in

Chrysler come Lancia: anche per lei ci sarà futuro

Ecco quali sono le prospettive per il marchio Chrysler che Stellantis ha detto di voler rilanciare al pari di quello che accadrà con Lancia

Quando Fiat Chrysler Automobiles e PSA Groupe si sono fuse in Stellantis lo scorso gennaio qualcuno ha ipotizzato che per il marchio Chrysler non ci sarebbe stata più alcuna possibilità di ritornare ai fasti di un tempo.

Quali saranno le prospettive per il marchio Chrysler dentro Stellantis?

In realtà però quasi fin da subito il nuovo numero uno del gruppo automobilistico, l’amministratore delegato Carlos Tavares, ha fatto sapere che la sua azienda non avrebbe fatto a meno di nessuno dei suoi 14 marchi e che Chrysler, che in USA ha grande tradizione e molti fan, sicuramente avrebbe trovato la sua giusta collocazione all’interno del nuovo gruppo Stellantis.

Adesso sono passati molti mesi da queste dichiarazioni di Carlos Tavares e di quello che accadrà con Chrysler non si è saputo ancora quasi nulla. Questa estate con l‘EV Day di Stellantis si era capito che probabilmente anche per la casa automobilistica americana al pari di tutti gli altri marchi che fanno parte del gruppo Stellantis il futuro inevitabilmente farà riferimento alla mobilità elettrica.

Questa novità a detta dei responsabili del marchio americano viene vista come una grande opportunità in futuro per rilanciare un marchio che, al pari di Lancia in Europa, negli ultimi 10 anni è quasi sparito dai radar.

Chrysler
Chrysler

Dunque Chrysler seguirà la stessa sorte di Lancia e nei prossimi mesi sapremo con certezza quali saranno le novità che Stellantis avrà architettato per il rilancio del suo brand americano che però molto probabilmente continuerà ad essere commercializzato prevalentemente nei mercati auto nord americani dove ancora oggi il marchio è molto popolare.

Come per gli altri marchi di Stellantis, anche Chrysler beneficerà, per quanto riguarda i suoi nuovi modelli di piattaforme, motori e tecnologie messe a disposizione dal gruppo e derivanti in grossa parte dall’ex gruppo PSA.

Possibile inoltre che Chrysler possa attingere ai numerosi modelli che i marchi di Stellantis proporranno in futuro in Europa modificandoli però con il proprio stile e rendendoli idonei per quelli che sono i gusti dei consumatori americani che in fatto di auto sono ancora abbastanza differenti da quelli del vecchio continente.

Vedremo dunque che novità arriveranno per il marchio americano con il futuro piano industriale di Stellantis che sarà rivelato agli inizi del prossimo anno.

Ti potrebbe interessare: Chrysler Pacifica Hybrid 2022: aumentano i prezzi e si riducono le configurazioni

Looks like you have blocked notifications!