in

Alfa Romeo Giulia e Stelvio, produzione Tonale, Fiat 500 elettrica, fusione FCA-PSA: le migliori news della settimana

Ecco le principali news della settimana

Bentornati su ClubAlfa.it per il quarto appuntamento del mese di maggio con la nostra rubrica domenicale dedicata alle migliori news della settimana (18-24 maggio). In questi ultimi sette giorni abbiamo registrato l’arrivo di un gran numero di news dedicate al mondo delle quattro ruote italiano ed, in particolare, al mondo Alfa Romeo.

Per quanto riguarda il marchio italiano, infatti, si è parlato del debutto delle nuove Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY 2020, ordinabili da questa settimana. Da notare anche il debutto ufficiale del nuovo 2.0 turbo benzina da 250 CV per gli allestimenti Veloce di Giulia e Stelvio (utile per evitare il Superbollo).

Sempre in questi giorni c’è stata la ripresa produttiva per i modelli Alfa Romeo a Cassino ma lo stabilimento ha chiuso dopo pochi giorni di attività per prepararsi ad un nuovo maxi-stop produttivo. Da segnalare anche nuove informazioni sullo stato dei lavori dell’Alfa Romeo Tonale. Il nuovo C-SUV della casa italiana potrebbe arrivare in ritardo rispetto a quanto ipotizzato nei mesi scorsi.

Tra le altre news della settimana, segnaliamo anche nuove informazioni sulla Fiat 500 elettrica. FCA ha rivelato il target di produzione ed è tornata a parlare anche di una possibile variante Abarth. Nel frattempo si è parlato anche della fusione tra FCA e PSA e del prestito con garanzie statali che FCA richiederà sfruttando il recente decreto del Governo.

Prima di procedere oltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo FCA. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter  e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo. E’ possibile seguire le news di ClubAlfa.it anche su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Ricordiamo che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web. Per essere certi di seguire tutti gli aggiornamenti quotidiani pubblicati dal sito, cliccate sul link qui di sopra e, dopo aver effettuato il login con il vostro account Google, cliccate sulla stella del tasto “Segui”.

Alfa Romeo

La settimana di Alfa Romeo è iniziata con diverse novità per la gamma italiana. In questi giorni, infatti, il marchio ha annunciato l‘apertura degli ordini per le nuove Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY 2020, modelli che erano stati presentati a inizio del mese di maggio. Contestualmente, Alfa Romeo ha annunciato anche il debutto del nuovo 2.0 turbo benzina da 250 CV per Giulia e Stelvio Veloce MY 2020. 

Con l’inizio della settimana, inoltre, è ripresa la produzione di Giulia e Stelvio nello stabilimento di Cassino. Il sito laziale era fermo da oltre 2 mesi per via del lockdown. La ripresa produttiva per i modelli Alfa Romeo è stata molto breve in quanto lo stabilimento è stato in attività per appena 3 giorni lavorativi. 

Subito dopo il nuovo stop della produzione per i modelli Alfa Romeo, è arrivata la conferma ai rumors dei giorni scorsi. Lo stabilimento di Cassino starà fermo sino al 30 giugno, grazie alla cassa integrazione in deroga prevista dal decreto Rilancio. Successivamente, la riapertura sarà minima con nuovi stop previsti a luglio e con la chiusura estiva programmata per agosto.

Il futuro Alfa Romeo Tonale sarà il modello di riferimento per il rilancio del marchio Alfa Romeo. Il nuovo C-SUV verrà prodotto nello stabilimento di Pomigliano d’Arco a partire dalla seconda metà del 2021, secondo le informazioni ufficiali diffuse da FCA. Intanto, da fonti sindacali, si apprende che i lavori di pre-produzione del Tonale non sono ancora iniziati (a causa del lockdown che ha bloccato lo stabilimento partenopeo da marzo).

Da notare, inoltre, che in Nord America è disponibile il Model Year 2020 dell’Alfa Romeo 4C Spider. La piccola sportiva della casa italiana uscirà di scena, definitivamente, nel corso di quest’anno e le unità disponibili in Nord America (c’è anche la serie speciale Italia realizzata in pochissime unità) saranno le ultime destinate al mercato locale.

Intanto un esemplare di Alfa Romeo Giulia, con una serie di modifiche per il trasporto di prodotti medici, è entrato a far parte della flotta della Croce Rossa di Piacenza e verrà impiegato in prima linea per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Tra gli articoli della settimana dedicati ai modelli che hanno fatto la storia del marchio Alfa Romeo segnaliamo uno speciale dedicato all’Alfa Romeo 6C Sport Berlina Pininfarina, un vero e proprio pezzo di storia del marchio italiano.

In quest’articolo pubblicato nei giorni scorsi vediamo come si è evoluta negli anni la storica collaborazione tra Alfa Romeo e le Forze dell’Ordine italiane che hanno sembra avuto un occhio di riguardo per i modelli prodotti dalla casa italiana. Intanto, un esemplare di Alfa Romeo Montreal del 1971 è in vendita in un’asta online. 

Da segnalare anche un interessante approfondimento che mette a confronto l’attuale Giulia con la sua diretta antenata. Si tratta di due modelli che, in un modo o un altro, hanno fatto la storia del marchio italiano e rappresentano un simbolo della produzione Alfa Romeo.

Fiat

In questi giorni, FCA è tornata a parlare della Nuova Fiat 500. La futura city car elettrica della casa italiana entrerà in produzione nel corso dell’estate. L’azienda ha specificato ai fornitori quali sono i target produttivi per la nuova 500 elettrica per il 2020 e per il 2021 andando, quindi, a definire quelli che saranno gli obiettivi della city car a zero emissioni per i prossimi mesi.

Sempre in tema Fiat 500, in questi giorni abbiamo registrato l’arrivo di nuove dichiarazioni di Luca Napolitano, capo di Fiat per l’area EMEA. Il manager ha parlato del nuovo infotainment e delle modalità di ricarica della 500 a zero emissioni ed ha anche rilasciato una dichiarazione in merito ad una possibile variante Abarth. 

La ripresa produttiva negli stabilimenti FCA in Italia, per il momento, non ha coinvolto la Fiat Panda. La segmento A del marchio italiano, da tempo best seller del mercato italiano, è ancora ferma. Al momento, come confermato dai sindacati, non c’è una data ufficiale per la ripresa produttiva della Panda a Pomigliano d’Arco.

Secondo alcune indiscrezioni, la Panda potrebbe tornare ad essere prodotta ad inizio giugno anche se molto dipenderà dall’andamento delle vendite di auto in Italia. La Panda, infatti, è un modello quasi integralmente legato al mercato italiano che, attualmente, ha fatto registrare un crollo a causa dell’emergenza Coronavirus.

Intanto, un render prova da anticipare il design della futura generazione della Fiat Panda. La segmento A del marchio italiano dovrebbe registrare l’arrivo di una nuova generazione nel corso del 2022. Il progetto, derivato dalla Centoventi Concept, dovrebbe presentare una trazione esclusivamente elettrica e portare la Panda dal segmento A al segmento B.

Segnaliamo anche un articolo d’approfondimento dedicato alla Fiat 147, modello destinato al mercato sudamericano che venne derivato dalla Fiat 127, uno dei modelli simbolo della storia del marchio Fiat. Da notare anche un articolo dedicato alla Fiat 133 ed un altro in cui abbiamo analizzato il prototipo Fiat City Car risalente agli anni 70.

Ferrari

Sulla scia degli ultimi decreti governativi in merito alla “fase 2” dell’emergenza sanitaria in corso, in questi giorni Ferrari ha annunciato la riapertura dei musei di Maranello e Modena che, dopo diverse settimane di lockdown, riaprono le porte al pubblico.

In questa settimana è tornato sul mercato un esemplare di Ferrari F40, uno dei modelli di riferimento dell’intera produzione di supercar della casa di Maranello. Tale esemplare ha percorso meno di 10 mila chilometri e si presenta in ottime condizioni caratterizzandosi come un vero e proprio affare per il collezionista che effettuerà l’acquisto. In vendita, in Nord America, anche un esemplare della F40 con circa 300 chilometri percorsi.

Ferrari F40 311 km

In tema di vendite, segnaliamo che RM Sotheby’s propone all’asta diversi esemplari esclusivi. Tra i modelli in vendita c’è anche una recentissima Ferrari 488 Pista Spider con carrozzeria caratterizzata da una livrea esclusiva. In vendita, per quasi 3 milioni di Euro, anche un esemplare di Ferrari Enzo del 2003

Segnaliamo, inoltre, un articolo d’approfondimento sulla Ferrari 225 S, un modello prodotto negli anni 50 che è anche stata la prima supercar della casa italiana ad essere testata sul circuito di Imola dalla casa di Maranello.  In quest’articolo, invece, vediamo uno degli esemplari più belli di Ferrari Portofino creati dalla divisione Tailor Made.

Per quanto riguarda la Formula 1, in attesa della ripartenza del campionato, in quest’articolo abbiamo analizzato la recente nomina di Carlos Sainz Jr a nuovo pilota di Ferrari dopo la decisione, arrivata la scorsa settimana, della casa di Maranello di non rinnovare il contratto a Vettel. In questi giorni sono arrivate anche nuove dichiarazioni di Sainz Sr sulle potenzialità del figlio. 

Segnaliamo anche nuove dichiarazioni di Sainz in merito alla ripresa delle gare. Da notare, inoltre, che Piero Ferrari ha commentato la scelta di sostituire Vettel con Sainz sottolineando come, per il 2020, sarà importante il ruolo di Binotto nella gestione di Vettel. L’ex campione del mondo sarà chiamato a dare il massimo nonostante il suo addio sia già stato confermato.

In questa settimana, i team di Formula 1 hanno approvato una serie di modifiche alle regole volte a garantire il futuro della competizione. Le novità dell’accordo riguardano budget cap e aerodinamica ad handicap. Maggiori dettagli in quest’articolo.

Maserati

In questi giorni, Maserati ha rilasciato un nuovo teaser della futura Maserati MC20, la nuova sportiva che sarà presentata in via ufficiale nel corso del prossimo mese di settembre. La futura MC20, in questo nuovo teaser va ad omaggiare i successi ottenuti dal brand alla Targa Florio nel corso degli anni 40.

Questa settimana, per quanto riguarda i modelli classici di Maserati, vi proponiamo un video in cui Jay Leno mette alla prova uno dei pochissimi esemplari di Maserati Tipo 61 Birdcage esistenti. La vettura risale alla fine degli anni 50 ed è stata realizzata in appena 16 esemplari. Si tratta di uno dei modelli simbolo del brand del Tridente per il periodo compreso tra la fine degli anni 50 e l’inizio degli anni 60.

Da notare anche un articolo dedicato alla Maserati 150S  ed uno dedicato alla Maserati Tipo 151, due modelli da competizione che occupano un posto speciale nella storia del Tridente.

Jeep

La Jeep Wrangler è, senza dubbio, uno dei modelli più iconici della gamma del brand americano e rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per la produzione di FCA in Nord America. Per adeguarsi alle nuove tendenze del mercato, Jeep potrebbe realizzare una variante elettrica della Wrangler nel corso del prossimo futuro.

Nel frattempo, negli USA, il marchio Jeep ha lanciato la nuova Jeep Renegade Upland, una nuova variante del crossover compatto che rappresenta anche la proposta entry level della gamma del brand sia in Nord America che in Europa.

