in

Mike Manley, il nuovo CEO di FCA dovrà affrontare diverse sfide

Ecco gli obiettivi che dovrà portare a termine il nuovo amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles

Mike Manley sfide

Sappiamo che il ruolo di amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, ricoperto fino a qualche giorno fa da Sergio Marchionne, è stato assegnato a Mike Manley, ex numero uno di Jeep. Il neo CEO del gruppo automobilistico italo-americano dovrà ora affrontare diverse sfide importanti per continuare ciò che Marchionne ha iniziato a 14 anni fa.

In particolare, Manley dovrà occuparsi di portare a termine quanto annunciato lo scorso 1 giugno in occasione del Capital Markets Day a Balocco dal top manager italo-canadese, purtroppo deceduto nelle scorse ore.

Mike Manley sfide

Mike Manley: il nuovo CEO di Fiat Chrysler dovrà continuare il lavoro fatto da Marchionne

In particolare, una delle sfide più complesse che dovrà affrontare il nuovo amministratore delegato di FCA è quella legata all’adozione dell’elettrico nella futura gamma, ossia l’elemento fondamentale per continuare a fare numeri nel mercato automobilistico.

Sergio Marchionne, nel nuovo piano industriale di Fiat Chrysler Automobiles, aveva promesso che le auto di fascia alta avrebbero portato progressivamente la guida autonoma di livello 2 e 3. Per riuscire a compiere questo passo in avanti molto importante, il gruppo italo-americano attuerà circa 9 miliardi di euro di investimenti nei prossimi 5 anni.

Mike Manley sfide

Entro il 2022, dovrebbero arrivare sul mercato 12 nuove vetture elettriche appartenenti ai vari marchi di FCA. Tra questi ci saranno modelli mild-hybrid, ibrido plug-in e Full Electric. Una delle prime vetture completamente elettrificate verrà realizzata da Maserati, ossia la Maserati Alfieri che verrà trasformata da un concept a un prodotto commerciale.

Oltre a questo, Mike Manley dovrà ultimare il rilancio di Alfa Romeo e Maserati che saranno i due brand di punta nei prossimi 4 anni visto l’arrivo di nuove auto le quali avranno lo scopo di portare le immatricolazioni annue a un numero molto alto.

Dal nuovo piano industriale sappiamo che il Biscione lancerà due nuovi SUV e due nuove auto sportive mentre il Tridente un nuovo Sport Utility Vehicle da affiancare alla Maserati Alfieri. Sempre dall’Investor Day di Balocco abbiamo potuto capire che anche Jeep giocherà un ruolo molto importante nel futuro di Fiat Chrysler Automobiles con l’obiettivo di portare le vendite a 3 milioni all’anno lanciando un baby SUV da posizionare sotto al Renegade, oltre a una nuova generazione di Grand Wagoneer.