in

Alfa Romeo elettriche, Ferrari Purosangue: le news della settimana

Ecco le migliori news della settimana

Bentornati su ClubAlfa.it per un nuovo appuntamento con la nostra rubrica domenicale dedicata alle migliori news dell’ultima settimana. In questi ultimi sette giorni, dal 1° novembre ad oggi domenica 7 novembre, abbiamo registrato l’arrivo di un gran numero di news dedicate sia al presente che al futuro del mercato delle quattro ruote e, in particolare del marchio Alfa Romeo. Di seguito andremo a vedere quali sono state le migliori news.

Partiamo da Alfa Romeo. In questi giorni si registrano nuove importanti dichiarazioni da parte del CEO Alfa Romeo, Imparato, che ha anticipato importanti novità elettriche per la gamma del marchio italiano. Da notare che Imparato ha esplicitamente confermato la realizzazione di Quadrifoglio elettriche che in futuro sostituiranno i modelli attuali.

Da segnalare anche nuove foto spia dell’Alfa Romeo Tonale. Questa settimana, infatti, il C-SUV della casa italiana si è mostrato in una serie di foto spia inedita che, oltre a mostrarsi i prototipi dall’esterno, ci hanno permesso di dare uno sguardo in anteprima all’abitacolo interno del nuovo modello che debutterà nel 2022.

Ferrari, invece, in occasione della presentazione dei risultati finanziari del terzo trimestre del 2021 ha confermato il periodo di lancio del Purosangue, il primo SUV della casa di Maranello, e della prima elettrica. Da notare anche un video spia del Purosangue che sembra confermare la presenza di un sistema ibrido per il SUV.

Per Maserati si registra un video spia della nuova GranTurismo che dovrebbe presentarsi con il motore V6 della MC20. Da notare, inoltre, che per il futuro di Maserati è confermato l’arrivo della nuova generazione di Quattroporte che verrà realizzata a partire dal 2024 nello stabilimento di Mirafiori.

Fiat, nel frattempo, continua a registrare dati record in Sud America e, in particolare, in Brasile con il nuovo SUV Pulse che sta facendo segnare un lancio davvero straordinario. Per quanto riguarda il gruppo Stellantis in questi giorni arrivano notizie negative per diversi stabilimenti italiani, alle prese con la crisi dei chip. 

Prima di procedere oltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo Stellantis. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo. È possibile seguire le news di ClubAlfa.it anche su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Ricordiamo che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web. Per essere certi di seguire tutti gli aggiornamenti quotidiani pubblicati dal sito, cliccate sul link qui di sopra e, dopo aver effettuato il login con il vostro account Google, cliccate sulla stella del tasto “Segui”.

Alfa Romeo

In questi giorni si registra una nuova intervista del CEO di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato. Stando alle parole del numero uno di casa Alfa Romeo, la prima Alfa Romeo elettrica arriverà nel corso del 2024.Per il momento, il manager ha scelto di non rilasciare ulteriori dettagli in merito alle caratteristiche del primo progetto a zero emissioni del marchio italiano.

Da segnalare, inoltre, che il CEO di Alfa Romeo ha ribadito che, in futuro, anche le elettriche saranno Quadrifoglio. Alfa Romeo, quindi, realizzerà auto sportive a zero emissioni per sostituire modelli come Giulia e Stelvio Quadrifoglio. Ecco, quindi, come potrebbe essere la gamma di Alfa Romeo dopo le ultime parole di Imparato. 

jean-philippe_imparato_alfa_romeo_brand_ceo

Alfa Romeo continua a testare i prototipi dell’Alfa Romeo Tonale. Il nuovo C-SUV del marchio italiano farà il suo debutto ufficiale il prossimo anno, probabilmente entro la fine del primo trimestre. Nel frattempo, gli avvistamenti del Tonale continuano. In questi giorni, infatti, nuove foto spia ci permettono di dare uno sguardo al cruscotto, all’abitacolo interno ed al motore del SUV in attesa della presentazione ufficiale del nuovo modello.

Da notare, inoltre, che sembra oramai confermato che il nuovo Alfa Romeo Tonale arrivi sul mercato in almeno tre versioni. Il nuovo C-SUV potrà contare su diversi allestimenti che andranno a costituire una gamma completa ed articolata, con i clienti che potranno facilmente scegliere la variante più in linea con le proprie esigenze.

Passiamo ora ai dati di vendita di Alfa Romeo. Il marchio italiano ha registrato un netto calo di vendite in Italia ad ottobre confermano un trend in discesa oramai consolidato. Questa volta, il brand fa segnare risultati nettamente inferiori rispetto alla media del mercato italiano. Per un rilancio sarà necessario attendere il debutto del nuovo Tonale.

Per provare a rilanciare le vendite nel corso del prossimo futuro, Alfa Romeo ha svelato una nuova offerta dedicata allo Stelvio. Il SUV della casa italiana viene proposto per tutto il mese di novembre con condizioni particolarmente agevolate. Nonostante l’assenza di incentivi statali, infatti, il SUV è acquistabile con un forte sconto rispetto al listino.

Da segnalare che l’Alfa Romeo Giulia continua a raccogliere premi. La berlina della casa italiana, infatti, ha conquistato ben tre riconoscimenti nel corso della rassegna SPORT AUTO AWARD. Per la Giulia si registra, infatti, la vittoria in ben 3 categorie grazie al successo della Giulia GTA, della Giulia Quadrifoglio e della Giulia Veloce. I tre modelli sono stati giudicati come i migliori dei rispettivi segmenti.

Nel frattempo, Stellantis ha annunciato un nuovo fermo produttivo per Giulia e Stelvio per la prossima settimana. I due modelli di segmento D non saranno prodotti per alcuni giorni a causa della crisi dei chip che dallo scorso settembre sta rallentando notevolmente le attività produttive di Alfa Romeo.

Da segnalare anche un interessante progetto di un’Alfa Romeo Alfasud con motore elettrico e trazione integrale. Il progetto in questione, dotato di un’autonomia di circa 100 chilometri con una sola carica, è stato realizzato dall’ingegnere britannico Sean Fosberry.

Alfa Romeo Alfasud 1977 elettrica

Il video qui di sotto ci mostra un esemplare di Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde al centro di un intervento di elaborazione che ha portato il suo quattro cilindri fino a 310 CV. 

Fiat

Nonostante un netto rallentamento di tutto il mercato delle quattro ruote italiano, la Fiat Panda si conferma il modello più venduto ad ottobre nel nostro Paese con ampio margine rispetto alle dirette concorrenti. Per la segmento A si tratta di una nuova ed importante conferma con una leadership che va avanti da tempo.

Nel frattempo, Fiat continua a registrare risultati da record in Brasile. Il marchio italiano, infatti, guida il mercato brasiliano per il decimo mese consecutivo confermano l’ottimo stato di salute di tutta la sua gamma e le ultime novità arrivate contribuiscono ad incrementare i risultati ottenuti dal marchio.

Tra le novità della gamma sudamericana di casa Fiat c’è il nuovo Fiat Pulse, SUV compatto che giocherà un ruolo di primissimo piano per sostenere la crescita futura del brand. Pulse sta registrando un grandissimo successo nelle prime settimane di commercializzazione e la versione entry level è praticamente introvabile. 

Il nuovo modello di casa Fiat è oggi protagonista di un nuovo render che prova ad anticipare il lancio di una versione Abarth:

Fiat Pulse Abarth render

In questi giorni, un render prova ad immaginare una versione moderna della Fiat 127. L’iconica vettura di casa Fiat, in questa particolare versione moderna, sembra davvero a suo agio. Ecco i render apparsi online in questi giorni:

Dal Giappone, in questi giorni, è arrivata una curiosa foto di una Fiat Panda con livrea dei Carabinieri. Non si tratta di una vettura appartenente alla flotta dei Carabinieri ma di una replica.

fiat panda carabinieri tokio

Ferrari

Questa settimana, Ferrari ha svelato i risultati del terzo trimestre del 2021. La casa di Maranello ha chiuso il trimestre con dati davvero ottimi e con diversi record storici. Ferrari, quindi, continua a crescere, migliorando i risultati ottenuti e continuano il suo programma di espansione a livello internazionale.

Da notare, inoltre, che, in occasione della presentazione dei risultati finanziari, Ferrari ha confermato il periodo di lancio del Purosangue e della prima Elettrica. Il nuovo SUV verrà svelato nel corso del 2022 mentre per la prima elettrica di casa Ferrari sarà necessario attendere il 2025. Per il momento, non sono stati diffusi ulteriori dettagli sui due progetti.

Tra i protagonisti della settimana per casa Ferrari troviamo il Ferrari Purosangue. Il futuro SUV della casa di Maranello, infatti, si mostra in un nuovo video spia in cui un prototipo del nuovo modello è impegnato nei consueti test in strada. La particolare silenziosità del motore del Purosangue conferma la possibile presenza di un sistema ibrido che potrebbe essere lo stesso della 296 GTB. Ecco il video spia: 

In questi giorni è arrivata la conferma di un imminente maxi richiamo per Ferrari. La casa di Maranello, infatti, dovrà richiamare oltre 5 mila vetture prodotte negli ultimi dieci anni a causa di alcuni possibili problemi con l’impianto frenante. La campagna di richiamo sarà più articolata del previsto in quanto Ferrari non sarebbe riuscita ad indentificare con precisione la causa del malfunzionamento.

Da segnalare anche il nuovo body kit N-Largo di Novitec per la Ferrari F8 Spider. Come da tradizione, il tuner ha realizzato un nuovo kit per la supercar di Maranello andando ad esaltarne il suo carattere sportivo ma senza stravolgere il progetto. Per maggiori dettagli è possibile fare riferimento al video qui di sotto:

Maserati

Nel futuro di Maserati ci sarà ancora la Maserati Quattroporte. La casa del Tridente, infatti, ha confermato la realizzazione di una nuova generazione della sua ammiraglia che debutterà nel corso dei prossimi anni e verrà realizzata nello stabilimento di Mirafiori, sito produttivo destinato a diventare il nuovo riferimento delle attività di Maserati.

Nel frattempo, una delle prossime novità che andrà ad arricchire la gamma di Maserati sarà la nuova generazione di GranTurismo. Il nuovo modello debutterà nel corso del 2022. La vettura dovrebbe presentare un motore V6 derivato dalla MC20 e dal suo V6 Nettuno. Un prototipo della GranTurismo fa sentire il sound del motore in questo video spia:

Da segnalare anche un interessante approfondimento sulle Maserati più veloci al Nurburgring. Il brand del Tridente nella sua storia ha realizzato un gran numero di sportive ed alcune di queste hanno affrontato l’Inferno Verde tedesco registrato dati davvero ottimi e confermando l’anima sportiva del marchio.

Questa settimana è stato festeggiato il 55° compleanno della prima Maserati Ghibli. Si tratta di un modello davvero iconico che ricopre un ruolo centrale nella lunga storia del marchio Maserati. Ancora oggi, infatti, la prima Ghibli è un’auto considerata riferimento della produzione di casa Maserati.

Maserati Ghibli 55 anni

Jeep

Il marchio Jeep continua il suo programma di espansione in Sud America e, in particolare, in Brasile dove le vendite sono in forte crescita. In queste settimane, infatti, Jeep ha registrato un nuovo record in Brasile confermando l’ottimo stato di salute della sua gamma di vetture che guidano i rispettivi segmenti.

Da segnalare, inoltre, che Jeep prepara il lancio della Compass 4xe in Brasile. Il SUV ibrido del marchio americano, dallo scorso anno disponibile in Italia, arriverà sul mercato brasiliano in un’unica variante. Per il momento, Jeep non ha ancora svelato il prezzo del nuovo modello per la sua gamma brasiliana.

Stellantis

In questi giorni, abbiamo pubblicato un interessante approfondimento dedicato a Stellantis. Sono passati, infatti, circa 2 anni dall’annuncio della fusione tra FCA e PSA. Nell’approfondimento viene fatto il punto della situazione sullo stato delle attività del gruppo in attesa dell’attesissimo piano industriale che verrà presentato il prossimo anno.

Continuano le difficoltà per gli stabilimenti italiani del gruppo Stellantis. In questi giorni, infatti, l’azienda ha annunciato nuovi giorni di stop della produzione a Cassino, dove vengono realizzate Giulia e Stelvio, a causa della crisi dei chip. Il problema è destinato a continuare a rallentare le attività produttive dello stabilimento.

Alfa Romeo

Da segnalare anche la dura presa di posizione della Fiom sul futuro di Mirafiori. Secondo il sindacato, infatti, il secondo turno di lavoro sulla 500 Elettrica, che partirà a gennaio, non sarà sufficiente. Per il futuro dello stabilimento servono nuovi investimenti. Ricordiamo che Stellantis ha già confermato la produzione di tre nuove Maserati a Mirafiori (GranTurismo, GranCabrio e Levante).

Nel frattempo, Stellantis estende la cassa integrazione a Pomigliano d’Arco. Lo stabilimento è colpito nuovamente dalla crisi dei chip e potrebbe registrare nuovi tagli alla produzione nel corso delle prossime settimane. Gli ammortizzatori sociali sono stati estesi almeno fino alla metà del mese di novembre.

Da notare che anche lo stabilimento Sevel, sede di produzione di veicoli commerciali, si ferma a causa della crisi dei chip. In particolare, mancano i componenti per la produzione della scatola sterzo ZF da montare sul furgone Ducato. Il ricorso alla cassa integrazione riguarda 700 lavoratori del turno di notte e 500 lavoratori degli altri due turni.

Il gruppo Stellantis continua a pianificare il suo futuro. In questi giorni, infatti, è stato approvato un nuovo investimento da oltre 150 milioni di euro per lo stabilimento di Rennes. Il sito francese riceverà, quindi, nuovi fondi per poter avviare la produzione di modelli di nuova generazione nel corso dei prossimi anni.

Nel frattempo, Stellantis ha avviato un programma di uscite anticipate anche per i dipendenti americani. Il gruppo, seguendo delle linee guida simili a quanto fatto in Europa e in particolare in Italia, punta a ridurre la forza lavoro in Nord America andando a garantire incentivi ai lavoratori che decideranno di abbandonare il posto di lavoro prima del pensionamento.

Intanto, il gruppo ha messo a disposizione un call center per gli abitanti della città di Detroit con l’obiettivo di raccogliere le segnalazioni legate ai cattivi odori legati al nuovo stabilimento nato nei sobborghi della popolosa città americana. Gli abitanti potranno chiamare al call center per inviare segnalazioni e richiedere assistenza.

Secondo un recente report di Greenpeace diffuso in questi giorni, Stellantis è tra gli ultimi posti tra i costruttori di auto per quanto riguarda gli sforzi per la riduzione delle emissioni. Nonostante il piano di elettrificazione, infatti, il gruppo sarebbe indietro rispetto a diretti concorrenti stando all’analisi effettuata dall’organizzazione.

La crisi dei chip, intanto, non rallenta Stellantis in Sud America. Il gruppo, infatti, continua a far segnare risultati da record sul mercato sudamericano. Per l’azienda, infatti, la leadership in Sud America si sta rafforzando con vendite sempre positive ed in netta crescita rispetto ai dati relativi allo scorso anno.

Da notare che Stellantis spinge sul lavoro agile. Il gruppo ha intenzione di continuare a spingere, quando possibile, sul lavoro da remoto in modo da tagliare ulteriormente i costi delle proprie attività non legate direttamente alla produzione di nuovi veicoli. Il progetto per sostenere questa modalità di lavoro andrà avanti.

Stellantis ha oramai confermato la volontà di garantire nuovi investimenti per il futuro del marchio Lancia. In attesa di ulteriori notizie ufficiali è oramai confermato che la Lancia Delta sarà al centro dei programmi del brand. La nuova generazione, probabilmente interamente elettrica, è destinata a guidare la crescita di Lancia.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 14 novembre. Vi ricordiamo di continuare a seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento