in

Fiat 133: la vettura internazionale prodotta anche con il marchio Seat

L’auto venne venduta in diverse nazioni fra cui Spagna, Portogallo, Germania, Paesi Bassi e Francia

Fiat 133

La Fiat 133 è una delle più famose auto presenti nella gamma della casa automobilistica torinese, prodotta dal 1974 al 1982 anche tramite l’allora controllata Seat. La presentazione ufficiale del modello avvenne in occasione del Salone di Barcellona del ‘74.

Tale auto era destinata ai mercati meno esigenti e soprattutto a quelli in via di sviluppo. In Sud America e in Turchia, il veicolo veniva venduto con il marchio Fiat mentre in Spagna, Portogallo, Germania e Paesi Bassi con quello Seat.

Fiat 133
Fiat 133 posteriore

Fiat 133: una vera auto internazionale venduta in diversi paesi del mondo

La 133 era sostanzialmente una 850 con design rivisto. La vettura era equipaggiata da un motore montato sul retro in posizione longitudinale con cilindrata di 843 cm³, in grado di sviluppare una potenza di 34 CV.

Sempre dalla 850, la vettura condivideva il passo di 202 cm. Il design adottato per la carrozzeria, però, è una sorta di mix tra quello della Fiat 126 e quello della 127. Internamente, la strumentazione era molto simile a quella adottata sulla 850 poiché ridotta soltanto al tachimetro e all’indicatore di livello del carburante.

Fiat 133

La Fiat 133 fu prodotta presso gli stabilimenti spagnoli di Seat fino al 1989 e commercializzata in Spagna e Portogallo con il marchio Seat. Dall’ottobre del ‘75, invece, la vettura giunse in Germania, Francia, Belgio, Paesi Bassi e Sud America con il brand Fiat.

A partire dalla fine del 1977, il veicolo fu assemblato anche in Egitto per venderlo nel mercato interno e per l’esportazione verso l’Iraq mentre nello stesso anno e fino al 1982 fu costruita in Argentina presso lo stabilimento di Còrdoba nelle versioni Standard e Deluxe.