in

Ferrari 458 Speciale Blu Tour de France all’asta in Arabia

Opportunità imperdibile per chi cerca una Ferrari 458 Speciale con basso chilometraggio.

Foto di Silverstone Auctions

La Ferrari 458 Speciale è un’auto sportiva da sogno, che inebria il cuore di emozioni. Questo modello ha chiuso la leggendaria linea delle supercar V8 a motore aspirato del “cavallino rampante”. Un esemplare della serie sarà messo in vendita domani, in Arabia Saudita, durante l’appuntamento con “The Riyadh Car Show 2021 Auction by Seven Concours”. Diverse le modalità di partecipazione alla sessione d’incanto: in sala, per telefono, in remoto o tramite procura.

Ad occuparsi dell’asta saranno gli uomini di Silverstone Auctions, che vantano una grande e preziosa esperienza in materia. Il modello destinato a passare di mano risale al 2014 ed è di colore Blu Tour de France. Questo il suo numero di telaio: ZFF75VHT0E0201126. Si tratta di una vettura immacolata, come testimonia la percorrenza quasi nulla. Al suo attivo solo 280 chilometri. Ciò significa che, in pratica, la Ferrari 458 Speciale pronta all’alienazione non è mai stata utilizzata.

Come si mette in evidenza nell’annuncio di vendita, questa “rossa” orientata alla pista offre “prestazioni straordinarie, uno stile italiano mozzafiato e livelli avvincenti di coinvolgimento per il pilota” (e aggiungerei per il passeggero). Difficile non innamorarsi di un gioiello del genere. Per tale ragione gli appassionati nutrono un legame molto profondo con la Ferrari 458 Speciale, ultima esponente V8 di una stirpe gloriosa, quella dei “cavallini rampanti” endotermici aspirati, che ora viene tutelata dalle serie V12, con le 812 Superfast, 812 Competizione e Daytona SP3.

Ferrari 458 Speciale: arte nobile

Ferrari 458 Speciale
L’esemplare all’asta (Foto Silverstone Auctions)

Il modello, che ha sostituito idealmente la 430 Scuderia, non ha faticato a trovare uno spazio centrale nel cuore dei clienti che amano l’esclusività e il divertimento di guida. Loro, ogni giorno, potranno decidere di tuffarsi nelle emozioni, in compagnia del sound mozzafiato del motore di questa “rossa”, forte di 605 cavalli di razza emiliana, erogati a 9000 giri al minuto. Non ci vuole molto a immaginare l’appeal delle sonorità meccaniche offerte al godimento delle orecchie.

Il temperamento della Ferrari 458 Speciale è unico e marcatamente identitario. Tutto profuma di corse e di storia. Questa berlinetta è spinta da un V8 da 4497 centimetri cubi di cilindrata, disposto in posizione posteriore-centrale. Nel progettarla, gli uomini del “cavallino rampante” hanno lavorato con l’obiettivo di portare le prestazioni e le emozioni di guida ai massimi livelli, garantendo sempre grande facilità nel controllo del mezzo. Nessuno può mettere in dubbio l’eccellenza del risultato messo a segno. Qui, d’altronde, parliamo di Ferrari, un marchio di riferimento nel settore. A Maranello è difficile che i target, anche se ambiziosi, non vengano raggiunti.

Su una creatura del genere i numeri raccontano solo una parte dei contenuti, perché la componente emotiva e sensoriale prende il sopravvento. Giusto, però, darli. Eccoli: l’accelerazione 0-100 km/h viene liquidata in 3 secondi, mentre dopo 9.1 secondi i 200 km/h, sempre con partenza da fermo, sono già un ricordo. La velocità massima supera quota 325 km/h. Il miglior tempo sul giro ottenuto tra i cordoli della pista di Fiorano è di 1’23″5: ancora oggi una performance coi fiocchi.

Una supercar nella lista dei sogni di tutti

Fra le caratteristiche genetiche della Ferrari 458 Speciale meritano di essere evidenziate: la potenza del motore, l’efficienza aerodinamica, il peso a secco di soli 1290 kg, il controllo elettronico dell’angolo di assetto (SSC). Niente male, vero? Pare evidente che sia un capolavoro senza compromessi, frutto dell’innovazione e della ricerca tecnologica estrema di una casa al vertice del prestigio e del know-how racing su scala mondiale. Si può parlare di un prezioso pezzo di storia del “cavallino rampante”, anche se il modello è recente.

La Ferrari 458 Speciale è incantevole, in tutte le dimensioni espressive. Basta guardarla da ferma per innamorarsene, grazie al fascino delle sue alchimie stilistiche, fluide e aggressive, ma piene di gusto. L’auto è immediatamente riconoscibile per le modifiche estetiche sulla 458 Italia, particolarmente vistose nella parte frontale e posteriore. Poi ci sono la striscia a tutta lunghezza e le appendici laterali che, insieme ai cerchi, scrivono altre note di differenziazione visiva rispetto all’auto di partenza.

Raffinata nel design, la Ferrari 458 Speciale è muscolosa ma senza forzature. Il suo temperamento esuberante si esprime in una cornice di impagabile fascino. Notevoli i suoi contenuti. Come tutte le serie speciali della casa di Maranello, presenta un insieme di innovazioni tecnologiche che la rendono unica e particolare. Il target di riferimento, nel caso specifico, sono stati i clienti sportivi più esigenti, che cercano le massime emozioni di guida.

Gli appassionati la inseriscono nella lista dei sogni, insieme alle Ferrari LaFerrari, Enzo, F50, F40, GTO e compagnia bella. Questo la dice lunga sul fascino della 458 Speciale. Adesso qualche fortunato individuo potrà coronare il desiderio di metterne un esemplare in garage, staccando l’offerta vincente nell’asta di Silverstone Auctions attesa per le prossime ore a Riyadh. Beato lui o lei!

Fonte & Foto | Silverstone Auctions

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento