in

Alfa Romeo Giulia e Stelvio, Maserati Grecale: le news della settimana

Ecco le migliori news della settimana

Alfa Romeo Fiat Ferrari Maserati Jeep FCA news

Bentornati su ClubAlfa.it per un nuovo appuntamento con la nostra rubrica domenicale dedicata alle migliori news della settimana che si avvia alla conclusione. In questi ultimi sette giorni, da lunedì 6 ad oggi domenica 12 settembre, abbiamo registrato un gran numero di novità legate al mondo Alfa Romeo e, più in generale al mondo delle quattro ruote italiano.

Per quanto riguarda Alfa Romeo, in particolare, si è registrato il debutto delle nuove serie speciali 6C Villa d’Este di Alfa Romeo Giulia e Stelvio. Queste due nuove serie speciali sono particolarmente esclusive e verranno realizzate in tiratura limitatissima, risultando dei veri e propri pezzi da collezione.

Nel frattempo si parla ancora dell‘Alfa Romeo Tonale. Il nuovo C-SUV, infatti, è stato avvistato in nuove foto spia che confermano come i test sul modello continuino. Secondo le ultime informazioni, inoltre, il nuovo Alfa Romeo Tonale dovrebbe essere svelato nel corso del prossimo mese di febbraio, a margine del Salone di Ginevra.

In casa Maserati si parla del Grecale e della nuova generazione di GranTurismo, in arrivo anche in versione elettrica. Entrambi i modelli sono stati avvistati in questi giorni in nuove foto spia che confermano il debutto sempre più vicino dei due modelli della casa italiana, attesi tra fine 2021 e inizio 2022.

Nel frattempo, Stellantis deve fare i conti con la crisi dei chip. Il gruppo è in grande difficoltà, con molti stabilimenti che sono alle prese con forniture ridotte all’osso e che quindi sono costretti a bloccare la produzione in attesa di una soluzione a questo problema che sta condizionando i piani produttivi in particoalre in Europa.

Prima di procedere oltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo Stellantis. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo. È possibile seguire le news di ClubAlfa.it anche su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Ricordiamo che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web. Per essere certi di seguire tutti gli aggiornamenti quotidiani pubblicati dal sito, cliccate sul link qui di sopra e, dopo aver effettuato il login con il vostro account Google, cliccate sulla stella del tasto “Segui”.

Alfa Romeo

La settimana di Alfa Romeo si è aperta con un grande debutto. La casa italiana, infatti, ha svelato in via ufficiale la nuova Alfa Romeo Stelvio 6C Villa d’Este. Si tratta di una nuova serie speciale, che verrà realizzata in tiratura limitatissima, caratterizzata da una dotazione particolarmente ricercata e completa. La nuova serie speciale è già ordinabile nelle concessionarie italiane di Alfa Romeo. Da notare che Alfa Romeo ha poi svelato anche la Giulia 6C Villa d’Este.

Si continua, intanto, a parlare di Alfa Romeo Tonale. Il C-SUV della casa italiana, infatti, è protagonista di nuove foto spia apparse online in queste ore. Il modello sembra essere giunto quasi alla fine del suo sviluppo. Il debutto commerciale dista ancora diversi mesi e, quindi, c’è tutto il tempo per Alfa Romeo per affinare il progetto. Da segnalare, inoltre, che il nuovo Tonale dovrebbe essere presentato ufficialmente nel febbraio del prossimo anno.

Nel frattempo, lo stabilimento Alfa Romeo di Cassino, sede di produzione di Giulia e Stelvio, si prepara al peggio. Nel corso delle prossime settimane è possibile un maxi-stop della produzione a causa sia della crisi dei chip che delle scarse richieste per i due modelli. A rilanciare le attività produttive nel sito sarà il debutto del Maserati Grecale.

Il futuro dell’Alfa Romeo Giulia è ancora tutto da scrivere. La berlina della casa italiana potrebbe ricevere una nuova generazione, da sviluppare sulla nuova piattaforma Large di Stellantis. Secondo le ultime indiscrezioni, novità sul futuro della Giulia arriveranno molto presto. Già nel corso dei prossimi mesi verrà presa una decisione definitiva.

Da valutare c’è anche il progetto della nuova Alfa Romeo Giulietta, modello che sembra essere oramai quasi sicuro. In queste settimane sono emerse nuove informzioni in merito a chi potrebbe produrre le batterie della Giulietta che, nella sua nuova versione, dovrebbe essere un modello elettrificato.

Nel corso dei prossimi anni, inoltre, Alfa Romeo potrebbe tornare nel segmento E del mercato. La casa italiana continua a valutare l’ipotesi di realizzare un nuovo E-SUV, modello da tempo al centro delle indiscrezioni ed il cui progetto è stato cancellato qualche anno fa da FCA, prima della fusione che ha portato alla nascita di Stellantis.

Da segnalare che il nuovo Alfa Romeo Brennero (nome con cui viene identificato, forse erroneamente, il futuro B-SUV del brand) potrebbe essere svelato in versione concept in occasione del Salone di Ginevra 2022, in programma nel prossimo mese di febbraio. Ulteriori conferme potrebbero arrivare nelle prossime settimane.

Nel video qui di sotto l’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio è protaognista di una drag race con altri SUV sportivi rivali.

Tra le vendite di modelli storici di Alfa Romeo c’è anche un esemplare di Alfa Romeo Montreal. Il modello, uno dei pochi presenti negli USA, è in vendita per una cifra di circa 70 mila dollari e potrebbe attirare l’attenzione di tanti appassionati e collezionisti locali, anche per via dell’ottimo stato di conservazione della vettura prodotta negli anni 70.

Alfa Romeo Montreal 1974 Stati Uniti

Per quanto riguarda la Formula 1, dopo il ritiro di Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing non ha perso tempo, trovando subito il suo nuovo pilota. Alla guida della monoposto a partire dalla prossima stagione ci sarà Valtteri Bottas. Ecco quali sono le motivazioni che hanno spinto Bottas ad accettare Alfa Roemo Racing.

Ancora in bilico, invece, la posizione di Giovinazzi che non è ancora confermato per il prossimo anno. Il futuro di Giovinazzi potrebbe essere a rischio per via di sponsor cinesi che spingerebbero per un altro pilota. Una decisione sul futuro dovrebbe essere presa molto presto dalla scuderia.

Per il Gran Premio di Italia, inoltre, Alfa Romeo Racing ha predisposto una livrea celebrativa:

Alfa Romeo Racing Monza

Fiat

Nel futuro del marchio Fiat ci sarà ancora spazio per il sub brand 500. Il marchio sta lavorando al suo futuro e, in particolare, ai progetti che sostituiranno la 500X e la 500L. I due modelli potrebbero non ricevere eredi dirette ma modelli simili in grado di esaltarne le caratteristiche principali. I nuovi progetti andranno ad affiancarsi alla 500 elettrica.

Negli ultimi anni, la gamma sudamericana di Fiat ha registrato un gran numero di novità. In questi prossimi mesi, il brand si prepara ad un nuovo salto generazionale. Molti modelli iconici della gamma usciranno definitivamente di produzione per lasciare spazio, in futuro, all’arrivo di modelli inediti che rinnoveranno ulteriormente l’offerta di veicoli.

Intanto, Fiat è leader di vendite in Brasile per l’ottavo mese consecutivo. Da segnalare che in questi giorni sono emersi nuovi dettagli sulla versione SUV del Fiat Toro, il pick-up diventato in questi ultimi anni un vero riferimento della gamma e ora pronto a trasformare la sua carrozzeria per dar vita ad un nuovo modello. Fiat ha però dovuto avviare un maxi richiamo di oltre 250 mila veicoli in Sud America per un problema con gli airbag.

