in

Da quest’anno le Alfa Romeo Giulietta TCR di Romeo Ferraris non saranno più presenti nel WTCR

Romeo Ferraris non schiererà le Giulietta nel Mondiale Turismo a causa di un non prolungamento di una deroga già in essere lo scorso anno

Vernay Aragon Giulietta

A partire dal 2021 non vedremo più le Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR nel FIA WTCR, o meglio non ci sarà più la Romeo Ferraris di Opera a introdurre sulla griglia di partenza del Mondiale Turismo le Giulietta TCR a causa di alcuni stravolgimenti a livello regolamentare.

Già a partire dallo scorso anno è in vigore l’obbligatorietà legata all’utilizzo della centralina unica Marelli per tutti i team iscritti al campionato mondiale, tuttavia nel 2020 alcune strutture avevano beneficiato di una deroga viste le contingenze legate alla pandemia da Coronavirus. Tra chi aveva potuto beneficiare di questa possibilità lo scorso anno c’era proprio l’Alfa Romeo di Romeo Ferraris e quindi del Team Mulsanne, con le Giulietta Veloce TCR affidate lo scorso anno a Vernay e Filippi.

Una scelta difficile

In casa Romeo Ferraris lo sviluppo delle Alfa Romeo Giulietta aveva già raggiunto l’apice due anni fa e oggi come oggi la vettura in oggetto non è nemmeno più presente sul listino del Biscione. Secondo Michela Cerruti, che è responsabile dei programmi sportivi in casa Romeo Ferraris, la decisione di dire addio al FIA WTCR “è sicuramente una scelta difficile” ha ammesso a Motorsport.com. D’altronde ad Opera hanno portato avanti un progetto interessantissimo contando sulle loro ottime forze, ma senza mai avere appoggio dal costruttore: “si è trattato di un progetto in cui abbiamo fortemente creduto, il primo Mondiale a cui abbiamo preso parte come squadra e come costruttore in questi anni, sin dalla sua fondazione”, ha proseguito Michela.

In ogni caso lo scorso era arrivata anche la gioia del Titolo Mondiale riservato alle strutture private, certificando le grandi doti poste in essere dai ragazzi della Romeo Ferraris. Venendo ora meno la possibilità di disporre di ulteriori deroghe sulla centralina unica Marelli, ad Opera hanno preferito lasciare perdere per evitare la riprogettazione della vettura con i nuovi parametri a disposizione. In ogni caso le Giulietta Veloce TCR potranno competere all’interno dei molteplici campionati TCR nazionali e continentali.

Vernay

“La stagione 2020 non era prevista, ma la situazione globale dovuta alla pandemia del COVID-19 ci ha costretti a posticipare il nostro debutto con il programma ETCR, condizione che quindi ci ha permesso di utilizzare ancora le nostre Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR by Romeo Ferraris”, ha proseguito su Motorsport.com Michela Cerruti. “È stata sicuramente una delle migliori annate visto anche il risultato finale, ma allo stesso tempo molto provante ed impegnativa seppur racchiusa in soli due mesi. Le regole tecniche con la centralina unica del 2021 e l’esclusione da ogni titolo, piloti o squadre, rende per questo impossibile la partecipazione alle nostre vetture, che tuttavia continueranno a correre nelle varie serie nazionali ed internazionali, con ottimi risultati sino ad ora, come hanno testimoniato le performance in Australia o America”.

Ora in Romeo Ferraris si concentreranno sulla interessante Giulia ETCR che farà però a meno di Vernay passato in Hyundai qualche settimana fa. Sulla Giulia elettrica destinata al campionato ETCR sarà installato il sistema elettrico della Williams Advanced Engineering nel giro di pochi giorni e quindi prenderà parte ai prossimi test collettivi in programma sul tracciato di Vallelunga.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento