in ,

Alfa Romeo Brennero: ecco come potrebbe essere [Render]

È stato usato il Peugeot 2008 come base di partenza

Grazie all’integrazione in Stellantis, adesso Alfa Romeo potrà sfruttare tutte le piattaforme, come la eCMP. Si tratta del pianale utilizzato già come base di partenza per costruire diversi modelli elettrici ex PSA, fra cui le Peugeot e-208 ed e-2008, l’Opel Corsa-e, la Citroën e-C4 oppure la DS 3 Crossback E-Tense.

In base alle ultime indiscrezioni trapelate su Internet, l’Alfa Romeo Brennero sarà il prossimo ad usare la piattaforma e-CMP. Parliamo di un nuovo crossover di segmento B 100% elettrico che sarà prodotto nello stabilimento Stellantis di Tychy, in Polonia, dopo che quest’ultimo ha ricevuto un investimento di 204 milioni di dollari.

Alfa Romeo Brennero render
Alfa Romeo Brennero, il render della tre quarti posteriore

Alfa Romeo Brennero: un nuovo progetto digitale ci mostra come potrebbe essere il suo aspetto

Secondo Automotive News, la produzione del nuovo Brennero dovrebbe partire entro la metà del 2022. Gli altri veicoli basati su questa architettura possono darci un’idea delle caratteristiche del secondo SUV del Biscione. Potrebbe essere prevista una sola batteria di 50 kWh e un corpo con dimensioni molto simili a quelle della e-C4, che è lunga 4,36 metri e propone un passo di 2,67 metri.

Un nuovo progetto digitale pubblicato su YouTube da Theottle ci mostra come potrebbe essere l’aspetto finale del nuovo Alfa Romeo Brennero. In particolare, il renderista ha utilizzato come base di partenza il Peugeot 2008 per provare ad immaginare come potrebbe essere la versione finale del crossover a zero emissioni.

Il risultato è un modello che potrebbe essere anche più lungo del Tonale, forse a causa del tetto più basso. Theottle ha utilizzato le linee del concept Tonale mostrato a Ginevra qualche anno fa e adattate alla piattaforma e-CMP, creando un prodotto davvero interessante.

Anche se i puristi di Alfa Romeo potrebbero non apprezzarlo, sicuramente il Brennero consentirà allo storico marchio di Arese di aumentare i volumi di vendita visto che quello dei SUV è un segmento particolarmente popolare. Inoltre, questo modello potrebbe consentire al Biscione di attrarre gli acquirenti più giovani.

Per ora non abbiamo ancora informazioni sul motore elettrico che verrà installato sotto il cofano dell’Alfa Romeo Brennero. Tuttavia, i modelli elettrici basati sulla piattaforma eCMP vengono forniti con un propulsore da 136 CV (100 kW) di potenza e 260 Nm di coppia massima, abbinato alla trazione anteriore. Non ci resta che attendere il 2022 per scoprire maggiori dettagli sul nuovo veicolo.

Looks like you have blocked notifications!