in

Alfa Romeo Tonale: la versione di produzione potrebbe essere così | Render

Dovremo attendere ancora un po’ di mesi prima del debutto ufficiale della versione finale

Alfa Romeo Tonale render Motor1.com

Alfa Romeo ha portato sul mercato il suo primo SUV, lo Stelvio, qualche anno fa, arrivando un po’ in ritardo rispetto alle altre case automobilistiche. Adesso, però, un crossover più piccolo è la priorità del Biscione ma sappiamo che non arriverà prima del 2020/2021, con il nome di Alfa Romeo Tonale.

In attesa di maggiori informazioni, Motor1.com ha realizzato alcuni interessanti render che provano ad immaginare la versione di produzione dello Sport Utility Vehicle. Prendendo spunto dal concept presentato a marzo, il famoso sito Internet ha ipotizzato il crossover compatto pronto per la produzione.

Alfa Romeo Tonale render Motor1.com
Alfa Romeo Tonale by Motor1.com

Alfa Romeo Tonale: Motor1.com ipotizza la versione finale del nuovo SUV

Sono rimaste le maniglie delle portiere nascoste nel montante C come visto su 147 e Giulietta mentre sono state sostituite quelle anteriori come delle maniglie più tradizionali. I normali specchietti retrovisori hanno preso il posto delle telecamere. Vedremo sempre più auto adottare questo tipo di feature come visto sulle Lexus ES e Honda E.

Passando alla parte anteriore, l’Alfa Romeo Tonale realizzato da Motor1.com presenta delle prese d’aria più piccole di quelle del concept. Le modifiche si completano con l’aggiunta di fari fendinebbia, anche se la casa automobilistica di Arese potrebbe integrarli nei cluster principali per donare un aspetto più pulito al nuovo SUV.

Alfa Romeo Tonale render Motor1.com
Alfa Romeo Tonale, le maniglie del concept sono state sostituite da unità tradizionali

Al momento, resta un mistero la piattaforma che verrà usata per costruire il nuovo Alfa Romeo Tonale. Tuttavia, recenti indiscrezioni hanno rivelato che adotterà la 4×4 Small Wide del Jeep Renegade, usata per realizzare anche la Fiat 500X. Un’altra alternativa potrebbe essere la piattaforma Giorgio a trazione posteriore impiegata per Giulia e Stelvio ma in una forma leggermente diversa.

In ogni caso, lo storico marchio milanese ha confermato che verrà proposta una versione ibrida plug-in, diventando così il primo veicolo di questa categoria del Biscione. Dato che ancora non vediamo prototipi su strada, sospettiamo che la produzione dell’Alfa Romeo Tonale non avverrà subito.