in

Maserati Quattroporte: confermata la nuova generazione

La settima generazione della Maserati Quattroporte dovrebbe arrivare non più in là del 2024: gamma elettrificata e anche elettrica

Passerà anche dalla Maserati Quattroporte il prossimo futuro del costruttore del Tridente. L’ammiraglia probabilmente più iconica del brand, la cui attuale generazione si trova sul mercato dal 2013, rimarrà a listino ancora per qualche anno nell’attesa che la nuova generazione possa essere effettivamente indirizzata verso la prima fase della produzione che non arriverà comunque nel brevissimo termine. Nel frattempo la Quattroporte metterà in pratica le fasi di assemblaggio presso la nuova sede di Mirafiori, lasciando il sito produttivo di Grugliasco a causa delle già note pratiche di dismissione del sito ex Bertone.

Ciò che è ormai certo è che la nuova generazione della Maserati Quattroporte si farà e entrerà a far parte della strategia di rilancio del Tridente oltre che dell’intero Gruppo Stellantis che nel nuovo Turin Manufacturing District di Mirafiori (dove la Quattroporte sarà effettivamente prodotta) vede un polo di grande eccellenza.

Nel futuro di Maserati c’è spazio anche per la Maserati Quattroporte

Da parte di Stellantis è emerso quindi che il futuro del costruttore modenese passerà un’altra volta dalla Maserati Quattroporte. L’ammiraglia si porrà accanto alle altrettanto attese nuove Maserati GranTurismo e GranCabrio che saranno anch’esse prodotte a Mirafiori e il cui debutto (della GranTurismo) è atteso nel 2022.

È già noto quindi che la GranTurismo è attesa entro fine 2022 e che la GranCabrio debutterà subito dopo. Si può quindi ipotizzare che la nuova generazione di Maserati Quattroporte potrebbe arrivare non oltre il 2024. Arriverà quindi non oltre tale data la settima generazione dell’ammiraglia modenese che dovrebbe debuttare con soluzioni capaci di applicare un taglio netto con le generazioni precedenti, perlomeno per ciò che riguarda il comparto tecnico a disposizione.

La Maserati Quattroporte utilizzerà la medesima piattaforma che il costruttore intende utilizzare su tutti i nuovi modelli realizzati a Mirafiori. È attesa quindi la variante Folgore esclusivamente elettrica, mentre il resto della gamma sarà elettrificato. Ovvie revisioni si vedranno sicuramente per ciò che riguarda lo stile che necessita chiaramente di un completo rifacimento, pur mantenendo attiva una riproposizione degli elementi fondanti che caratterizzano da sempre tutte le Maserati. Il piano industriale di Stellantis atteso per l’inizio del nuovo anno potrebbe fornire nuovi dettagli che fino ad oggi non sono ancora trapelati.

Looks like you have blocked notifications!