in

FCA: Manley apre ad un’alleanza con PSA e conferma i target per il 2022

fca manley alleanza psa

L’apertura del Salone dell’auto di Ginevra è stata l’occasione per FCA per svelare un gran numero di novità che andranno a caratterizzare i prossimi anni dall’Alfa Romeo Tonale passando per la Fiat Centoventi e sino ad arrivare alle nuove Jeep ibride. 

La stampa è riuscita anche a raccogliere alcune dichiarazioni di Mike Manley, l’amministratore delegato del gruppo FCA, che, oltre a commentare le novità presentate al Salone di Ginevra, ha anche confermato i target finanziari del gruppo per il 2022 sottolineando come, al momento, non ci siano cambiamenti da dover apportare a quanto annunciato in precedenza. 

FCA ha effettuato, e continuerà ad effettuare, modifiche al piano industriale presentato lo scorso giugno ma, per il momento, non ha alcuna intenzione di modificare quelli che sono i target finanziari già annunciati in passato. Ricordiamo che il gruppo annuncerà ad aprile i risultati della prima trimestrale del 2019 che dovrebbe essere la più difficile del 2019 per l’azienda. 

Manley ha anche commentato le indiscrezioni in merito ad una possibile alleanza di FCA con PSA. I rumors, emersi nelle scorse ore dopo un report di Bloomberg, non sono stati smentiti da Manley che ha confermato la volontà di avviare una partnership con un’altra azienda in grado di garantire una crescita futura per il gruppo FCA. 

Ecco quanto dichiarato da Manley: “Se c’è una partnership, un consolidamento o un’alleanza,  se ci porta in una posizione più forte, sono aperto a valutarla” Sul gruppo francese, Manley ha aggiunto “Parliamo con loro continuamente e su molte cose, sapete che abbiamo una joint venture con Psa”. Ricordiamo che, secondo le prime indiscrezioni, al momento PSA non avrebbe ancora avviato le trattative per una possibile partnership con FCA ma avrebbe solo individuato i potenziali partner con cui sedersi al tavolo (oltre a FCA ci sarebbero anche Land Rover Jaguar e General Motors). 

Una partnership potrebbe essere essenziale anche per la crescita degli investimenti nel settore elettrico. Manley ha specificato, infatti, che, attualmente, FCA sta lavorando in autonomia ma che in futuro le cose potrebbero cambiare:  “Stiamo sviluppando da soli la nostra piattaforma per l’elettrico. In futuro perché no? Valuteremo eventuali collaborazioni”.

La costruzione di una possibile alleanza con PSA richiederà molti mesi di trattative. Di certo, il gruppo FCA ha confermato, oramai in via ufficiale, di essere disponibile ad intavolare una discussione con l’azienda francese (magari partendo dal nuovo accordo sulla joint venture sui veicoli commerciali). Staremo a vedere se ci saranno aggiornamenti sulla questione nel corso delle prossime settimane. 

Fonte