in

Vendite Alfa Romeo, Giulia elettrica, Compass italiana e tasse arretrate di FCA: le migliori news della settimana

Ecco le migliori news della settimana dal 2 all’8 dicembre

Bentornati su ClubAlfa.it per un nuovo appuntamento con la nostra rubrica che, ogni domenica, riassume quelle che sono state le migliori notizie dell’ultima settimana relative al mondo Alfa Romeo, al gruppo FCA e, più in generale, al mondo delle quattro ruote italiano. In questi ultimi sette giorni, da lunedì 2 ad oggi domenica 8 dicembre, si è parlato di un gran numero di argomenti.

In casa Alfa Romeo, ad esempio, abbiamo parlato molto di dati di vendita, con risultati positivi raccolti in diversi mercati europei,che hanno portato ad una parziale cancellazione della cassa integrazione nello stabilimento di Cassino, sede di produzione di Giulia, Stelvio e Giulietta. Da notare anche il debutto del progetto della Giulia Elettrica di Romeo Ferraris che segna il debutto in una nuova competizione per la berlina.

Da segnalare anche diverse news relative alla Fiat 500 Elettrica. La nuova city car a zero emissioni potrebbe essere stata rimandata di qualche mese dal gruppo FCA. Sempre in casa Fiat si è parlato delle nuove Fiat Panda mild hybrid e Fiat 500X plug-in hybrid. Nel frattempo è arrivata la conferma dell’avvio in anticipo della produzione della Compass “italiana”. Nel frattempo, il gruppo FCA deve fare i conti con la richiesta di tasse arretrate per oltre 1 miliardo di Euro dall’Agenzia delle Entrate.

Prima di procedere oltre, inoltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo FCA. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter  e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo.

Da notare, inoltre, che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web, e su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Alfa Romeo

L’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio continua a raccogliere consensi e riconoscimenti in tutto il mondo. In questi giorni, il SUV sportivo della casa italiana ha ottenuto il premio Sportscar of the Year 2019 che va ad affiancarsi ai tanti premi già raccolti dalla versione sportiva dello Stelvio nel corso degli ultimi anni.

Parliamo ora di dati di vendita. Alfa Romeo ha chiuso in positivo il mese di novembre in Italia grazie, soprattutto, alle ottime vendite dell’Alfa Romeo Stelvio, un modello che è oramai divenuto il vero punto di riferimento della gamma del costruttore, sia in Italia che all’estero. I dati di Alfa Romeo per il parziale annuo sono ancora negativi.

Anche in Europa i dati sono generalmente positivi per Alfa Romeo. A novembre, infatti, il marchio ha registrato vendite in netta crescita in Germania e dati positivi in Francia e Spagna mentre nel Regno Unito continuano a registrarsi risultati negativi rispetto ai dati raccolti nel corso dello stesso periodo dello scorso anno.

Grazie alla crescita degli ordini registrata negli ultimi mesi, FCA ha annunciato la cancellazione di due giorni di cassa integrazione nello stabilimento Alfa Romeo di Cassino previsti per il mese di dicembre. Nonostante il taglio della cassa integrazione, lo stabilimento resterà chiuso per 18 giorni consecutivi a partire dal 20 dicembre, confermando come gli ordini per i tre modelli Alfa Romeo siano ancora molto scarsi.

Con l’inizio del mese di dicembre registriamo anche una proroga delle offerte degli Alfa Action Days, l’iniziativa promozionale lanciata da Alfa il mese scorsi. Al netto di piccole variazioni, infatti, restano valide sino a fine mese le promozioni su Giulia, Stelvio e Giulietta. Da segnalare anche le nuove offerte Leasy CarCloud per i modelli Alfa Romeo.

In questa settimana si è iniziato a parlare del futuro di Alfa Romeo dopo la fusione tra FCA e PSA. Secondo diverse fonti, Tavares, futuro CEO del nuovo gruppo, potrebbe dare una spinta importante alla crescita di Alfa Romeo nel corso dei prossimi anni. 

Da notare, inoltre, che grazie a Romeo Ferraris nei prossimi mesi ci sarà l’atteso debutto nelle competizioni dell’Alfa Romeo Giulia che parteciperà, in una inedita versione elettrica, al nuovo campionato ETCR, una nuova competizione che prenderà il via nel corso della prossima estate con la prima stagione di gare.

Alfa Romeo Giulia ETCR project

Fiat

Tra i principali progetti futuri di Fiat troviamo, senza dubbio, la nuova Fiat 500 Elettrica che dovrebbe essere svelata in via ufficiale in occasione dell’edizione 2020 del Salone dell’auto di Ginevra, in programma nel corso del prossimo mese di marzo.

La nuova city car di casa Fiat potrebbe però arrivare in ritardo sul mercato. Il gruppo FCA ha ottenuto una proroga dei contratti di solidarietà per Mirafiori (in scadenza a fine 2019) lasciando intendere che ci vorrà più tempo per realizzare il progetto della 500 Elettrica dal cui successo dipenderà il futuro dello stabilimento torinese.

In questi giorni si torna a parlare della Fiat Panda ed, in particolare, della nuova variante mild hybrid attesa al debutto nel corso della prima parte del 2020. La nuova versione elettrificata della segmento A sarà seguita anche da un aggiornamento per la dotazione di serie della city car che punta a prolungare la sua carriera ancora per diversi anni.

Da notare, inoltre, che la Fiat Panda si conferma anche a novembre l’auto più venduta in Italia nonostante un leggero calo delle consegne rispetto ai dati raccolti nel novembre dello scorso anno. Per la Panda si tratta del terzo mese consecutivo di calo delle vendite.

Si torna a parlare della Fiat 500X plug-in hybrid. Secondo nuove indiscrezioni, infatti, la versione ibrida del crossover della casa italiana si farà ed arriverà sul mercato nel corso del 2020. A rendere possibile la realizzazione del progetto ci sono i nuovi investimenti, con agevolazioni statali, previsti per lo stabilimento di Melfi.

In questa settimana è arrivata la conferma relativa alla fine della produzione della Fiat 124 Spider che termina la sua carriera a pochi anni di distanza dal lancio sul mercato europeo. Esce di scena anche la variante Abarth della 124 Spider, uno dei modelli più apprezzati dagli appassionati di questa tipologia di veicoli. Stando alle ultime informazioni disponibili, per i prossimi mesi la Fiat 124 Spider resterà disponibile solo in Nord America.

Nel frattempo, in Brasile, il marchio Fiat ha appena lanciato una nuova versione della Fiat Argo Trekking andando ad espandere, ulteriormente, la già ricca gamma della sua city car di segmento B che rappresenta uno dei modelli più importanti del brand.

Ferrari

A distanza di poche setttimane dalla presentazione ufficiale, la nuova Ferrari Roma continua a far parlare di sé. In questi giorni, infatti, nuovi render anticipano il possibile design delle versioni GTS e Shooting Brake della supercar della casa di Maranello. La Ferrari Roma è anche protagonista di un documentario sulla Dolce Vita. Da notare, inoltre, che in questi giorni è apparsa online una nuova versione della Ferrari 488 Pista caratterizzata da una inedita colorazione Grigio Medio.

Ferrari Roma - 1

Per quanto riguarda la Formula 1, in questi giorni sono iniziati ad arrivare i primi rumors in merito ad un possibile approdo di Hamilton in Ferrari a partire dal 2021. Come prevedibile, la questione sta facendo parlare molto ed ha attirato l’attenzione di tutti gli appassionati. Ecco il commento di Toto Wolff alle indiscrezioni. 

Anche Leclerc ha commentato il possibile arrivo di Hamilton in Ferrari (al posto del rivale Vettel) sottolineando l’interesse verso l’opportunità di poter imparare direttamente dal pluri-campione del mondo britannico. Nel frattempo, Binotto ha confermato come sia troppo presto per parlare di un possibile passaggio di Hamilton alla Ferrari  e, nello stesso tempo, ha allontanato le voci in merito ad un addio di Vettel.

Intanto Vettel, con una serie di nuove dichiarazioni, ha commentato la sfortunata stagione 2019 sottolineando come avrebbe voluto fare un lavoro migliore rispetto a quanto fatto nelle gare di questa stagione.

Maserati

Nelle prossime settimane, Maserati celebrerà i suoi primi 105 anni di storia. Per l’occasione la casa del Tridente realizzerà diversi eventi e darà il via ad un ambizioso processo di rinnovamento che andrà ad espandere, notevolmente, la sua gamma di veicoli a partire dal lancio della nuova sportiva fissato per il mese di maggio.

Nel frattempo, la Maserati Quattroporte GTS, attuale ammiraglia del marchio del Tridente, è stata nominata Best Luxury Vehicle confermandosi uno dei modelli di riferimento del settore delle auto di lusso nonostante i pochi aggiornamenti di questi ultimi anni.

Maserati Quattroporte GTS

Jeep 

Tra le principali notizie di Jeep di questa settimana c’è la conferma in merito all’avvio anticipato della produzione della Jeep Compass a Melfi dove da tempo sono in corso i lavori di assemblaggio della linea. La variante “italiana” della Compass entrerà in fase di produzione già nel corso del mese di febbraio, con le versioni benzina e diesel, mentre solo successivamente arriverà la variante ibrida.

Tra i modelli analizzati nei test EuroNCAP di questo mese c’è anche la Jeep Renegade 2019. L’attuale variante del crossover americano (prodotto a Melfi) ha ottenuto solo tre stelle su cinque nel test di sicurezza registrando uno dei punteggi più bassi in assoluto in questo 2019. Nel frattempo, però, la Renegade 2020 negli USA ha ottenuto il Top Saftey Pick.

Jeep Compass stabilmento Melfi

In questi giorni, il marchio Jeep ha iniziato le vendite del Jeep Commander PHEV, la versione ibrida del SUV che il brand americano realizza in esclusiva per il mercato cinese .Il progetto è solo uno dei primi passi verso l’elettrificazione della gamma internazionale del marchio Jeep. Per il prossimo anno, invece, Jeep dovrebbe realizzare l’attesa versione plug-in hybrid della Wrangler.

Intanto, in Brasile, il marchio americano ha lanciato una nuova versione della Jeep Cherokee diesel. Da notare, inoltre, che FCA ha confermato che in futuro Jeep produrrà un nuovo SUV in Brasile. Nello stabilimento di Goiana verrà realizzato un modello più grande dell’attuale Compass che andrà ad espandere l’offerta di veicoli del brand. Il marchio americano lancerà il Jeep Gladiator in Sud America nel 2020. 

FCA

In questi giorni sono state diffuse le prime stime sulla produzione di auto negli stabilimenti italiani di FCA per il 2019. Come prevedibile analizzando i dati di vendita del gruppo, il 2019 si chiuderà con un netto calo della produzione per gli stabilimenti di FCA in attesa di un 2020 che potrebbe essere positivo grazie all’arrivo di diversi nuovi progetti.

Questa settimana FCA e i sindacati americani UAW hanno raggiunto un importante accordo. Il gruppo si impegnerà ad incrementare la forza lavoro in Nord America con quasi 8000 nuovi assunti nel corso dei prossimi anni. L’accordo sul nuovo contratto di lavoro è, per il momento, solo provvisorio.

Passiamo ora ai dati di vendita. Il gruppo FCA ha chiudo in calo il mese di novembre in Italia confermando il momento negativo che sta attraversando, da oramai di versi mesi, in Europa. Per il gruppo c’è da evidenziare un calo generalizzato per tutti i principali marchi (Fiat, Jeep e Lancia) con la sola Alfa Romeo che registra dati positivi.

Nel frattempo, l’Agenzia delle Entrate ha richiesto ad FCA il pagamento di oltre 1 miliardo di tasse arretrate. La richiesta si basa su di un’errata valutazione, secondo il Fisco Italiano, della valutazione di Chrysler al momento della fusione con Fiat. Secondo le prime indiscrezioni, i problemi con il Fisco di FCA non danneggeranno la fusione con PSA ed il gruppo francese è già da tempo a conoscenza della questione.

Da notare, in ogni caso,che, stando al parere di alcuni esperti sulla questione, il gruppo FCA dovrebbe “cavarsela” pagando solo un terzo della cifra richiesta dall’Agenzia delle Entrate per le tasse non pagate in merito al trasferimento all’estero successivo alla fusione tra Fiat e Chrysler.

Intanto, nonostante la partenza anticipata della produzione della Jeep Compass, il gruppo FCA ha ottenuto il prolungamento dei contratti di solidarietà per lo stabilimento di Melfi allontanando la possibilità di raggiungere il target della piena occupazione nel sito nel giro di pochi mesi a differenza di quanto preventivato in passato.

Da notare, inoltre, che per il mese di dicembre è previsto il ritorno della cassa integrazione a Pomigliano d’Arco. Il calo delle vendite della Fiat Panda, infatti, comporterà una chiusura anticipata dello stabilimento che lavorerà a ritmo ridotto questo mese. FCA sfrutterà la chiusura per realizzare alcuni interventi di ristrutturazioni mirati al debutto dell’Alfa Romeo Tonale sulle linee di produzione tra circa un anno.

Per quanto riguarda la fusione tra FCA e PSA, in questi giorni abbiamo analizzato l’andamento dei risultati di PSA in Italia nel 2019, con dati che confermano il buon momento del gruppo francese nel nostro Paese. Nel frattempo, secondo nuove indiscrezioni, la cinese DongFeng Motor dovrebbe vendere le sue quote di PSA al fine di agevolare l’intero processo di fusione.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 15 dicembre. Vi ricordiamo di continuare seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano