in

Ferrari Daytona SP3, Alfa Romeo Tonale: le news della settimana

Bentornati su ClubAlfa.it per un nuovo appuntamento con la nostra rubrica domenicale dedicata alle migliori news degli ultimi sette giorni (lunedì 15 – domenica 21 novembre) relative al mondo Alfa Romeo e più in generale all’intero settore delle quattro ruote italiano. In questi giorni abbiamo registrato diverse notizie molto interessanti con alcuni illustri debutti e indiscrezioni sul futuro.

Partiamo da Alfa Romeo. Per il marchio italiano si è parlato dell’Alfa Romeo Tonale con nuove foto spia che ci permettono di confermare la presenza di una particolare variante del SUV all’interno della gamma di motorizzazioni. Le nuove foto spia confermano anche alcuni elementi di design che caratterizzeranno il progetto.

Da segnalare anche l’arrivo dei dati di vendita in Europa di Alfa Romeo mentre il team Alfa Romeo Racing ha definito i piloti del prossimo anno confermando i rumors sull‘addio di Giovinazzi sostituito dal cinese Zhou, accolto da numerose polemiche, soprattutto sui social network.

Ferrari, invece, ha svelato in via ufficiale la Ferrari Daytona SP3. Si tratta della nuova serie speciale della famiglia Icona che può contare sul motore V12 più potente di sempre. La supercar sarà realizzata in appena 500 esemplari (già tutti venduti) e si ispira ad alcuni progetti degli anni 60 della casa di Maranello. Da notare anche nuovi video spia del Ferrari Purosangue. 

Maserati ha, invece, svelato alcuni prototipi del Maserati Grecale andando anche ad anticipare alcuni dettagli tecnici del SUV. Il debutto ufficiale del Grecale è in programma soltanto nel corso della primavera del 2022 ma le prime informazioni rivelate sul progetto, che sarà elettrificato già al lancio, sono davvero interessanti.

Nel frattempo, la Maserati MC20 è candidata al titolo di Car of the Year. Da segnalare, inoltre, che si continua a parlare del futuro di Lancia. Il marchio italiano sta gettando le basi per il “rilancio” che punterà su nuovi modelli (in totale saranno 3 modelli di nuova generazione) e su un potenziamento delle vendite online.

Stellantis, in questi giorni, ha annunciato il Software Day 2021. Si tratta di un evento speciale in cui il gruppo svelerà le sue strategie per il futuro per quanto riguarda il comparto software delle vetture. Da notare, intanto, che il gruppo deve fare i conti con la crisi dei chip ed i suoi effetti sulla produzione in Italia.

Prima di procedere oltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo Stellantis. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo. È possibile seguire le news di ClubAlfa.it anche su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Ricordiamo che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web. Per essere certi di seguire tutti gli aggiornamenti quotidiani pubblicati dal sito, cliccate sul link qui di sopra e, dopo aver effettuato il login con il vostro account Google, cliccate sulla stella del tasto “Segui”.

Alfa Romeo

Il futuro di Alfa Romeo si caratterizzerà per l’arrivo sul mercato di 5 modelli in 5 anni a partire dal 2022. Secondo le ultime informazioni, già 4 modelli dei 5 previsti sono stati individuati. La casa italiana andrà ad ufficializzare il suo piano industriale nel corso dei prossimi mesi, probabilmente ad inizio del 2022.

Questa settimana sono emerse nuove foto spia dell’Alfa Romeo Tonale. Il C-SUV della casa italiana è in fase di test prima del debutto in programma nel primo trimestre del 2022. Le foto spia, che alleghiamo di seguito, ci mostrano alcuni dettagli del Tonale e ci confermano la presenza di una versione Sprint del SUV con la presenza di un motore 1.3. Ecco le foto spia del nuovo SUV di casa Alfa Romeo:

 

Il futuro di Alfa Romeo passerà dai segmenti B e C con i SUV Brennero e Tonale. Si tratta di due progetti chiave che andranno ad occupare segmenti di mercato che generano elevati volumi di vendita. Secondo le prime analisi, infatti, con questi progetti Alfa Romeo potrà raggiungere un numero di potenziali clienti davvero elevato. Da segnalare anche nuovi rumors sulla prima Alfa Romeo elettrica in arrivo nel corso dei prossimi anni.

Questa settimana abbiamo parlato anche dei dati di vendita di Alfa Romeo in Europa ad ottobre. Il marchio italiano ha registrato un netto calo delle consegne in tutti i principali mercati confermando il momento difficile che sta vivendo. Da notare, però che i dati di ottobre sono stati negativi anche per tutto il mercato europeo delle quattro ruote. Il calo delle vendite e la crisi dei chip causano un nuovo stop della produzione Alfa Romeo a Cassino. Lo stabilimento sarà fermo anche in alcuni giorni della prossima settimana.

Questa settimana, Alfa Romeo ha annunciato un richiamo di oltre 11 mila unità per Giulia e Stelvio. Si tratta di esemplari commercializzati in Nord America che dovranno essere revisionati a causa di un potenziale rischio incendio che potrebbe derivare dalla perdita di carburante delle vetture in questione.

Alfa Romeo ha collaborato con Eberhard & Co. per realizzare una versione speciale del cronografo Chrono 4. Tale versione è dedicata alle Giulia GTA e GTAm, le due versioni speciali della berlina della casa italiana che possono garantire fino a 540 CV di potenza massima. La serie speciali di cronografi è stata realizzata in appena 500 esemplari con cassa in titanio con finitura satinata da 46 mm.

Eberhard Chrono 4 Géant Alfa Romeo Giulia GTA/GTAm
Eberhard Chrono 4 Géant Alfa Romeo Giulia GTA/GTAm

In questi giorni abbiamo pubblicato un interessante articolo dedicato alla storia di Alfa Romeo. Si tratta di un approfondimento dedicato alle tre Alfa Romeo più belle disegnate da Pininfarina. L’iconico designer ha realizzato alcuni importanti capolavori della storia di Alfa Romeo che ancora oggi sono considerati dei pezzi pregiati della gamma del brand.

Da notare anche un interessante articolo dedicato alle tre Alfa Romeo Station Wagon più strane di sempre. Segnaliamo anche un approfondimento sugli aneddoti raccontati da Giorgetto Giugiaro sull’Alfasud. Da segnalare anche un articolo dedicato all’Alfa Romeo 164, l’auto personale di Enzo Ferrari. 

Per quanto riguarda la Formula 1, invece, segnaliamo l’ufficializzazione del cambio di piloti in casa Alfa Romeo Racing. Il team, infatti, si separa da Giovinazzi, dopo tre anni. A portare in pista la monoposto a partire dalla prossima stagione sarà il cinese Guanyu Zhou, pronto al debutto in Formula 1 forte anche di diversi sponsor che sosterranno economicamente il team. Il futuro di Giovinazzi, invece, sarà in Formula E. 

Fiat

In casa Fiat si guarda al futuro. In particolare, uno dei progetti in arrivo dovrebbe essere quello della nuova Fiat 500XL, nome in codice con cui viene indicato il modello che andrà a sostituire sia la 500L che la 500X. Ecco gli ultimi aggiornamenti sulla 500XL e, in particolare, quando questo nuovo modello potrebbe fare il suo debutto effettivo.

Tra i nuovi progetti di casa Fiat c’è anche la nuova generazione di Fiat Freemont. Ecco quali sono gli aggiornamenti sul possibile debutto del nuovo SUV. Da valutare anche la possibile realizzazione di una nuova Fiat Tipo. In alcuni mercati, la Tipo ha ottenuto un enorme successo confermandosi un modello di grande diffusione che potrebbe continuare a ricevere aggiornamenti e in futuro una nuova generazione.

In questi giorni si registra il debutto della nuova Fiat 500X 2022 per il mercato nordamericano. Il crossover può contare su alcune piccole ma importanti novità. Fiat, nonostante le vendite ridotte all’osso, non sembra essere intenzionata ad abbandonare il mercato nordamericano. In futuro potrebbero arrivare nuovi progetti in grado di incrementare le vendite del brand. Ecco quali sono le prospettive di Fiat per il futuro in Nord America e quali potrebbero essere i nuovi modelli.

In Sud America, invece, Fiat punta a dominare il 2022. Il marchio, infatti, ha diversi progetti in arrivo e può contare su di una gamma rinnovata e compelta che rappresenta la base giusta per portare a termine un nuovo anno da record nonostante la crisi dei chip e le difficoltà del mercato delle quattro ruote.

Fiat continua a caratterizzarsi come un marchio diffuso in tutto il mondo con un particolare focus sull’Europa e sul Sud America. Ecco quali sono i 10 modelli più venduti di Fiat nel corso del 2020 andando a considerare tutti i mercati in cui il marchio italiano è presente e tutti i modelli che produce, compreso quelli non disponibili in Europa.

Fiat sta per lanciare una nuova variante della Fiat Tipo. Si tratta della Tipo Station Wagon Cross. Ecco un render che prova ad anticipare il design del nuovo progetto del marchio italiano in arrivo probabilmente ad inizio del 2022.

Fiat Tipo Cross Station Wagon render

In questi giorni, inoltre, il nuovo Fiat Pulse ha ottenuto il suo primo riconoscimento che va a premiare il design del progetto. Tra i progetti futuri in arrivo c’è anche la variante Abarth del Fiat Pulse. Il nuovo SUV di casa Fiat per il mercato sudamericano potrà contare, quindi, su di una variante sportiva che punta a diventare un riferimento del mercato. Ecco le prime foto spia:

Segnaliamo anche un nuovo render che anticipa il nuovo Fiat Fastback, SUV coupé derivato dal Pulse:

Fiat Fastback 2022 render

Ferrari

Questa settimana, Ferrari ha svelato in via ufficiale la nuova Ferrari Daytona SP3. Si tratta della nuova serie speciale della famiglia Icona realizzata per omaggiare alcuni Sport Prototipi degli anni 60 con un occhio al futuro. La supercar verrà realizzata in serie limitata potendo contare sul motore V12 più potente di sempre.

Ferrari Daytona SP3

Tra le novità più recenti di Ferrari c’è la one-off Ferrari BR20. Si tratta di un progetto davvero interessante che è stato realizzato in un unico esemplare partendo dalla GTC4Lusso ma con soluzioni di design completamente differenti. Da notare che dalla BR20 è stato realizzato un nuovo render che immagini una berlina a quattro porte con V12. Ecco il render:

Ferrari BR20 berlina render

Il futuro di Ferrari è legato ad una serie di progetti decisamente differenti da quelli a cui siamo abituati. In particolare, la casa di Maranello si prepara ad arricchire la sua gamma seguendo i principali trend del momento. In futuro, quindi, arriveranno SUV e modelli elettrici per Ferrari che progressivamente affiancheranno e rimpiazzeranno i modelli attualmente in gamma.

Segnaliamo anche un interessante approfondimento sulle nuove Ferrari Icona e Purosangue, due progetti diametralmente opposti. Tra gli articoli dedicati al mondo di Maranello, in questi giorni abbiamo pubblicato un nuovo approfondimento sulle Ferrari stradali con la migliore accelerazione di sempre. 

Tra i progetti in via di sviluppo per Ferrari c’è anche il nuovo Ferrari Purosangue. Il SUV della casa di Maranello dovrebbe fare il suo debutto ufficiale nel corso del 2022. Nel frattempo, il Purosangue è stato avvistato in un nuovo video spia che conferma l’avanzamento dello sviluppo ma ci mostra un prototipo ancora con una carrozzeria provvisoria (ripresa da quella del Maserati Levante). Ecco il video:

Questa settimana, Ferrari ha diffuso un nuovo video ufficiale della Ferrari 296 GTB. La nuova ibrida con il motore V6 si mostra impegnata sul circuito di Yas Marina confermando le sue incredibili doti sportive e confermando la volontà di diventare un riferimento anche per quanto riguarda la guida in pista. Ecco il video in questione:

La Ferrari Roma continua ad essere un importantissimo riferimento della gamma della casa di Maranello. In questi giorni, Novitec, uno dei tuner più famosi per quanto riguarda i veicoli della casa italiana, ha svelato la sua versione della Ferrari Roma. Il kit di personalizzazione di Novitec della Roma è stato presentato nel video allegato qui di seguito:

Maserati

Questa settimana, Maserati ha diffuso le prime immagini del nuovo Maserati Grecale. Si tratta di prototipi del SUV del Tridente, sviluppato su piattaforma Giorgio come l’Alfa Romeo Stelvio,che verrà presentato in via ufficiale nel corso della primavera del 2022. In occasione della presentazione è stata anche ufficializzata la presenza del motore 2.0 turbo mild hybrid da 300 CV come unità entry level della gamma del Grecale. Per maggiori dettagli sulle specifiche tecniche del Grecale è possibile dare un’occhiata al nostro approfondimento. 

Ecco le prime immagini dei prototipi:

Il nuovo Maserati Grecale è un progetto chiave per il futuro del marchio del Tridente. Si tratta, infatti, del nuovo entry level del brand che, quindi, sarà chiamato a garantire una sostanziale crescita dei volumi di vendita nel corso dei prossimi anni. In particolare, il Grecale andrà a sfidare il Porsche Macan. In quest’articolo andiamo a vedere se il SUV di Maserati sarà in grado di infastidire quello di Porsche. Segnaliamo anche l’arrivo dei primi pareri sul Grecale da chi ha già avuto modo di provarlo. 

La Maserati MC20, presenta lo scorso anno, è uno dei modelli di maggior successo di questo 2021. La supercar del Tridente è l’unica vettura italiana inclusa nell’elenco delle candidate al titolo di Car of the Year 2022. Il premio verrà assegnato nel corso dei primi mesi del prossimo anno ma già entro fine novembre verranno nominate le finaliste tra cui potrebbe esserci anche la MC20.

Jeep

Il futuro di Jeep in Europa passa dal nuovo B-SUV. Il progetto debutterà il prossimo anno e punterà a garantire una forte crescita per le vendite del brand americano. Secondo le prime analisi, il nuovo B-SUV di Jeep dovrebbe garantire una sostanziale crescita delle vendite, contribuendo alla diffusione del marchio sul mercato europeo.

Segnaliamo anche l’arrivo di un nuovo render che prova ad anticipare il design definitivo del SUV di Jeep:

Jeep mini SUV
Jeep mini SUV

Jeep continua a lavorare sul restyling della Jeep Renegade. Il nuovo aggiornamento è da tempo in fase di test e in questi giorni si mostra online in una serie di nuove foto spia che anticipano alcuni dettagli del nuovo progetto. Ecco tutti i dettagli:

Stellantis

Questa settimana Stellantis ha annunciato il nuovo evento Software Day 2021 che si svolgerà il prossimo 7 di dicembre e vedrà la partecipazione anche dell’amministratore delegato del gruppo Carlos Tavares. Nel corso dell’evento, Stellantis anticiperà la sua strategia software per il futuro dell’azienda.

I dati di vendita di Stellantis in Europa di ottobre confermano un netto calo delle vendite per il gruppo. Da notare, però, che tale calo è in linea con quello dell’intero mercato delle quattro ruote e che Stellantis ha superato Volkswagen nelle vendite di ottobre in Europa realizzando così un altro passo in avanti per la conquista della leadership del mercato europeo.

Tra gli stabilimenti in maggiore difficoltà nella rete industriale di Stellantis in Italia c’è lo stabilimento di Cassino, sede di produzione dell’Alfa Romeo Giulia, dell’Alfa Romeo Stelvio e, in futuro, del Maserati Grecale. Secondo i dati diffusi dai sindacati in questi giorni, nel 2021 si sono registrati più di 80 giorni di chiusura dello stabilimento con ricorso agli ammortizzatori sociali.

Da notare che anche la prossima settimana sono stati annunciati nuovi stop della produzione per Giulia e Stelvio. Nelle ultime settimane, i fermi produttivi a Cassino non sono più legati ai pochi ordini registrati dai modelli Alfa Romeo ma dalla crisi dei chip. La carenza di semiconduttori sta rallentando nettamente le attività dello stabilimento.

Nel frattempo, a Cassino stanno per esaurirsi gli ammortizzatori sociali ed i lavoratori hanno, quindi, lanciato l’allarme per il futuro dello stabilimento. Da notare, inoltre, che a Melfi sono stati approvati nuovi contratti di solidarietà che confermano come la crisi dei chip sia destinata  continuare anche nel prossimo futuro.

I problemi degli stabilimenti italiani di Stellantis riguardano anche l’indotto. Molti stabilimenti presentano un indotto davvero significativo e la riduzione delle attività produttive si traduce, inevitabilmente, anche in un problema serio per l’indotto. In questi giorni arrivano notizie davvero negative da Melfi dove si respira aria di smobilitazione per l’indotto con diverse aziende che si preparano a chiudere definitivamente.

Secondo alcune stime, la transizione verso l’elettrico porterà ad un taglio netto dei posti di lavoro in Italia di Stellantis e delle aziende dell’indotto. Le stime parlano di oltre 60 mila posti di lavoro a rischio. Si tratta di un problema concreto che potrebbe avere conseguenze notevoli sul tessuto economico. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla questione. 

Continuano i problemi di Stellantis con il suo stabilimento di Detroit, accusato di causare cattivi odori nella zona antistante il sito produttivo. In questi giorni, il gruppo è stato accusato di “razzismo ambientale” a causa della delicata situazione in cui versa il suo stabilimento dove viene realizzata la nuova Grand Cherokee. Da segnalare, invece, che Stellantis ha scelto di tagliare le operazioni di ricerca e sviluppo in Francia, riducendo gli investimenti.

Nel frattempo, continua ad andare avanti il Progetto Atlante di Stellantis. Il gruppo punta a creare la più ampia rete di ricarica rapida del Sud Europa, la prima integrata al 100% con la rete elettrica (Vehicle-Grid-Integrated, VGI). L’azienda ha annunciata che sono stati individuati già i primi 700 siti per il Progetto Atlante.

Questa settimana, Stellantis è stata protagonista al Salone dell’auto di Los Angeles. Il gruppo ha partecipato all’evento con tante novità per i suoi marchi con l’obiettivo di gettare le basi per un rinnovamento della gamma e sostenere la crescita in un mercato chiave come quello nordamericano. Da notare che anche per Chrysler ci sarà un futuro. Il marchio riceverà nuovi investimenti che proveranno a sostenere il rilancio del brand.

Da notare che in questa settimana Stellantis ha annunciato il richiamo di 240 mila veicoli in Nord America. Il richiamo riguarda prevalentemente dei pick-up di RAM con motore diesel affetti da un problema alla pompa del carburante che richiederà l’intervento in officina per essere risolto in modo completo. Da segnalare anche un richiamo per migliaia di Jeep. 

Da segnalare, inoltre, che questa settimana c’è stato il debutto della Lancia Ypsilon UnYca. Si tratta di un’esclusiva serie speciale della city car di Lancia che, a differenza delle precedenti, può essere acquistata esclusivamente online. Il progetto conferma l’impegno di Lancia nel potenziare la sua rete di vendita online.

Il piano futuro di Lancia è quello di ritornare sul mercato europeo. Per raggiungere quest’obiettivo, il marchio seguirà due linee guida. Da una parte è previsto il potenziamento della gamma con l’arrivo di tre nuovi modelli di nuova generazione. Dall’altra parte, Lancia intende tornare in Europa sfruttando al massimo le vendite online di auto che diventeranno un riferimento per il brand in futuro. Da notare che le prime novità di Lancia potrebbero essere svelate il 27 novembre. 

In tema di Lancia, inoltre, andiamo a riportare di seguito un render che prova ad anticipare la nuova Lancia Aurelia, il futuro SUV con cui la casa italiana andrà ad espandere la gamma nel corso dei prossimi anni affiancando un secondo modello alla nuova Ypsilon:

Nuova Lancia Aurelia
Nuova Lancia Aurelia

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 28 novembre. Vi ricordiamo di continuare a seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano.

Looks like you have blocked notifications!