in

Fiat 500 Elettrica non garantirà la piena occupazione a Mirafiori

La nuova Fiat 500 Elettrica è, senza dubbio, uno dei progetti più ambiziosi su cui, al momento, FCA è al lavoro. La versione a zero emissioni della 500 sarà prodotta, a partire da una piattaforma inedita (specifica per i veicoli elettrici), nello stabilimento di Mirafiori e verrà presentata in via ufficiale a marzo, in occasione del Salone dell’auto di Ginevra 2020. Il lancio commerciale del nuovo modello è atteso per la seconda metà del 2020. 

FCA ha investito tanto sulla nuova Fiat 500 Elettrica, destinata a diventare il nuovo punto di riferimento della gamma Fiat anche in Nord America dove le versioni “tradizionali” della 500 sono pronte ad uscire di scena e Fiat si prepara ad avviare la sua svolta elettrica con l’obiettivo di diventare un nuovo punto di riferimento per la mobilità urbana a zero emissioni.

Fiat 500 Elettrica

Nei mesi scorsi, FCA garantì ai sindacati che la Fiat 500 Elettrica porterà la piena occupazione nello stabilimento di Mirafiori che, dall’oramai lontano 2008, fa costante ricorso agli ammortizzatori sociali per attenuare la crisi ed il costante calo della produzione, divenuto sempre più evidente in quest’ultimo anno con il calo delle vendite del Levante e la fine della produzione dell’Alfa Romeo MiTo. 

Secondo quanto dichiarato oggi dal segretario della Fiom torinese, Edi Lazzi, il progetto della Fiat 500 Elettrica, per quanto importante per lo stabilimento e per tutto l’indotto, non sarà sufficiente da solo a garantire la piena occupazione a Mirafiori. Al momento, FCA avrebbe in programma di raggiungere quota 20 mila unità vendute all’anno di Fiat 500 Elettrica. Tale target è giudicato molto ambizioso da parte dei sindacati e comunque non sufficiente a colmare le capacità produttive dello stabilimento. 

Nuove elettriche dopo la 500 per il futuro di Mirafiori?

Al momento della conferma ufficiale in merito alla produzione della Fiat 500 Elettrica di qualche mese fa, FCA confermò che la piattaforma della versione a zero emissioni della 500 sarebbe stata utilizzata anche per realizzare altri modelli elettrici, tra cui anche la versione di serie della concept car Centoventi presentata al Salone dell’auto di Ginevra del 2019. 

Per ora, in ogni caso, non ci sono ulteriori conferme sulla questione ma non possiamo escludere che a garantire il raggiungimento della piena occupazione per lo stabilimento di Mirafiori sarà proprio l’espansione della gamma di elettriche di casa FCA con il lancio di nuovi modelli derivati dalla piattaforma della Fiat 500 Elettrica.

Fiat 500 Elettrica

Nelle scorse settimane, ad esempio, si è parlato anche di una versione Elettrica della Fiat Panda, un progetto che potrebbe affiancarsi alla 500 andando a potenziare l’offerta di Fiat per la mobilità a zero emissioni. Una futura Panda Elettrica dovrebbe condividere la stessa piattaforma della 500 e, quindi, dovrebbe essere prodotta sempre a Mirafiori con la Panda “tradizionale”, in procinto di ricevere una versione ibrida, che continuerà ad essere prodotta a Pomigliano d’Arco. 

Per ora non ci resta che restare in attesa dell’arrivo du ulteriori novità in merito al futuro di Mirafiori e, soprattutto, in merito alla futura 500 Elettrica che, come sottolineato in precedenza, debutterà in via ufficiale nel corso del prossimo mese di marzo, a Ginevra. Continuate a seguirci per saperne di più.