in

Jeep Renegade e Compass: rivelate le versioni ibride plug-in

Al Salone dell’auto di Ginevra Jeep ha presentato le versioni ibride di Renegade e Compass

Jeep Renegade ibrida

Con la presentazione delle versioni ibride plug-in di Jeep Renegade e Compass al Salone di Ginevra 2019, Jeep ha compiuto un passo importante verso il futuro. Il più piccolo membro della famiglia del marchio, il Renegade, combina un nuovo motore a benzina turbo da 1.3 litri con un motore elettrico, per una potenza totale che sarà a seconda della versione di 190 e 240 cavalli . Con la batteria completamente carica, Renegade ibrida può essere guidata per circa 50 km con energia elettrica, a non più di 130 km / h. Renegade PHEV impiega circa 7 secondi per accelerare da 0 a 100 km / h.

La nuova versione ibrida plug-in di Jeep Compass offre fino a 240 CV (178 kW) di potenza combinata. Il modello è ancora in attesa di omologazione, ma dovrebbe avere prestazioni molto simili a quelle del piccolo Renegade, che emette meno di 50 g / km di CO2.  Jeep afferma che il powertrain ibrido plug-in migliora le sue capacità fuoristradistiche. Secondo la casa automobilistica, a causa della coppia aggiuntiva offerta dal motore elettrico posteriore la trazione sull’asse posteriore è stata migliorata.

Inoltre, il sistema eAWD (trazione integrale elettrica) consente ai due assali di funzionare indipendentemente l’uno dall’altro, il che lo rende più efficace di un sistema meccanico tradizionale. Oltre al powertrain PHEV, Jeep Renegade e Compass ibride sono dotate di un quadro strumenti dedicato e di uno schermo per infotainment che forniscono informazioni chiave al guidatore. Maggiori dettagli su questi primi due modelli ibridi di Jeep arriveranno nel corso delle prossime settimane.