Da notare, inoltre, che è stato smentito il lancio di un pick-up più compatto del Gladiator  mentre è disponibile il configuratore online della nuova Wrangler Mojave, primo veicolo della gamma Desert Rated

FCA

In questi giorni, sfruttando quanto previsto dal Decreto Liquidità, FCA ha confermato la volontà di richiedere un prestito da oltre 6 miliardi di Euro sfruttando la possibilità di ottenere parziali garanzie statali. Dopo l’annuncio, alcuni esponenti del Governo hanno commentato la notizia evidenziando come sia giusto aiutare FCA.

Per ottenere questo prestito con garanzie statali, FCA dovrà risolvere la questione del dividendo straordinario previsto dall’accordo di fusione con PSA. Tale accordo non può essere modificato e il Governo dovrà valutare con molta attenzione la questione prima di dare l’ok al prestito.

Per quanto riguarda la fusione tra FCA e PSA, in questi giorni sono arrivate nuove dichiarazioni di John Elkann che ha confermato i tempi dell’operazione, sottolineando anche l’importanza della fusione tra i due gruppi in un momento così delicato per il mondo delle quattro ruote. Intanto PSA ha annunciato che la prossima assemblea generale annuale si terrà a porte chiuse. 

Intanto, in Italia, in questi giorni si è registrata la ripresa produttiva completa per lo stabilimento di Melfi dove vengono realizzati i modelli Fiat 500X, Jeep Renegade e Jeep Compass. Le attività coinvolgono quasi tutti gli addetti dello stabilimento che, nelle prossime settimane, farà ricorso solo in parte alla cassa integrazione.

Questa settimana, FCA, insieme ad altri costruttori americani, ha riavviato la produzione nelle sue fabbriche americane dando il via alla “fase 2” dell’emergenza Coronavirus anche in Nord America dopo aver riavviato tra la fine di aprile e l’inizio di maggio la produzione anche in Europa ed, in particolare, in Italia. Da notare che sono pronte a ripartire anche le fabbriche canadesi del gruppo.

Negli USA, in vista di una ripresa produttiva completa, FCA ha avviato una collaborazione con Beaumont Health per testare i propri dipendenti e massimizzare i livelli di sicurezza, evitando il rischio di un’ulteriore diffusione del Coronavirus nelle fabbriche americane dell’azienda che dovranno tornare il prima possibile in piena attività. L’azienda ha ripreso le attività produttive anche in Argentina. 

Per quanto riguarda la ripresa produttiva, in questi giorni FCA ha annunciato che anche le fabbriche indiane stanno per tornare in attività nonostante la situazione sanitaria in India sia ancora molto complicata, con contagi ancora elevati. Da notare che anche lo stabilimento di Tychy in Polonia si prepara alla ripartenza produttiva  anche se la riapertura è slittata ad inizio giugno.

In Brasile, dove l’emergenza Coronavirus è ancora molto forte a causa dell’elevato numero di contagi, FCA ha appena consegnato un nuovo ospedale da campo a Pernambuco. La struttura è completamente attrezzata per poter fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso. Da notare che FCA ha anche confermato il drastico calo di vendite registrato in Brasile a maggio.

L’emergenza Coronavirus ha creato un vero e proprio crollo del mercato delle quattro ruote in Europa ad aprile. Ecco come sono andate le vendite di FCA e dei vari marchi del gruppo che hanno fatto registrare, così come tutto il resto del mercato, risultati di vendita davvero molto negativi.

Da notare, inoltre, che in questi giorni FCA ed ENGIE Eps hanno annunciato l’inizio dei lavori per il progetto pilota Vehicle-to-Grid nello stabilimento di Mirafiori. Il progetto, molto ambizioso, dovrebbe iniziare a dare i suoi frutti nel giro di poco tempo.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 31 maggio. Vi ricordiamo di continuare seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento