in

Maserati: 100.000 immatricolazioni l’anno con il nuovo piano industriale

La futura gamma di veicoli Maserati dovrebbe permettere il raggiungimento di un obiettivo molto importante

Maserati 100 mila immatricolazioni anno

Lo scorso venerdì, Sergio Marchionne ha annunciato che Maserati sarà uno dei brand su cui punterà maggiormente nei prossimi 5 anni assieme ad Alfa Romeo, Jeep e Ram. L’obiettivo da raggiungere entro il 2022 sarà 100.000 immatricolazioni annue.

Tale risultato sarà possibile grazie all’arrivo di nuove vetture molto importanti che andranno ad arricchire la gamma della casa automobilistica modenese appartenente a Fiat Chrysler Automobiles. I veicoli più attesi sono il nuovo SUV di segmento D che verrà prodotto a Mirafiori accanto al Levante e al posto dell’Alfa Romeo Mito, la cui produzione terminerà il mese prossimo.

Maserati 100 mila immatricolazioni anno

Maserati: le prossime auto dovrebbero portare 100 mila consegne l’anno

In base a quanto dichiarato dalle ultime indiscrezioni, il nuovo Sport Utility Vehicle avrà diverse caratteristiche in comune con lo Stelvio, fra cui la piattaforma Giorgio impiegata per la sua produzione. Un’altra novità parecchio importante che riguarda sempre la gamma futura di Maserati è l’arrivo della Maserati Alfieri la quale sarà proposta sul mercato sia in versione coupé che cabrio.

La Alfieri giocherà un ruolo parecchio importante nel futuro dello storico brand modenese in quanto sarà un veicolo full electric e avrà l’obiettivo di sfidare direttamente le auto di Tesla. Secondo quanto riportato nel nuovo piano industriale, la Maserati Alfieri sarà capace di superare i 300 km/h, accelerare da 0 a 100 in circa 2 secondi e inoltre disporrà di trazione integrale.

Maserati 100 mila immatricolazioni anno

Altre novità svelate da Sergio Marchionne in occasione dell’Investor Day di Balocco del 1 giugno riguardano l’arrivo della nuova generazione della Quattroporte e la seconda generazione del Maserati Levante.

Tutte le vetture succitate di Maserati saranno proposte sul mercato in versioni elettriche, ibride e ibride plug-in. Maggiori dettagli sicuramente saranno rilasciati nel corso dei prossimi mesi e non vediamo l’ora soprattutto di scoprire nel dettaglio le potenzialità della Alfieri.