in

Ferrari 225 S: la prima sportiva di Maranello ad essere testata sul circuito di Imola

Il debutto della vettura nelle competizioni avvenne al Giro di Sicilia nel 1952

Ferrari 225 S

Nella sua ampia storia, Ferrari ha molte sportive prodotte in pochissimi esemplari. Tra questi abbiamo la Ferrari 225 S che è stata realizzata nel 1952 in soli 21 esemplari e ha preso parte a diverse competizioni automobilistiche. Il modello fu lanciato in un periodo in cui i motori V12 di Gioachino Colombo e Aurelio Lampredi erano in piena produzione.

Su questa vettura fu usato il 12 cilindri sviluppato da Colombo, anche se altre innovazioni derivavano dallo sviluppo del powertrain di Lampredi. Esempi sono le nuove condutture dell’alimentazione, il comando della valvole e l’asse a camme con le punterie a rullo.

Ferrari 225 S
Ferrari 225 S tre quarti posteriore

Ferrari 225 S: il cavallino rampante produsse appena 21 esemplari della sportiva

Alcuni esemplari della sportiva disponevano di un telaio costituito da Gilco mentre le carrozzerie furono disegnate da Vignale e Touring. Pur essendo un veicolo poco conosciuto e prodotto in pochissime unità, la Ferrari 225 S ha un primato: è stata la prima Ferrari ad essere testata sul circuito di Imola.

Nel mondo delle competizioni, la 225 S debuttò ufficialmente al Giro di Sicilia nel 1952 con alla guida i piloti di Piero Taruffi e Mario Vandelli. Inoltre, l’auto partecipò anche alla Mille Miglia e alla Targa Florio. Tuttavia, una delle gare più importanti a cui l’auto partecipò fu il Gran Premio di Monaco sempre nel ‘52 dove tre 225 S si piazzarono sul podio.

Ferrari 225 S

Passando al lato tecnico, la sportiva del cavallino rampante nascondeva sotto il cofano un motore V12 da 2.7 litri disposto anteriormente in posizione longitudinale, capace di sviluppare una potenza di 210 CV a 7200 g/min. La distribuzione era monoalbero con due valvole per cilindro mentre l’accensione era singola con due spinterogeni.

In aggiunta, l’impianto di alimentazione era composto da tre carburatori Weber 36 DCF. Una delle caratteristiche più interessanti presenti a bordo della Ferrari 225 S era il differenziale di nuova concezione a slittamento limitato con una riduzione finale di 4.66:1. Infine, la sportiva di Maranello era capace di raggiungere una velocità massima di 230 km/h.