in

Fiat Chrysler India riavvia la produzione

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) India insieme a Tata Motors Ltd, ha ripreso le operazioni nel suo stabilimento di Ranjangaon

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles India insieme a Tata Motors Ltd, ha ripreso le operazioni nel suo stabilimento di Ranjangaon. La direzione ha implementato un programma completo che include misure di sicurezza e protocolli di distanziamento sociale per proteggere oltre 3000 dipendenti che lavorano nello stabilimento nel mondo post lockdown. La struttura è stata integrata con livelli di protezione per garantire la sicurezza di tutti i dipendenti, inclusi pulizia, disinfezione e distanziamento sociale e monitoraggio regolare dello stato di salute dei dipendenti.

Fiat Chrysler Automobiles India insieme a Tata Motors Ltd, ha ripreso le operazioni nel suo stabilimento di Ranjangaon

Tutti i dipendenti e i visitatori effettueranno un controllo della temperatura quando entrano ed escono dalla struttura e tutti devono presentare un questionario di autovalutazione digitale. Tutti i dipendenti sono stati istruiti sull’importanza di mantenere la distanza sociale e la regolare sanificazione della struttura. La società ha anche fornito supporto medico all’interno e all’esterno della struttura. Tutti i dipendenti devono indossare kit DPI e aderire ai protocolli di sicurezza. La società è anche riuscita a ottenere un’ambulanza dedicata con un ventilatore per situazioni di emergenza. Fiat Chrysler ha nominato una task force composta da 50 membri di volontari che supervisioneranno i dipendenti mentre lavorano nella struttura. La società seguirà da vicino gli sviluppi nel prossimo futuro e intraprenderà azioni di conseguenza lavorando nel mondo post lockdown.

Ravi Gogia, presidente della FIAPL, ha dichiarato: “Abbiamo riavviato le operazioni con una forza lavoro snella. La nostra priorità assoluta è la protezione dei dipendenti, assicurandoci di fornire loro un ambiente di lavoro che mantenga i più alti standard di sicurezza, salute e igiene. La nostra responsabilità è per educarli anche su un regime che dovrebbero seguire dopo l’orario di lavoro in modo che anche le loro famiglie siano protette “.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Giulia 1600 Ti: un raro esemplare abbandonato ritrovato in India

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento