in

Alfa Romeo nel 2023 potrebbe sorpassare già molti marchi

Alfa Romeo con Brennero e Tonale nel 2023 potrebbe aumentare di molto le sue vendite e sorpassare già alcuni marchi nel segmento premium

Alfa Romeo Brennero

Alfa Romeo ha vissuto un 2021 che in termini di vendite e di unità prodotte è stato davvero povero anche se poi i vertici del marchio hanno voluto vedere il bicchiere mezzo pieno indicando tutte le cose belle che sono successe lo scorso anno per il Biscione.

In ogni caso le cose cambieranno radicalmente nei prossimi anni. Infatti con l’arrivo di Alfa Romeo Tonale nel 2022 e del B-SUV che forse si chiamerà Brennero nel 2023, le immatricolazioni della casa automobilistica milanese si dovrebbe moltiplicare.

Già nel 2023 i primi effetti della cura di Stellantis per Alfa Romeo

I primi effetti della cura Stellantis ed in particolare del nuovo numero uno di alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato si dovrebbero vedere a partire da quell’anno. Con la presenza di Tonale e Brennero sul mercato insieme a Giulia e Stelvio che nel frattempo avranno ricevuto un leggero restyling le cose per il Biscione dovrebbero migliorare tantissimo e le vendite dovrebbero come minimo quadruplicare rispetto al 2021.

Ovviamente ricordiamo che Alfa Romeo Brennero che sarà prodotto a Tychy in Polonia dovrebbe arrivare sul mercato non prima dell’autunno del 2023. Quindi solo dal 2024 l’effettivo peso di questo modello potrà essere saggiato. In ogni caso già nel 2023 grazie a questi due modelli Alfa Romeo dovrebbe fare un notevole balzo avanti in termini di vendite e quote di mercato mettendosi alle spalle i primi marchi premium.

Alfa Romeo Tonale
Alfa Romeo con Brennero e Tonale nel 2023 potrebbe aumentare di molto le sue vendite e sorpassare già alcuni marchi nel segmento premium

Questo però sarà solo l’inizio di un lungo percorso per la casa milanese che nel giro di 10 anni dovrebbe essere stata rilanciata a dovere. Successivamente infatti è previsto l’arrivo di numerosi altri modelli tra cui si vocifera anche possibili eredi di MiTo e Giulietta.

Senza dimenticare che dal 2027 in poi se le cose andranno come previsto nella gamma di Alfa Romeo potrebbero trovare spazio altri modelli quali GTV, Duetto Alfetta e forse ancora un’altro SUV.

Insomma sicuramente tanta carne al fuoco per lo storico marchio milanese che si prepara a tornare ad essere protagonista nel segmento premium del mercato auto con l’obiettivo che nel lungo periodo sarà quello di dare fastidio a marchi quali Audi, Bmw e Mercedes.

Prima però ovviamente si dovrà lavorare molto sull’immagine del marchio e si dovrà pure pensare di portare sul mercato vetture che siano in sintonia con i gusti e le aspettative non solo degli attuali fan del Biscione, ma anche di coloro che negli ultimi tempi per motivi vari sono rimasti alla larga dalle auto del marchio premium del gruppo Stellantis. Già l’1 marzo 2021 avremo un’idea più precisa di quello che accadrà nel futuro prossimo di Alfa Romeo.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Giulia e Stelvio, Maserati Folgore: le news della settimana

Looks like you have blocked notifications!