Da notare, inoltre, che il futuro SUV Coupé di Fiat per il Sud America è stato avvistato in questi giorni in nuove foto spia che confermano l’avvicinamento della data di debutto commerciale del nuovo modello, destinato a ricoprire un ruolo molto importante nel corso dei prossimi anni.

Fiat SUV coupé
Fiat SUV coupé

Maserati

La prossima grande novità della gamma Maserati sarà il nuovo Maserati Grecale. Il futuro D-SUV della casa italiana sta per fare il suo debutto ufficiale. Gli ultimi aggiornamenti di questa settimana confermano, infatti, che la presentazione ufficiale è imminente mentre mancheranno poche settimane all’avvio della produzione.

In merito al nuovo Grecale anche questa settimana ci sono state diverse news. In particolare, ha sorpreso in molti il fatto che alcuni ricambi del SUV sono già in vendita online nonostante il modello non sia ancora stato presentato ufficialmente dalla casa del Tridente. Diversi componenti del Grecale sono, di fatto, già pronti da tempo per l’avvio della produzione di serie.

Sempre in tema di Grecale, in questi giorni si segnala anche l’arrivo di nuove foto spia. In particolare, questa volta è l’abitacolo interno del SUV il protagonista delle nuove foto apparse in rete per anticipare le caratteristiche del nuovo modello.

Maserati sta lavorando anche alla nuova generazione di GranTurismo. Il modello sarà realizzato anche in versione elettrica Folgore e dovrebbe fare il suo debutto ufficiale nel corso del 2022. In attesa di maggiori dettagli ufficiali, in questa settimana il progetto appare online in una nuova serie di foto spia che potrebbero aver anticipato la versione elettrica del modello.

Da segnalare che Maserati sta continuando a testare la nuova GranTurismo in vista del debutto del prossimo anno. In questi giorni, infatti, sono stati avvistati nuovi prototipi della vettura, nella variante con motore a benzina tradizionale, che sembrano essere sempre più vicini al completamento dello sviluppo.

Jeep

Questa settimana Jeep ha rilasciato un nuovo video ufficiale dedicato alla sua gamma 4xe. Le soluzioni proposte da Jeep per il mercato di auto elettrificate continuano a registrare ottimi risultati. Il video celebra il successo e le caratteristiche di questi modelli, sempre più un riferimento per Jeep.

Presentato nelle scorse settimane, il Jeep Commander è già un riferimento della gamma sudamericana del brand americano. Il SUV ha già superato quota 7 mila unità preordinate per il Brasile. Nel video allegato qui di sotto, il Commander si mostra in tutte le sue potenzialità, confermando le notevoli capacità nella guida off-road. Ecco il video:

Anche in Nord America Jeep deve fare i conti con la questione della crisi dei chip. Dopo aver interrotto la produzione di Renegade e Compass in Europa, infatti, il marchio è costretto a fermare la produzione della Cherokee a causa della carenza di componenti necessari al completamento del ciclo produttivo.

Jeep intanto continua a stupire in Sud America e, in particolare, sul mercato brasiliano. Il marchio americano sta registrando vendite da record, di mese in mese, confermando il successo dei nuovi modelli e dei vari investimenti avviati. Il brand ha fatto segnare nuovi record in queste settimane.

Stellantis

Il gruppo Stellantis ha tante novità in arrivo per il prossimo futuro. In quest’articolo andiamo a riepilogare quali saranno i nuovi progetti che arriveranno sul mercato nel corso del 2022 andando così a rinnovare la gamma del gruppo che punta ad avviare un ambizioso programma di rinnvoamento.

In queste ultime settimane sono aumentate le difficoltà degli stabilimenti italiani di Stellantis. Il gruppo sta registrando un netto calo della sua produzione in Italia. Sulla questione è arrivato l’allarme della Cgil che ha sottolineato come l’Italia stia indietreggiando tra i Paesi produttori di auto in Europa. Ecco costa sta succedendo negli stabilimenti del centro sud in Italia.

