in

Sembra che Dongfeng Motor venderà le sue quote in PSA agevolando la fusione con FCA

La cinese Dongfeng Motor sembra stia medidando su una cessione delle sue quote in PSA

Pare che la cinese Dongfeng Motor taglierà la sua partecipazione in PSA dopo aver sentito il parere di alcune banche, relativo allo studio delle possibili opzioni che potrebbero derivarne. Lo dicono fonti vicine alla holding cinese. La mossa potrebbe quindi facilitare la fusione del Gruppo automobilistico francese con FCA.

Dongfeng possiede infatti una partecipazione azionaria del 12,2% nei confronti di PSA e ne otterrebbe circa la metà nel nuovo Gruppo derivante dall’accordo tra FCA e PSA.

Il dietrofront di Dongfeng contribuirebbe probabilmente a superare le tensioni commerciali tra Washington e Pechino. Situazione che ha costituito un problema in grado di sollevare dubbi sulle prossime mosse della società cinese in accordo con l’annuncio della fusione tra PSA e FCA.

Dongfeng Motor è un partner storico di PSA

Dongfeng, che è partner di lunga data di PSA, aveva inviato alle banche una richiesta di proposte per esplorare le possibili opzioni già diverse settimane fa. La società cinese punta ora a presentare al suo consiglio di amministrazione un piano di vendita delle azioni già nei prossimi giorni.

Sulla situazione, PSA ha rifiutato ogni commento, stesso comportamento di Dongfeng che non ha rilasciato alcuna dichiarazione. Di certo c’è che Dongfeng sta cercando di ridurre la sua partecipazione nell’entità risultante dalla fusione tra PSA e FCA a un livello accettabile per il Comitato per gli Investimenti Esteri negli Stati Uniti (CFIUS), hanno affermato fonti vicine alla situazione.

Dongfeng Motor

Il CFIUS esamina le offerte degli acquirenti stranieri per potenziali rischi per la sicurezza nazionale. Quindi ha rafforzato la supervisione degli accordi che coinvolgono entità cinesi poiché Pechino e Washington rimangono bloccate in una disputa commerciale e tecnologica molto importante. Avere una partecipazione di oltre il 5% nel nuovo Gruppo FCA-PSA potrebbe sicuramente dare diritto a Dongfeng di a sedere nel consiglio di amministrazione della nuova società.

Ormai è chiaro quindi che PSA e FCA sperano di firmare un accordo vincolante nei prossimi giorni, per creare un gruppo da 50 miliardi di dollari. Nell’ottica di far fronte a nuovi investimenti tecnologici, rallentando la domanda globale attraverso una fusione alla pari.

Dongfeng aveva acquistato quote di PSA in un momento di difficoltà finanziaria

C’è da dire che Dongfeng Motor è venuta in soccorso di PSA nel 2014 acquistando una partecipazione nella casa automobilistica che in quel momento stava lottando finanziariamente. Fino a quando Carlos Tavares ha invertito la tendenza. Oggi Dongfeng ha ancora una partecipazione di voto del 19,5% in PSA.

Dongfeng e PSA possiedono anche una joint venture in Cina. Grazie a questo accordo il Gruppo ha venduto poco più di 100.000 unità nei primi dieci mesi di quest’anno, un dato in calo del 55% rispetto all’anno precedente.