in

Alfa Romeo Tonale, Maserati Grecale: le migliori news della settimana

Ecco le migliori news della settimana

Bentornati su ClubAlfa.it per un nuovo appuntamento della nostra rubrica settimanale che raccoglie le migliori news degli ultimi sette giorni in arrivo dal mondo Alfa Romeo e dall’intero settore delle quattro ruote italiano. In quest’ultima settimana, dal 18 al 24 ottobre, abbiamo registrato un gran numero di news da riepilogare. Qui di seguito andremo quindi a riassumere quanto avvenuto in questi giorni.

Partiamo da Alfa Romeo. Il protagonista della settimana è ancora una volta il nuovo Alfa Romeo Tonale. Il C-SUV che debutterà ad inizio 2021 è stato catturato in nuove foto spia che anticipano il design del progetto e ci mostrano alcuni elementi inediti in vista della presentazione in programma tra pochi mesi.

Da segnalare, inoltre, che Alfa Romeo ha lanciato la sua prima campagna mediatica mondiale, registrando un nuovo importante passo in avanti nel programma di crescita futura e rinnovamento del comparto marketing. Nel frattempo, però, la produzione di Giulia e Stelvio è ancora ferma per la crisi dei chip con lo stabilimento di Cassino ancora in difficoltà.

Fiat, invece, registra un nuovo premio per la 500 Elettrica. La city car continua ad ottenere riconoscimenti su riconoscimenti che confermano il successo del progetto. Questa volta, la 500 a zero emissioni si è portata a casa un premio che era stato ottenuto 13 anni fa anche dalla 500 a benzina. Da notare, inoltre, che, in Brasile, è partita la vendita dell’inedito SUV Fiat Pulse, modello chiave per il futuro del brand e subito nuovo successo commerciale.

Tra le principali notizie della settimana c’è l’annuncio di Maserati sul futuro del Grecale. Il nuovo SUV della casa del Tridente non sarà presentato a novembre ma solo successivamente. La causa di tale scelta è da collegare alla crisi dei chip che sta colpendo duramente tutto il comparto produttivo italiano e diversi stabilimenti di Stellantis.

Da notare, inoltre, che, in questi giorni, Stellantis ha registrato importanti passi in avanti in merito al suo futuro programma di elettrificazione. Grazie ad accordi con LG e Samsung SDI, infatti, il gruppo ha definito i piani per la produzione di batterie in Nord America con nuovi stabilimenti che si affiancheranno agli impianti europei già pianificati.

Prima di procedere oltre, vi ricordiamo di seguirci anche sui nostri canali social per continuare ad essere sempre aggiornati in tempo reale sulle novità di Alfa Romeo e su tutti i marchi del gruppo Stellantis. Trovate le news di ClubAlfa.it su Facebook Twitter e sul nostro canale Telegram.  Potete seguirci anche su Instagram con il nostro account ufficiale che offre ogni giorno immagini nuove a tema Alfa Romeo. È possibile seguire le news di ClubAlfa.it anche su Filpboard, sia in versione web che tramite app dedicata.

Ricordiamo che le news di ClubAlfa.it sono disponibili anche tramite Google News, l’applicazione di Google per dispositivi Android, iPhone, iPad e web. Per essere certi di seguire tutti gli aggiornamenti quotidiani pubblicati dal sito, cliccate sul link qui di sopra e, dopo aver effettuato il login con il vostro account Google, cliccate sulla stella del tasto “Segui”.

Alfa Romeo

Nel corso di questa settimana, Alfa Romeo ha lanciato la sua prima campagna mediatica mondiale. Per la prima volta, infatti, il marchio italiano ha realizzato un video promozionale pensato per tutti i suoi mercati e non solo per alcuni settori. Ecco il video in questione diffuso in anteprima tramite YouTube dal marchio italiano:

Continuano le difficoltà produttive per l’Alfa Romeo Giulia e l’Alfa Romeo Stelvio. Anche questa settimana, infatti, la crisi dei chip ha costretto allo stop lo stabilimento di Cassino. Il sito laziale continua a lavorare a ritmo ridottissimo a causa della carenza di semiconduttori che sta colpendo in misura significativa le attività dei due modelli Alfa Romeo.

In attesa del debutto ufficiale, in programma nel corso del primo trimestre del 2022, continuano gli avvistamenti in strada dei prototipi del nuovo Alfa Romeo Tonale. Il futuro C-SUV del marchio italiano, infatti, in questi giorni è stato catturato da nuove foto spia che ci confermano l’avanzamento della fase di test del SUV, sempre più vicino al debutto ufficiale in pubblico. Ecco le più recenti foto spia:

Questa settimana si è parlato anche delle vendite di Alfa Romeo Giulia e Stelvio. In particolare, infatti, in questi giorni abbiamo effettuato un confronto tra le vendite di Stelvio e i diretti rivali negli USA evidenziando il gap tra il modello di casa Alfa Romeo e i modelli concorrenti. Lo stesso confronto è stato poi effettuato tra Giulia e le rivali. I dati alla base del confronto sono quelli relativi alle vendite dei primi 9 mesi del 2021, periodo chiuso in modo positivo da entrambi i modelli di Alfa Romeo.

Nel futuro di Alfa Romeo c’è una vera e propria rivoluzione della rete di vendita che passerà ad un modello “di agenzia”. Si tratta di una vera e propria trasformazione su cui Stellantis è al lavoro da tempo. Lo stesso processo riguarderà anche Lancia e DS. In questo modo, Stellantis punta ad avere maggiore controllo sulle vendite di auto. 

Tra i nuovi modelli che andranno a far parte del futuro del marchio italiano potrebbe esserci anche la nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulia. Le ultime ipotesi sulla futura evoluzione dell’attuale berlina di segmento D vedono un possibile debutto nel 2027, a distanza di qualche anno dalla fine della produzione del modello attuale e con tante differenze.

Da notare, intanto, che dalla Francia insistono per il possibile debutto di una nuova Alfa Roeo MiTo. Una nuova generazione della city car di segmento B del marchio italiano non è di certo esclusa e potrebbe fare il suo debutto ufficiale nel corso dei prossimi anni come parte del rilancio del marchio italiano. La base di partenza sarebbe la CMP.

Nel frattempo, in questi giorni sono emersi nuovi dettagli sul futuro del Centro Tecnico Alfa Romeo di Arese. Lo storico edificio potrebbe tornare a nuova vita con una serie di iniziative che potrebbero garantirne una riqualificazione permettendo all’edificio di ospitare nuove funzioni in futuro.

Da segnalare che in questi giorni l’oramai storica Alfa Romeo 156 ha ottenuto un nuovo riconoscimento. Il premio è stato assegnato all’interno della rassegna Auto Europa e la 156 è stata celebrata con il “Premio Speciale per le Prestazioni”, 23 anni dopo aver vinto il titolo di Auto Europa nel 1998.

Segnaliamo anche restomod virtuale dell’Alfa Romeo Giulia GT basato su Tonale. Ecco il render:

Alfa Romeo Giulia GT restomod render
Alfa Romeo Giulia GT restomod render

Fiat

La Fiat 500 Elettrica continua a registrare nuovi premi. Questa settimana, la city car a zero emissioni di casa Fiat ha, infatti, conquistato il premio Auto Europa 2022 che nel 2008 era stato conquistato dalla 500 con motore benzina. Si tratta di un nuovo ed importante riconoscimento per la vettura che rappresenta il futuro del marchio Fiat.

Il marchio Fiat, in questi giorni, ha completato un nuovo ed importantissimo passo della sua strategia di crescita in Sud America. Da pochi giorni, infatti, è in vendita il nuovo Fiat Pulse. Il SUV compatto del marchio italiano andrà a ricoprire un ruolo di primissimo piano nelle strategie future del brand italiano. Da segnalare che i primi risultati del Pulse sono ottimi. Il SUV ha fatto registrare un numero record di ordini nelle prime ore di disponibilità. 

Restando in Sud America, secondo le ultime informazioni, la gamma della Fiat Argo, city car di riferimento del brand, si prepara a registrare una serie di ottimizzazioni. Con il Model Year 2022, infatti, la Argo avrà meno versioni andando ad ottimizzare la produzione in rapporto alle richieste del mercato.

Ferrari

Ferrari sta lavorando su una nuova supercar della serie Icona di ispirazione retrò che renderebbe omaggio all’auto da corsa 330 P4 del 1967. Il prototipo raffigurato nel video qui di sotto, secondo le indiscrezioni di questi giorni, sotto la carrozzeria de LaFerrari Aperta potrebbe nascondere questa nuova supercar in arrivo nei prossimi mesi.

Da segnalare, inoltre, che in questi giorni è stato venduto tramite un’asta online un raro esemplare di Ferrari Enzo del 2003 che ha raggiunto una cifra di oltre 3.5 milioni di dollari. L’esemplare in questione ha percorso appena 744 chilometri e si trova in ottime condizioni.

Ferrari Enzo 2003 eBay

Tra le vendite all’asta di questa settimana, per quanto riguarda i modelli Ferrari, c’è anche uno dei sei prototipi di Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione. Da segnalare anche la vendita all’asta di una Ferrari 599 SA Aperta.

Ferrari 599 SA Aperta 2011 asta online

Nel video qui di sotto, invece, vediamo un esemplare di Ferrari 812 Competizione impegnato in un test drive a Fiorano sfoggiando la potenza del suo V12. Si tratta di una delle 999 unità prodotte di questo modello.

Maserati

Il Maserati Grecale non sarà presentato a novembre, come precedentemente annunciato ufficialmente dal marchio del Tridente. L’annuncio relativo al ritardo del nuovo D-SUV è arrivato in questi giorni ed è legato alla crisi dei chip. La carenza di semiconduttori, infatti, ha costretto Maserati a posticipare la presentazione e l’arrivo sul mercato del Grecale. Il nuovo SUV sarà ora presentato nel corso della prossima primavera per poi arrivare sul mercato nelle settimane successive.

La scelta di posticipare il lancio del Grecale, inoltre, rappresenta un duro colpo per lo stabilimento di Cassino. Il sito di produzione laziale di Stellantis, infatti, contava sull’immediata partenza delle attività produttive per il Grecale per rilanciare la sua produzione e tagliare gli ammortizzatori sociali. Tutto è ora rinviato di diversi mesi.

Da segnalare, inoltre, che in questi giorni c’è stato il debutto della nuova edizione speciale Maserati Levante Trofeo Fuoriserie Edition. Si tratta di una nuova evoluzione del SUV del Tridente che esalta le caratteristiche del modello.

Jeep

Dopo qualche mese di calma, torna in prima pagine la questione dell’utilizzo del nome Cherokee da parte di Jeep. Sul tema, in questi giorni, sono arrivate nuove dichiarazioni da parte dell’azienda e della Cherokee Nation che anticipano una nuova riapertura del caso nel corso dei prossimi mesi se non verrà trovata una soluzione.

Continuano a crescere le richieste per la Jeep Compass in Brasile. Il SUV è diventato un modello di riferimento del mercato locale e sta facendo segnare ottimi risultati di vendita. In questa settimana, il SUV ha superato quota 300 mila esemplari prodotti in Brasile confermandosi come uno dei modelli di maggior successo di Jeep.

Da segnalare, inoltre, che in questi giorni è stato confermato il lancio del marchio Jeep anche sul mercato ucraino andando così ad espandere la rete di vendita del brand in Europa al fine di sostenere ulteriormente la diffusione del marchio, oramai sempre più un riferimento del gruppo Stellantis.

Intanto, Jeep continua ad espandersi in India. Il marchio americano sta raccogliendo, infatti, risultati record dal mercato indiano come le ultime rilevazioni confermano un incremento delle vendite del +40% rispetto ai dati dello scorso anno. I risultati premiano il lavoro svolto da Jeep in questi mesi ed il potenziamento della gamma.

Da notare la video review di Doug  DeMuro della nuova Jeep Grand Wagoneer, modello che sembra aver convinto lo youtuber:

Stellantis

Il gruppo Stellantis continua a seguire la strada dell’elettrificazione. Una parte centrale della nuova strategia del gruppo, per supportare l’arrivo di nuovi modelli nel corso del prossimo futuro, è rappresentata dalla produzione di batterie, componenti fondamentali delle auto elettriche. Il gruppo sta, quindi, lavorando alla creazione di nuovi impianti di produzione di batterie.

In questi giorni, Stellantis ha annunciato una nuova joint venture con LG. La nuova alleanza è mirata alla produzione di celle e moduli batteria per il Nord America. Secondo le prime informazioni, l’avvio della produzione di batterie per la nuova JV è fissato per il primo trimestre del 2024. La produzione presenterà una capacità annuale di 40 GWh.

Da notare, inoltre, che Stellantis ha annunciato anche una collaborazione con Samsung SDI per la produzione di batterie in Nord America. Con questi accordi, il gruppo sembra aver definito la strategia per realizzare le batterie necessarie per i veicoli a zero emissioni in arrivo sul mercato nordamericano nel corso dei prossimi anni.

In tema di elettrificazione segnaliamo, inoltre, l’annuncio arrivato in questi giorni di una partnership tra Stellantis e TheF Charging. Le due aziende hanno, infatti, firmato un accordo di partnership per creare una rete di ricarica pubblica europea. L’obiettivo è sempre quello di promuovere lo sviluppo della mobilità a zero emissioni.

Il nuovo piano industriale di Stellantis introdurrà diverse novità ed andrà a rivoluzionare le attività di molti stabilimenti del gruppo. Alcuni verranno riconvertiti, come Termoli, altri riceveranno diversi nuovi modelli ed altri, come Grugliasco, saranno chiusi. In quest’approfondimento andiamo ad analizzare cosa succederà nei vari stabilimenti del gruppo. 

Continua, intanto, a tenere banco la questione legata allo stabilimento di Grugliasco. Come noto, Stellantis ha annunciato la chiusura del sito produttivo nel corso dei prossimi anni con le attività che termineranno nel 2024. L’azienda ha confermato il trasferimento di tutti i lavoratori a Mirafiori ma, in realtà, ci sarebbero molti lavoratori a rischio con la chiusura di Grugliasco, anche considerando l’indotto.

Nel frattempo, la crisi dei chip continua a rallentare le attività degli stabilimenti italiani di Stellantis. In questi giorni, infatti, si registrano blocchi produttivi a Cassino ed alla Sevel di Atessa. Le attività in diversi stabilimenti sono influenzate negativamente dalla carenza di semiconduttori registrata in queste settimane.

Da segnalare che Stellantis prevede di tagliare posti di lavoro anche al di fuori dell’Italia. Il caso della settimana è quello dello stabilimento di Windsor in Canada. Secondo le ultime informazioni, infatti, Stellantis potrebbe tagliare ben 1.800 posti di lavoro, riducendo notevolmente le sue attività nello stabilimento.

In questi giorni, inoltre, è arrivata la conferma in merito al rigetto della causa di General Motors contro FCA in Nord America. Un giudice della Wayne County Circuit Court ha respinto una delle cause legali della General Motors relativa allo scandalo di corruzione che coinvolge ex dirigenti automobilistici ed ex funzionari della United Auto Workers.

Nel frattempo, i pick-up di RAM finiscono sotto indagine negli USA. Il brand deve fare i conti con possibili problemi tecnici ai modelli  Ram 2500, 3500, 4500 e 5500 con motori turbodiesel Cummins da 6,7 ​​litri che potrebbero dover essere revisionati nel corso del prossimo futuro. In totale, sarebbero 600 mila le unità coinvolte.

Stellantis continua a pianificare il futuro del marchio Lancia. Il brand dovrebbe registrare diversi nuovi modelli nel corso dei prossimi anni che andranno a sostenere il programma di crescita con il ritorno sul mercato europeo. Tra le prime novità del futuro di Lancia potrebbe esserci un nuovo logo che potrebbe debuttare insieme ad una concept car nel corso dei prossimi mesi.

Tra i modelli in arrivo sul mercato, invece, potrebbe esserci una nuova Lancia Thema, modello in grado di ritagliarsi uno spazio di primo piano nel settore delle ammiraglie. La nuova Thema potrebbe fare il suo debutto ufficiale nel corso del 2026 seguendo il lancio della nuova Ypsilon e della nuova Delta.

Con questa news termina la nostra rubrica domenicale relativa alle migliori news della settimana. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 31 ottobre. Vi ricordiamo di continuare a seguirci in questi giorni, sia dal sito che dai nostri canali social (trovate tutti i link utili ad inizio articolo), per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle quattro ruote italiano.

Looks like you have blocked notifications!