in

Maserati non sarà al Salone di Ginevra, nuovi ritardi per le novità attese per il 2020?

La casa del Tridente dovrebbe presentare le varianti ibride di Ghibli, Quattroporte e Levante quest’anno

Tra poco più di un mese si svolgerà il Salone dell’auto di Ginevra edizione 2020, la fiera più importante dell’anno per il mondo delle quattro ruote europeo. Il gruppo FCA sarà tra i grandi protagonisti della fiera con il lancio della Fiat 500 Elettrica, uno dei modelli più attesi dell’anno senza dubbio, che arriverà poi sul mercato nel corso del secondo semestre del 2020 con la produzione che avverrà in Italia, nello stabilimento di Mirafiori.

Al Salone di Ginevra 2020 potrebbe esserci anche il debutto della versione di serie dell’Alfa Romeo Tonale, l’atteso C-SUV che, ricordiamo, è stato svelato in versione concept proprio lo scorso anno a Ginevra. Il Tonale sarà in produzione tra la fine dell’anno in corso e l’inizio del 2021 nello stabilimento di Pomigliano d’Arco ed andrà a rimpiazzare la Giulietta, oramai prossima alla fine della produzione (senza una nuova generazione).

Tra i grandi assenti del Salone dell’auto di Ginevra troviamo, invece, Maserati che, a meno di improbabili sorprese dell’ultimo minuto, non parteciperà alla fiera elvetica che negli anni passati ha visto il brand del Tridente ricoprire un ruolo da protagonista. In queste settimane, Maserati ha lanciato nuove edizioni speciali dei suoi modelli in gamma (Quattroporte, Ghibli e Levante), ha confermato l’evento di maggio con il debutto della nuova sportiva che sarà prodotta a Modena e ha annunciato l’avvio dei test del suo primo motore elettrico che troveremo sulla nuova generazione di GranTurismo.

La scorsa estate Maserati ha presentato un nuovo piano industriale che poi è stato confermato, in via definitiva, nel mese di settembre. Il nuovo piano industriale conferma l’arrivo di ben 10 novità tra il 2020 ed il 2023 e ribadisce lo strettissimo legame con l’Italia del brand che continuerà a produrre esclusivamente nel nostro Paese.

Maserati Ghibli 2020

Tra le novità attese per il 2020, oltre alla già citata nuova sportiva che debutterà a Modena nel corso del prossimo mese di maggio, ci sono anche i restyling di Ghibli, Quattroporte e Levante. I tre modelli della gamma Maserati dovrebbero registrare un importante aggiornamento nel corso di quest’anno che porterà anche al debutto le attese varianti plug-in hybrid, progetti di cui si parla oramai da diversi anni.

Nel comunicato ufficiale del settembre dello scorso anno, Maserati confermava il debutto della nuova Ghibli restyling per l’inizio del 2020. La Ghibli dovrebbe essere la prima ibrida di Maserati ad arrivare sul mercato con Levante e Quattroporte che dovrebbero ricevere il restyling nel corso del secondo semestre dell’anno in corso.

Diverse fonti, quindi, concordavano sulla presenza al Salone dell’auto di Ginevra 2020 della nuova Maserati Ghibli restyling con il debutto dell’attesa variante plug-in hybrid. L’assenza del brand del Tridente dalla manifestazione, confermata in queste ore dalla stampa internazionale, fa sfumare quest’ipotesi e getta ulteriore incertezza sul futuro di Maserati.

Al momento, infatti, non è chiaro quando Maserati presenterà la nuova Ghibli ibrida che, come detto, dovrebbe essere il primo progetto del nuovo piano industriale, un programma estremamente ambizioso che porterà all’aggiornamento completo di tutta la gamma del marchio del Tridente. Staremo a vedere se, nel corso delle prossime settimane, ci saranno ulteriori novità in merito al debutto delle nuove ibride di Maserati.

Gli altri progetti del piano industriale di Maserati

Il 2020 dovrebbe essere un anno molto importante per il marchio Maserati che prevede di lanciare i restyling di Ghibli, Levante e Quattroporte portando poi al debutto la nuova sportiva con motore V6, un progetto che, come detto, sarà prodotto a Modena e verrà svelato soltanto nel corso del prossimo mese di maggio con un debutto commerciale fissato per il secondo semestre.

Anche per il 2021 i progetti in arrivo sono numerosi. Nelle scorse settimane, Maserati ha confermato l’arrivo per il 2021 del Maserati D-SUV su base piattaforma Giorgio, la stessa dell’Alfa Romeo Stelvio. I lavori di pre-produzione del D-SUV inizieranno nel corso della prossima primavera a Cassino, in parallelo alla dismissione della linea di produzione della Giulietta.

Successivamente al lancio del D-SUV, che dovrebbe arrivare ad inizio 2021, Maserati ha in programma anche il debutto della nuova generazione di Maserati GranTurismo, una supercar elettrica che sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori, e della variante cabrio della sportiva che debutterà nel maggio del 2020 a Modena.

Per il 2022, invece, sono attese le nuove generazioni della GranCabrio, sempre prodotta a Mirafiori, e della Quattroporte. Appuntamento al 2023, infine, per il lancio della nuova generazione del Levante che, ad oggi, è l’ultimo progetto del piano industriale di Maserati confermato ufficialmente. Ulteriori aggiornamenti sul futuro di Maserati potrebbero arrivare nel corso delle prossime settimane.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento