in

Alfa Romeo Tonale, Maserati Grecale: le migliori news della settimana

Ecco le migliori news della settimana

Bentornati su ClubAlfa.it per l’ultimo appuntamento di settembre con la nostra immancabile rubrica domenicale dedicata alle migliori news della settimana che si avvia alla conclusione per il marchio Alfa Romeo e per tutto il mondo delle quattro ruote italiano. Questi ultimi giorni sono stati densi di novità e argomenti da seguire con tante novità in arrivo ed un presente che continua ad essere complicato. Vediamo, quindi, cosa è successo negli ultimi sette giorni (20-26 settembre).

Partiamo da Alfa Romeo. In questi giorni si è parlato molto dell’Alfa Romeo Tonale, con ancora nuove foto spia e con la conferma del periodo di inizio della produzione di serie del nuovo C-SUV del marchio italiano che, ricordiamo, debutterà sul mercato nel corso del mese di giugno del prossimo anno, come già annunciato in precedenza.

Nel frattempo, la strategia futura di Alfa Romeo sembra essere chiara. Dal 2022, infatti, il marchio italiano potrà contare su almeno un lancio all’anno fino al completamento della gamma. In questo modo, il marchio registrerà una netta accelerazione del suo programma di sviluppo e rinnovamento.

Per quanto riguarda Ferrari, invece, si è parlato del nuovo Ferrari Purosangue, un modello chiave per il futuro della casa di Maranello. Il nuovo SUV è stato avvistato in un nuovo video spia ed è protagonista di nuovi render e di alcune indiscrezioni sul motore che troveremo sotto al cofano.

In questi giorni, inoltre, Maserati ha annunciato la data di presentazione del Maserati Grecale. Il nuovo D-SUV del Tridente sarà svelato ufficialmente nel corso del mese di novembre per poi arrivare sul mercato nelle settimane successive andando a rinnovare in modo significativo la gamma del SUV.

In casa Fiat si parla di futuro, con la conferma dell’arrivo di nuovi modelli in arrivo, e del presente con la presentazione della nuova gamma (500)RED. Da segnalare, inoltre, nuovi aggiornamenti sulla crisi dei chip e sui programmi di Stellantis per l’Italia con il gruppo che prevede un netto taglio al numero di lavoratori. Intanto, Stellantis registra l’addio dell’ex CEO di FCA Manley che abbandona l’azienda.

Prima di procedere oltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo Stellantis. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo. È possibile seguire le news di ClubAlfa.it anche su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Ricordiamo che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web. Per essere certi di seguire tutti gli aggiornamenti quotidiani pubblicati dal sito, cliccate sul link qui di sopra e, dopo aver effettuato il login con il vostro account Google, cliccate sulla stella del tasto “Segui”.

Alfa Romeo

L’Alfa Romeo Tonale continua il suo programma di test in strada in attesa del debutto, programmato nel corso della prima metà del 2022. In questi giorni, il nuovo C-SUV della casa italiana si è mostrato in una nuova serie di foto spia. Le foto in questione non ci mostrano nuovi dettagli per il progetto ma ritraggono il Tonale vicino allo Stelvio permettendoci di poter effettuare un primo confronto dimensionale tra i due SUV di casa Alfa Romeo. Ecco le immagini:

Da notare che anche in questi giorni ci sono stati numerosi avvistamenti dell’Alfa Romeo Tonale in strada, segno che i test continuano. Ecco alcune foto spia:

La strategia del futuro di Alfa Romeo è chiara ed è stata confermata nuovamente dal CEO Imparato. A partire dal 2022, anno in cui debutterà il Tonale, Alfa Romeo registrerà un lancio di un nuovo modello ogni anno, andando così a completare la gamma nel corso dei prossimi anni, dopo diversi anni di immobilismo.

Da notare che Imparato avrebbe chiesto a Mesonero-Romanos, nuovo capo del design di Alfa Romeo, di realizzare il bozzetto di una concept car per il futuro di Alfa Romeo nel giro di appena quaranta giorni. L’obiettivo è dare una netta accelerazione al programma di sviluppo del futuro del brand.

Alfa Romeo sarà uno dei riferimenti premium di Stellantis per i prossimi anni. Il marchio, però, sarà affiancato da Lancia che potrà contare su di una sua gamma di modelli premium. L’intenzione di Stellantis è quella di non sovrapporre i marchi Alfa Romeo e Lancia per massimizzare le potenzialità delle rispettive gamme.

Da notare che fonti sindacali hanno confermato che la produzione dell’Alfa Romeo Tonale partirà nei tempi previsti e senza ritardi. Il SUV di casa Alfa Romeo, quindi, sarà in produzione a partire dal primo trimestre del 2021. Il debutto del SUV è previsto per giugno del prossimo anno.

Da segnalare, inoltre, che dalla Polonia arrivano nuove conferme sul futuro Alfa Romeo B-SUV. Il nuovo entry level di casa Alfa Romeo dovrebbe aver ricevuto l’approvazione da parte della dirigenza ed entrare quindi in produzione nel corso del 2023 nello stabilimento di Tychy su base CMP.

Nel corso dell’ultimo week end si è svolta la quarta edizione dell’Alfa Romeo Festival, evento organizzato dal Registro Italiano Alfa Romeo presso l’iconico autodromo di Varano de Melegari. La manifestazione ha registrato un gran numero di partecipanti, attratti come sempre dal prestigio del marchio Alfa Romeo.

Da segnalare che nei prossimi giorni sarà venduto all’asta uno dei 10 esemplari di Alfa Romeo 8C Competizione con livrea Peark Yellow. L’asta si svolgerà negli USA e riguarderà uno dei 2 esemplari prodotti da Alfa Romeo per il mercato locale. La vettura ha percorso appena 6800 chilometri.

Alfa Romeo 8C Competizione Coupé 2008 Pearl Yellow asta

Da notare che un esemplare di Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa D’Este ha vinto il Best of Show al Concorso d’Eleganza Automobili di Montecatini Terme. L’esemplare in questione, raffigurato nell’immagine qui di sotto, è stato prodotto nel 1949.

Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d'Este
Un’Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d’Este come quella premiata a Montecatini Terme (Screen shot da video Bloemendaal Classic & Sportcars)

Fiat

Il marchio Fiat dovrebbe registrare una decisa accelerazione nel numero di novità in arrivo. Nei prossimi anni, il brand torinese potrebbe contare su di un nuovo modello all’anno, andando così a rinnovare completamente la sua gamma in breve tempo con tanti modelli di nuova generazione.

La gamma del marchio Fiat potrebbe registrare diverse novità nel corso del prossimo futuro. In questi giorni è tornata in prima pagina l’ipotesi del debutto di un inedito SUV Coupé per il mercato europeo. Il brand torinese potrebbe ampliare la sua gamma con il lancio di un modello completamente inedito, già previsto per il mercato brasiliano come evoluzione della Fastback Concept. Da notare il modello previsto per il Brasile è già in fase di test in strada.

Fiat Fastback
Fiat Fastback

Nel frattempo, Fiat ha presentato la nuova gamma (500)RED dando vita ad un’importante partnership benefica che coinvolge anche i brand Jeep e RAM di Stellantis. La gamma comprenderà versioni speciali dei modelli 500 tra cui anche la nuova 500 Elettrica che registra così il debutto di una nuova variante cromatica.

In questi giorni, Fiat deve fare i conti con la perdita della leadership del mercato brasiliano da parte della Fiat Argo. La city car, infatti, non è stata l’auto più venduta in Brasile durante il mese di agosto dovendo registrare il sorpasso della Hyundai HB20. Da notare, invece, che la Fiat Strada continua a guidare le vendite dei veicoli commerciali.

Da segnalare, intanto, che Fiat sta lavorando al nuovo Fiat Pulse Impetus, variante sportiva del SUV compatto presentato nelle scorse settimane per il mercato sudamericano. Il debutto di questo modello dovrebbe arrivare nel corso delle prossime settimane, andando a completare la gamma.

Ferrari

Nel futuro di Ferrari potrebbe esserci ancora il motore V12. Nella nuova versione che verrà proposta su modelli di nuova generazione, però, il V12 potrebbe avere il Turbo. Le prime indiscrezioni confermano che il primo modello a poter contare su questa nuova soluzione prevista dalla casa di Maranello potrebbe essere il Purosangue, il nuovo SUV che verrà presentato nel corso del prossimo anno.

Da notare che in questi giorni è arrivato un nuovo video che mostra un prototipo di Ferrari Purosangue in azione. Il video in questione conferma come lo sviluppo del nuovo modello di Maranello continui. Di mese in mese i prototipi del Purosangue acquisiscono una forma sempre più definitiva, vicina al modello definitivo. Da notare, inoltre, che un video render prova ad immaginare la versione definitiva del Purosangue.

Nel frattempo, secondo le ultime indiscrezioni, nel mese di novembre potrebbe arrivare una nuova one off SP (Special Project). Il modello in questione potrebbe rendere omaggio all’iconica 330 P4 del 1967. Le indiscrezioni, pur non essendo ancora state confermate ufficialmente, sembrano essere particolarmente insistenti. Il progetto potrebbe essere quello della Ferrari F251.

Da segnalare, inoltre, che l’esclusiva one-off Ferrari 458 Italia Niki Lauda Edition è in vendita. La vettura è in perfette condizioni ed è stata realizzata nel 2014. In questi anni, la one off ha percorso solo poche decine di chilometri caratterizzandosi, quindi, come un pezzo davvero pregiato per collezionisti ed appassionati.

Maserati

Questa settimana è arrivato l’atteso annuncio in merito al debutto del nuovo Maserati Grecale. Il futuro D-SUV del marchio del Tridente, infatti, sarà svelato il prossimo 16 di novembre con un evento speciale. La produzione del nuovo modello prenderà il via, nello stabilimento di Cassino, nel corso delle prossime settimane.

In attesa del debutto, il Grecale è ancora protagonista di nuove foto spia che ci mostrano i prototipi in azione in strada. Lo sviluppo è oramai quasi completo.

Maserati Grecale
Maserati Grecale

La Maserati MC20, ad un anno dal suo debutto ufficiale, continua a raccogliere consensi in tutto il mondo. In questa settimana, l’iconica sportiva del Tridente, progetto che dà il via ufficiale al rilancio del brand, ha ottenuto il Product Design of the Year Award. Il premio sottolinea il successo della MC20 che rappresenta una vera e propria icona di stile.

Questa settimana, Maserati ha annunciato il richiamo di oltre 700 unità tra Levante, Quattroporte e Ghibli commercializzate negli USA. I modelli in questione presentano un problema al sistema di fissaggio dei seggiolini per bambini che necessita un intervento per la sua risoluzione al fine di massimizzare la sicurezza.

Jeep

Continuano a crescere le richieste per il Jeep Commander, nuovo SUV a sette posti presentato dal marchio per il mercato sudamericano. Il nuovo modello ha registrato notevoli richieste e i tempi di consegna si stanno allungando di diverse settimane anche a causa della crisi dei chip.

Nel frattempo, in questi giorni, è arrivata la conferma in merito alla data di presentazione della Jeep Grand Cherokee di nuova generazione. Il nuovo SUV della casa americana sarà presentato in via ufficiale il prossimo 29 di settembre con un evento digitale trasmesso in streaming in tutto il mondo. Intanto, però, arriva il primo richiamo della Grand Cherokee L.

Stellantis

Nel corso della settimana che si avvia alla conclusione, è arrivato, a sorpresa, l’annuncio dell’addio di Mike Manley a Stellantis. Il manager, che da CEO di FCA ha curato la fusione con PSA e la nascita di Stellantis, lascia il gruppo dopo pochi mesi di guida della divisione americana dell’azienda. Manley diventa il nuovo CEO di AutoNation, colosso americano della vendita al dettaglio di automobili.

Da notare che l’addio di Manley va ad aumentare il potere di Tavares in Stellantis. Il CEO del gruppo è oggi il riferimento assoluto delle attività aziendali e rappresenta il manager che dovrà guidare il gruppo nel corso del suo primo piano industriale e attraverso le difficoltà attuali del mercato.

Stellantis sembra aver definito i piani per il suo futuro in Italia. Tra i progetti in corso c’è quello di dare un taglio netto ai posti di lavoro in Italia. Complessivamente, il gruppo potrebbe ridurre il numero di dipendenti di oltre 10 mila unità nel giro di pochi anni, confermando le politiche di uscite agevolate già avviate in questi meis.

La crisi dei chip continua a condizionare i risultati di Stellantis. La produzione negli stabilimenti del gruppo è costretta a registrare un netto rallentamento a causa proprio della carenza di semiconduttori. Tra i primi effetti della crisi dei chip di Stellantis c’è il taglio dei turni di lavoro extra nello stabilimento di Vigo in Spagna.

Nel frattempo, si torna a parlare di Torino e del suo polo industriale composto dagli stabilimenti di Mirafiori e Grugliasco. Secondo quanto rivelato da Elkann, presidente di Stellantis, l’area torinese rappresenta un riferimento per il futuro del gruppo e tutti gli investimenti annunciati saranno confermati.

Nel frattempo, si torna a parlare di una possibile delocalizzazione della produzione della Sevel di Atessa in Polonia. In questi giorni, infatti, lo stabilimento di Gliwice in Polonia ha prodotto il suo primo furgone e dal 2022 inizierà la produzione di serie di veicoli commerciali andando, probabilmente, a ridurre i volumi produttivi del sito italiano.

Continuano intanto i problemi per lo stabilimento di Kragujevac in Serbia. Il sito, attuale sede di produzione della 500L, vede il suo futuro sempre più a rischio e tutti i dipendenti saranno in aspettativa per le prossime settimane in vista di novità sul futuro delle attività produttive dello stabilimento.

Questa settimana, Stellantis ha annunciato un’importante mossa per il futuro. Il gruppo ha esteso il commercio elettronico di auto a tutti i suoi marchi. Il progetto parte dall’Italia e punta a caratterizzare le operazioni del gruppo in tutti i principali mercati internazionali. Stellantis ha, infatti, intenzione di puntare sempre di più sulla vendita online di auto.

Da segnalare che Stellantis registra nuovi problemi per lo stabilimento Jeep di Detroit. Lo Stato del Michigan, infatti, ha presentato un avviso di violazione allo stabilimento in questione a seguito di indagini relative a odori molesti provenienti dallo stabilimento, sede di produzione della Jeep Grand Cherokee L. Stellantis ha poche settimane per risolvere il problema.

Questa settimana è arrivato annuncio dell’ingresso di Mercedes in ACC, l’azienda composta da Stellantis e Total per la produzione di batterie per auto elettriche. La nuova azienda avrà almeno due stabilimenti, uno in Francia ed uno in Germania, per supportare la crescente richiesta del mercato.

Continuano, intanto, i lavori per costruire il futuro di Lancia. Il brand si prepara a ricevere un gran numero di nuovi modelli (la gamma potrebbe essere composta da quattro modelli di nuova generazione). Secondo le ultime informazioni, il ritorno di Lancia sul mercato europeo dovrebbe concretizzarsi nel corso del 2024, con l’arrivo del primo modello di nuova generazione.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 3 ottobre. Vi ricordiamo di continuare a seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Lascia un commento