in

FIAT riprende la produzione a Cordoba

Fiat Chrysler Argentina (FCA) riprenderà mercoledì la produzione di veicoli nello stabilimento situato nella città di Ferreyra, nella provincia di Cordoba

Fiat Chrysler Cordoba
Fiat Chrysler Cordoba

Fiat Chrysler Automobiles Argentina (FCA) riprenderà mercoledì la produzione di veicoli nello stabilimento situato nella città di Ferreyra, nella provincia di Cordoba, seguendo i protocolli di controllo sanitario, dopo due mesi di inattività a causa dell’isolamento obbligatorio. In questo modo, Fiat si unisce al ritorno alle attività già avviate dagli stabilimenti Volkswagen a General Pacheco, Toyota a Zárate e Renault a Córdoba. “L’intero impianto è stato condizionato per garantire la salute e la sicurezza dei dipendenti come priorità, per questo motivo è stato implementato un protocollo che li accompagnerà dalle loro case al lavoro”, ha affermato la società italiana.

Così, da questo mercoledì verrà riattivata la produzione del modello Fiat Cronos, di cui è prevista la produzione di 310 unità giornaliere, sia per il mercato interno che per l’esportazione. Gli operatori disporranno di alcolici in gel e bicchieri usa e getta per non riempire le bottiglie di plastica personali nei distributori di uso comune. La società si è assicurata che ciascuno dei suoi collaboratori si rechi sul posto di lavoro in modo sicuro.

La casa automobilistica ha garantito che proseguirà con il protocollo di controllo sanitario industriale definito dal Ministero della sanità, dal Ministero dell’industria, del commercio e delle miniere, dal Ministero del lavoro e dal Centro operativo di emergenza di Cordoba. Tra le altre misure, i lavoratori devono completare il test di autovalutazione a casa attraverso un’applicazione, per identificare se qualcuno di loro mostra sintomi del coronavirus COVID-19. Il personale otterrà mascherine che dovrebbero essere utilizzate tutto il tempo che rimangono li. Il controllo della temperatura è stato posto in tutti gli accessi al sito di FCA e presso gli uffici aziendali di Cordoba e Buenos Aires con un termometro a distanza.

All’interno dei locali e degli uffici di Fiat, verrà data priorità alla pulizia ed in particolare a maniglie delle porte interne ed esterne, i tornelli d’ingresso, i tavoli da riunione, le tastiere, i frigoriferi, i binari delle scale, le scrivanie e bagni, ecc. La compagnia si è assicurata che ciascuno dei suoi collaboratori si recherà sul posto di lavoro in sicurezza, in modo che nessuno di loro possa utilizzare i mezzi pubblici.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler consegna in Argentina un nuovo centro medico