in

Maserati: il nuovo D-SUV su base Stelvio sarà la prima novità del 2021

Nuove conferme sulle prossime novità in arrivo per Maserati

Il nuovo piano industriale di Maserati pone obiettivi molto ambizioni per il marchio del Tridente. Dopo un netto calo delle consegne registrato negli ultimi anni, la totale assenza di novità per la gamma ed il mancato raggiungimento dei target commerciali, Maserati punta a rinnovarsi con il lancio di diversi nuovi progetti nel corso dei prossimi anni.

Come confermato ufficialmente da FCA nei mesi scorsi, infatti, per il 2020 Maserati ha in programma il lancio dei restyling di Ghibli, Quattroporte e Levante con il debutto delle nuove varianti plug-in hybrid dei tre modelli del Tridente (progetti di cui si parla da diversi anni oramai). La prima novità ad arrivare sul mercato dovrebbe essere la nuova Ghibli che potrebbe debuttare in occasione del Salone dell’auto di Ginevra. A maggio, inoltre, Maserati presenterà la nuova sportiva con motore V6 che sarà prodotta a Modena.

Un portavoce di Maserati, contattato dal magazine Car and Driver, ha confermato che la casa italiana ha già chiari i progetti del prossimo anno. Come già anticipato dal piano industriale, nel corso del 2021 è previsto il lancio del nuovo D-SUV derivato dall’Alfa Romeo Stelvio, una solidissima base di partenza per dar vita al nuovo entry level della gamma Maserati che, rispetto al SUV a marchio Alfa Romeo, potrà contare su contenuti esclusivi e su di un prezzo più elevato.

Il nuovo D-SUV Maserati, sviluppato a partire dalla piattaforma Giorgio, sarà la prima novità del 2021 di Maserati. Il progetto, quindi, potrebbe debuttare nel corso dei primi mesi del prossimo anno, probabilmente al Salone dell’auto di Ginevra del 2021, sede ideale per la presentazione di un progetto che ricoprirà un ruolo importantissimo per il futuro di Maserati, in particolare in Europa.

Al momento, le informazioni sul D-SUV Maserati (noto anche come “Levantino” per sottolineare le dimensioni inferiori rispetto al Levante) sono limitatissime. Maggiori dettagli sul progetto arriveranno, molto probabilmente, nel corso dei prossimi mesi. La casa del Tridente, rispetto a quanto avvenuto negli ultimi anni, dovrebbe vivere un 2020 davvero intenso con diversi appuntamenti e nuovi progetti in arrivo. Ci sarà, quindi, sicuramente tempo e modo per poter parlare del nuovo D-SUV.

Confermati anche gli altri progetti per il 2021

Oltre all’arrivo del nuovo Maserati D-SUV, sono stati confermati anche gli altri progetti che il Tridente ha in programma per il prossimo anno. Dopo il nuovo entry level, infatti, Maserati presenterà la nuova generazione di Maserati GranTurismo che andrà a sostituire il modello uscito di produzione sul finire del 2019.

La nuova GranTurismo andrà ad affiancarsi alla sportiva che verrà presentata nel corso del prossimo mese di maggio ed arriverà sul mercato con una variante dotata esclusivamente di un motore elettrico a zero emissioni. Al momento, non è ancora chiaro quali saranno le varianti della nuova GranTurismo e se ci saranno anche versioni benzina o solo versioni elettrificate.

Sul finire del 2021, inoltre, è previsto il debutto della versione cabrio della nuova sportiva che sarà presentata a maggio di quest’anno. Maggiori dettagli sul progetto arriveranno, senza dubbio, nel corso dell’evento di presentazione della nuova supercar che, come detto, sarà presentata e prodotta nello stabilimento di Modena.

Ricordiamo, infine, che, in attesa di ulteriori conferme ufficiali, il piano industriale di Maserati prevede il lancio di una nuova generazione di Quattroporte e di una nuova generazione di GranCabrio per il 2022 e di una nuova generazione di Levante nel corso del 2023. Al momento, non c’è ancora una conferma in merito ad una nuova Ghibli.

Di certo, Maserati sarà il brand di FCA ad essere meno coinvolto dalla fusione con PSA. Il marchio del Tridente, molto probabilmente, continuerà a sviluppare il suo piano industriale che copre i prossimi quattro anni (2020-2023). Ulteriori aggiornamenti arriveranno, di certo, nelle prossime settimane.