in

Maserati: le novità di inizio 2020 posticipate a causa del Coronavirus

A rischio anche l’evento di presentazione della nuova MC20?

Il 2020 sarà l’anno del rilancio per Maserati. Il brand del Tridente, infatti, ha presentato nei mesi scorsi un piano industriale molto ambizioso che prevede il lancio di 10 nuovi progetti (tra restyling di metà carriera, nuove generazioni e modelli inediti) che andranno ad arricchire la gamma del marchio italiano tra il 2020 ed il 2023.

Per il 2020 sono attese ben quattro novità. Il piano industriale di Maserati, infatti, prevede il debutto della nuova sportiva, la Maserati MC20, già anticipata da diversi teaser nel corso delle ultime settimane, e l’arrivo dei restyling di Ghibli, Quattroporte e Levante con i tre modelli che potranno contare su di un’inedita variante ibrida basata sul nuovo quattro cilindri 2.0 turbo benzina da 330 CV. 

Sulla carta, quindi, i piani di Maserati sono molto chiari e sono anche stati confermati ufficialmente, in diverse occasioni, nel corso delle ultime settimane. La pandemia di Coronavirus che ha colpito l’Italia (l’Europa) ha cambiato le carte in tavola e probabilmente costringerà a rivedere completamente i suoi programmi.

Tutto rimandato al secondo semestre del 2020?

Considerando il momento difficile che stiamo vivendo in Italia (sede di produzione di tutti i modelli Maserati) è chiaro che le novità in arrivo nei prossimi mesi per il brand del Tridente potrebbero subire significativi ritardi. Ricordiamo che l’appuntamento con la presentazione della nuova Maserati Ghibi ibrida è già saltato. La vettura doveva debuttare al Salone dell’auto di Pechino in programma ad aprile ma l’evento è stato cancellato.

Nel frattempo, considerando l’incertezza di questi giorni, potrebbe essere a rischio anche l’evento di lancio della nuova Maserati MC20, la sportiva che sarà prodotta a Modena dove si dovrebbe svolgere l’evento di presentazione nel corso del prossimo mese di maggio (la data di inizio produzione è prevista per il mese di giugno).

Maserati Ghibli 2021 test invernali foto spia

Intanto, sia la nuova Ghibli che la MC20 sono nelle fasi finali di test e, al netto dei possibili rallentamenti legati ai provvedimenti messi in atto per ridurre il contagio da Coronavirus, saranno pronte per il secondo semestre dell’anno in corso. A questo punto, le ultime indiscrezioni anticipano che il debutto ufficiale dei due modelli potrebbe avvenire proprio nel corso della seconda metà dell’anno, andando così a posticipare di qualche settimana l’avvio del programma di rilancio di Maserati.

Per il brand italiano, inoltre, potrebbe esserci anche qualche ritardo per quanto riguarda il debutto dei restyling di Quattroporte e Levante. Nelle scorse settimane, Maserati anticipò in via ufficiale che l’obiettivo dell’azienda era di avviare la produzione delle versioni aggiornate dei due modelli nel corso del prossimo mese di luglio. Considerando i recenti avvenimenti, è possibile che i progetti subiscano qualche settimana di ritardo.

Dal 2021 si riparte con tante novità 

In ogni caso, sarà il 2021 l’anno del rilancio di Maserati. Nel corso del prossimo anno, infatti, la casa del Tridente presenterà due progetti chiave per il futuro, la nuova generazione della Maserati GranTurismo, che sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori, e il nuovo Maserati D-SUV, che sarà realizzato nello stabilimento di Cassino in sostituzione dell’Alfa Romeo Giulietta oramai fuori produzione.

L’avvio dei lavori di pre-produzione dei due modelli potrebbe subire qualche piccolo ritardo (entro fine marzo, secondo i piani originali, è previsto l’inizio dei lavori per la linea del nuovo D-SUV) ma le date di lancio non cambieranno più di tanto con entrambi i progetti che saranno pronti per la fine del 2021. Il Maserati D-SUV sarà un progetto chiave per rilanciare le vendite di Maserati e dovrà garantire un considerevole incremento dei volumi di vendita.

La nuova GranTurismo, invece, riprenderà diversi elementi della nuova Maserati MC20, compreso il nuovo V6 che troveremo sulla sportiva, ma sarà più accessibile e meno estrema contribuendo ad aumentare l’immagine di brand di lusso per Maserati. Ricordiamo, inoltre, che la GranTurismo sarà la prima Maserati ad essere completamente elettrica.

A completare le novità del piano industriale di Maserati c’è la versione cabrio della Maserati MC20, attesa sempre per il 2021, le nuova generazione di GranCabrio, Quattroporte e Levante attese, invece, per il biennio 2022-2023. Ulteriori aggiornamenti sulle strategie future di Maserati arriveranno, di certo, nelle prossime settimane.