in

Mattia Binotto elogia Leclerc e allontana le voci di ritiro su Vettel

Mattia Binotto si è espresso sui due piloti della Ferrari al termine del GP di Abu Dhabi

Mattia Binotto

Ora che anche l’ultimo Gran Premio di questa stagione di Formula 1 si è concluso, la pausa invernale è anticipata dai test che in questi giorni si stanno svolgendo sempre ad Abu Dhabi. Anche quest’anno, la nuova stagione di Formula 1 sembrava essersi aperta con buoni dati provenienti dai test per la Scuderia Ferrari. L’anno giusto per interrompere lo strapotere della Mercedes non è stato (nemmeno) questo, quindi la stagione si è conclusa con entrambi i piloti del Cavallino Rampante fuori dai primi tre posti della classifica del Mondiale Piloti.

Un dato non certo incoraggiante se si pensa che comunque nel 2018 Vettel e Raikkonen avevano concluso rispettivamente secondo e terzo. Ora Leclerc e Vettel hanno terminato il 2019 in quarta e quinta piazza. Una situazione decisamente inferiore ad ogni tipo di aspettativa, di certo non molto interessante nei confronti di Vettel che è stato quindi sopravanzato dal giovane compagno di squadra.

Leclerc è stato in grado di sorprendere un po’ tutti

Sulla situazione si è espresso il team principal Mattia Binotto, proprio al termine del Gran Premio di Abu Dhabi di domenica. Queste le sue parole: “Charles ha sorpreso proprio tutti. È stato veloce, è stato in grado di gestire la pressione ed è molto bravo nei corpo a corpo. È bravo in gara. Sono davvero contento per lui. Sicuramente riuscire ad ottenere sette pole, due vittorie e finire davanti a Sebastian nel primo anno in Ferrari è un risultato grandioso”.

Quello di Mattia Binotto non è stato un compito semplice in questa lunga stagione di Formula 1. Tutto l’anno è stato infatti caratterizzato da situazioni ad alta tensione tra i due piloti della Ferrari, con accadimenti in pista mai prevedibili. Sulla gestione futura dei due piloti ci sarà quindi da capire come ragionare nel migliore dei modi, anche se lo stesso Binotto ha anche detto che nel 2020 sia Vettel che Leclerc avranno le stesse possibilità di puntare al titolo.

Charles Leclerc e Mattia Binotto
Charles Leclerc e Mattia Binotto

Un pensiero comunque molto evidente nelle dichiarazioni del team principal, se incentrato sui singoli Gran Premi. “Guardando alle ultime gare, Vettel e Leclerc erano liberi tra loro. Con molta probabilità proseguiremo su questa linea anche l’anno prossimo”. Ma qualcosa si dovrà pur cambiare per provare a fissare al 2020 l’anno giusto: “è chiaro che non siamo contenti per le prestazioni e per gli errori commessi. Ora dobbiamo andare avanti”.

Sebastian Vettel sempre motivato

Le cose sono andate diversamente invece per Sebastian Vettel. Tanto che tra le voci più diffuse nel paddock c’era quella legata ad un possibile ritiro di Sebastian Vettel già al termine di questo 2019, senza contare poi quelle che fissavano un possibile approdo di Lewis Hamilton a Maranello già nel 2021.

Mattia Binotto e Sebastian Vettel
Mattia Binotto e Sebastian Vettel

Su Hamilton gli apprezzamenti sono stati reciproci e magari nel prossimo futuro ci sarà spazio anche per lui in Ferrari. Per quanto riguarda invece le voci di ritiro, le smentite da parte di Vettel e della stessa Ferrari non si sono fatte attendere. È ovvio che la stagione del tedesco non è stata tra le migliori del suo score, gli errori sono stati tanti e quasi sempre hanno favorito Leclerc. Ma non manca la motivazione.

Lo ha puntualizzato anche Mattia Binotto “Sebastian ha dimostrato di essere molto motivato, lo abbiamo visto soprattutto nella seconda parte della stagione. Sebastian sarà con noi anche l’anno prossimo, di certo lo troveremo motivatissimo!”. Lo speriamo.