In merito alla delicata situazione di Stellantis in Italia, in questi giorni sono arrivate anche alcune dichiarazioni del Ministro dello Sviluppo economico Giorgetti che ha chiarito alcuni aspetti importanti sugli investimenti di Stellantis nel nostro Paese sottolineando quello che potrebbe essere il futuro.

Da notare, inoltre, che in questi giorni Carlors Tavares, amministratore delegato di Stellantis, ha scelto di visitare personalmente alcuni stabilimenti italiani del gruppo. In particolare, Tavares ha visitato Pomigliano d’Arco e lo stabilimento Sevel di Atessa. L’amministratore delegato non ha fatto annunci precisi in merito al futuro dei vari stabilimenti del nostro Paese.

Da segnalare che proprio a Pomigliano d’Arco è stato annunciato uno stop della produzione della Panda per via delle conseguenze della crisi dei chip. Anche il sito napoletano deve fare i conti con la carenza di componenti che sta causando non pochi problemi al gruppo ed ai vari stabilimenti.

Tra gli stop della produzione che stanno facendo più discutere in assoluto c’è quello della Sevel. Lo stabilimento, sede di produzione di veicoli commerciale, sarebbe a forte rischio ridimensionamento nonostante le elevate richieste in arrivo dal mercato internazionale per i modelli prodotti nel sito.

I problemi produttivi non riguardano solo l’Italia. La crisi dei chip sta rallentando la produzione di Stellantis in tutta Europa. In questi ultimi giorni, anche in Francia e Spagna gli stabilimenti del gruppo stanno facendo registrare dei blocchi produttivi a causa dell’assenza dei componenti necessari per il completamento dell’assemblaggio.

Da notare che Stellantis ha licenziato oltre 1.000 lavoratori temporanei in Francia a causa della crisi. Nel frattempo, il gruppo prevede nuove assunzioni per gli stabilimenti di Detroit negli USA dove le attività produttive non sono state colpite ancora in modo duro dalla crisi dei chip ed i margini di crescita potrebbero essere considerevoli.

Stellantis continua a puntare sulle elettriche. In questi giorni è arrivata la conferma ufficiale in merito all’avvio della produzione di un’auto elettrica in Marocco. Il progetto presenterà marchio Opel e sarà dedicato al mercato internazionale e non solo al mercato africano, arrivando quindi anche in Europa.

In tema di produzione extra-europea, questa settimana Stellantis ha raggiunto un importante traguardo. Il gruppo ha toccato quota 21 milioni di motori prodotti in Messico. Nel frattempo, stando alle ultime informazioni di questi giorni, Stellantis avrebbe avviato importanti operazioni finanziarie in Cina con l’obiettivo di rafforzare la sua posizione. Intanto, la cinese Dongfeng venderà parte della sua partecipazione in Stellantis. In futuro, l’azienda cinese potrebbe uscire completamente da Stellantis.

Per rendere ancora più tecnologica la sua offerta, Stellantis ha scelto di creare un’app per i nuovi clienti che avranno modo, sfruttando le soluzioni di realtà aumentata, di scoprire tutti i dettagli del proprio veicolo, approfondendo la conoscenza delle principali caratteristiche del modello acquistato.

Nel futuro di Stellantis ci saranno poche piattaforme da condividere tra diversi brand. In particolare, il gruppo utilizzerà la piattaforma Large per modelli premium tra cui anche le future Alfa Romeo. Secondo le prime indiscrezioni, sarà DS ad inaugurare questa piattaforma che verrà poi utilizzata per realizzare un gran numero di modelli.

Nei piani futuri di Stellantis c’è anche la creazione di una nuova gamma di modelli per Lancia. Secondo le prime ipotesi, una nuova generazione di Lancia Delta dovrebbe essere parte del futuro del brand. Il video qui di sotto prova ad immaginare il design che potrebbe contraddistinguere la nuova Delta.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 19 settembre. Vi ricordiamo di continuare a seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI