e asiatiche del brand del Tridente.

Jeep

Tra i nuovi modelli di casa Jeep in arrivo nei prossimi anni ci sarà anche un inedito Mini SUV, destinato a diventare il nuovo entry level della gamma del marchio americano. Secondo le prime informazioni, il Mini SUV sarà realizzato esclusivamente con trazione integrale al fine di sottolineare il suo carattere off road.

La scelta di lanciare le nuove Wagoneer e Grand Wagoneer senza il badge Jeep potrebbe essere stata chiarita in questi giorni. I due nuovi modelli, infatti, potrebbero dar vita ad un sub-brand del marchio americano arricchendo così l’offerta con altri modelli e espandendo la famiglia per garantire un’ulteriore crescita. Nel frattempo, per il 2022 è atteso il debutto delle versioni a passo lungo. 

Jeep Grand Wagoneer Obsidian 2022

Da segnalare che il Jeep Gladiator potrebbe essere esportato anche in Giappone, un mercato in cui gli appassionati del marchio americano sono numerosi ed in cui il pick-up potrebbe ritagliarsi uno spazio importante contribuendo alla crescita del brand nel corso dei prossimi anni. Intanto la Grand Cherokee L è stata avvistata in Brasille. 

In questi giorni sono stati ufficiali i risultati dei test EPA della Wrangler 4xe. La nuova ibrida di casa Jeep è accreditata di un’autonomia in modalità elettrica a zero emissioni par a poco più di 30 chilometri che va a sommarsi alla possibilità di utilizzo con il motore termico.

Stellantis

La strategia futura di Stellantis diventa sempre più chiara. Nel corso dei prossimi anni, infatti, il gruppo punterà tutto sulle elettriche. Progressivamente, l’azienda ridurrà la presenza di vetture ibride nella sua gamma, preferendo soluzioni a zero emissioni a soluzioni in cui un motore a combustione viene affiancato da un motore elettrico.

Le dichiarazioni di John Elkann della scorsa settimana, in questi giorni, sono state commentate in modo positivo dai sindacati. Diversi esponenti del mondo sindacale, infatti, hanno sottolineato l’importanza delle parole di Elkann che ha confermato la centralità dell’Italia e dei suoi marchi nel programma di Stellantis.

Nel frattempo, Stellantis continua a dover fare i conti con problemi con i fornitori ed è costretta a ridurre la produzione. All’inizio di questa settimana, infatti, il gruppo ha annunciato una riduzione della produzione a Trnava, sito produttivo situato in Slovacchia, che registra un taglio all’attività nel corso del fine settimana. Problemi con la produzione anche nello stabilimento francese di Rennes. 

Anche lo stabilimento di Sochaux, sede di produzione di diversi modelli, sarebbe totalmente paralizzato. La produzione va a rilento anche in Nord America. Stellantis ha confermato di aver ridotto la produzione di alcuni pick-up RAM negli USA ed in Messico sempre per via di problemi con le forniture. La riduzione coprirà un arco di tempo di diverse settimane.

Da segnalare nuovi problemi anche in Italia. A causa della mancanza di componenti, infatti, Stellantis ha scelto di prorogare la cassa integrazione a Melfi fino al mese di maggio. Il provvedimento era stato richiesto a metà febbraio e doveva terminare a fine marzo ma era stato già prorogato a metà aprile.

Sulla questione di Melfi è arrivato l’allarme del sindacato USB. Secondo i rappresentati dei lavori, infatti, gli operai sono in esubero perenne e il futuro dello stabilimento sarebbe davvero molto incerto. Nel frattempo, i sindacati sono molto preoccupati per il calo dei numeri produttivi dello stabilimento di Cassino.

Mentre molti stabilimenti di Stellantis sono in crisi, in questi giorni arriva la conferma della crescita della capacità produttiva della Sevel di Atessa. Lo stabilimento, punto di riferimento della produzione di veicoli commerciali registrerà anche un incremento della forza lavoro con la riassunzione di alcuni interinali.

Passiamo ora ai dati di vendita. Stellantis registra un calo delle consegne in Europa con risultati negativi per tutti i suoi brand. Da notare, però, che i risultati ottenuti dal gruppo sono in linea con un mercato europeo che sta attraversando una fase molto difficile a causa della crisi economica dovuta alla pandemia.

Da segnalare che Stellantis ha confermato di avere grandi progetti per il Sud Africa. Per i prossimi mesi, inoltre, Stellantis punterà forte sul mercato brasiliano. Il gruppo, infatti, ha in programma il lancio di nuovi motori, prodotti direttamente nel Paese, oltre al debutto di diversi nuovi modelli che andranno a rinnovare la gamma dei vari marchi presenti sul mercato locale di Stellantis. I nuovi motori Firefly prodotti in Brasile arriveranno anche sui modelli Peugeot e Citroen. 

Nel futuro di Stellantis, secondo le ultime indiscrezioni, potrebbe esserci spazio anche per l’idrogeno. Il gruppo potrebbe realizzare modelli in grado di sfruttare questa soluzione. Maggiori dettagli sulla questione potrebbero essere rivelati sul finire del mese di marzo.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 28 marzo. Vi ricordiamo di continuare a seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento