in

Ferrari Purosangue potrebbe superare l’Urus in potenza

Il motore termico potrebbe essere abbinato a un sistema ibrido per una maggior potenza

Ferrari Purosangue

Grazie alle ultime notizie emerse su Internet (sia ufficiali che non), sappiamo che Maranello sta lavorando sul suo primo SUV che arriverà sul mercato con il nome di Ferrari Purosangue. Il veicolo dovrebbe offrire più potenza rispetto al Lamborghini Urus.

Secondo quanto affermato da Car and Driver, infatti, il FUV molto probabilmente porterà le prestazioni a un nuovo livello in questa categoria. In base agli ultimi rumor, il Ferrari Purosangue sarà alimentato da un motore V8 abbinato a un paio di turbocompressori e a una qualche forma di elettrificazione.

Ferrari Purosangue render
Ferrari Purosangue, uno degli ultimi render pubblicati su Internet

Ferrari Purosangue: il FUV potrebbe essere più potente degli altri concorrenti

A confronto, il Lamborghini Urus è dotato di un powertrain V8 biturbo da 4 litri con potenza di 641 CV. Tuttavia, con l’aggiunta di un sistema ibrido, sicuramente il FUV proporrà più potenza. La presunta piattaforma usata per costruire lo Sport Utility Vehicle dovrebbe avere delle ruote anteriori mosse in parte dell’elettricità.

La decisione di Ferrari di portare presto sul mercato il Ferrari Purosangue deriva dal fatto che il segmento è in questo momento parecchio fiorente. Infatti, i SUV sono gli ultimi must have del mercato automotive e quindi artisti del calibro di Lamborghini, Bentley, Rolls-Royce e Porsche sono in competizione. È stata solo una questione di tempo prima che il cavallino rampante annunciasse il suo arrivo.

Ferrari Purosangue posteriore render

A parte la casa automobilistica modenese, nessun altro sa come sarà il nuovo Ferrari Purosangue ma sicuramente, a livello estetico, condividerà alcuni aspetti con gli ultimi modelli arrivati sul mercato.

Dunque, possiamo aspettarci dei fari sottili e dallo sguardo aggressivo, dei fanali posteriori rotondi e un set di cerchi sportivi di grandi dimensioni. C’è chi ha ipotizzato il veicolo come un misto fra la Portofino e la 488 Pista con la tecnologia ibrida dell’ultima SF90 Stradale.

Quello che possiamo dirvi per certo è che sarà un parente stretto dello Stelvio Quadrifoglio, la versione più potente del primo SUV del Biscione equipaggiata da un motore V6 biturbo da 2.9 litri da 510 CV di origine Ferrari.