in ,

FCA: Steve Beahm parla del futuro di Chrysler e Dodge

Il dirigente di Fiat Chrysler Nord America parla dell’importanza che hanno Chrysler e Dodge all’interno del gruppo

FCA Steve Beahm futuro Chrysler Dodge

I marchi Chrysler e Dodge di FCA non hanno trovato spazio in occasione dell’Investor Day di Balocco tenutosi il mese scorso. Questo ha sollevato dubbi e preoccupazioni sul futuro di entrambi i brand americani. Nelle scorse ore, però, Motor Trend ha pubblicato una lunga intervista con l’Head of Passenger Car Brands di FCA Nord America, ossia Steve Beahm.

Il dirigente ha affermato che Chrysler e Dodge svolgono un ruolo importante nel futuro di Fiat Chrysler Automobiles in quanto entrambi i marchi sono responsabili del 20% delle entrate della società nella regione NAFTA. In particolare, Dodge è il brand più grande in termini di volume e fatturato e inoltre Beahm ha dichiarato che diventerà presto il marchio numero uno di auto sportive in America.

FCA Steve Beahm futuro Chrysler Dodge

FCA: Dodge e Chrysler ricoprono un ruolo molto importante nel futuro del gruppo

Tuttavia, sappiamo che la casa automobilistica americana è ben lontana dal diventare ciò in quanto la maggior parte della sua attuale gamma è composta da crossover e minivan come Durango, Journey e Grand Caravan. Steve Beahm, però, ha detto che questo cambierà in futuro e che alcuni veicoli potrebbe non essere più adatti al nuovo obiettivo dell’azienda di puntare tutto sulle prestazioni.

Purtroppo il dirigente di FCA Nord America non ha detto quali veicoli potrebbero uscire di produzione ma ha sottinteso che sia il Journey che il Grand Caravan non dureranno a lungo, anche se ha confermato che continueranno ad essere offerti per tutto il 2019. Il futuro del Dodge Durango, invece, sembra essere abbastanza certo poiché Beahm ha fatto notare che è disponibile in una variante SRT dalle prestazioni impressionanti.

Se ciò non bastasse, Steve Beahm ha chiarito che il Durango rispecchia assolutamente ciò che Dodge sta cercando di realizzare. Seppur l’azienda voglia diventare un marchio di auto sportive, pare che non ci siano piani di lancio di una nuova generazione della Viper.

FCA Steve Beahm futuro Chrysler Dodge

Il potente motore Hellcat verrà usato su altri modelli

Infatti, Steve Beahm ha ribadito le parole dette da Sergio Marchionne che la vettura non è inclusa nel piano quinquennale del marchio. La buona notizia è che ci sono altre varianti in arrivo della Dodge Challenger. Beahm ha accennato, poi, che il motore Hellcat potrebbe essere impiegato in altri modelli, fra cui il Ram 1500 Rebel TRX.

Per quanto riguarda Chrysler, la situazione è molto più buia. Il dirigente di Fiat Chrysler Nord America considera la società come un marchio “people mover” e inoltre ha detto che la Chrysler 300 non si adatta alla visione di FCA che ha per il marchio, anche se ha confermato che la vettura verrà proposta per tutto il 2019. Il precedente piano industriale del gruppo automobilistico guidato da Sergio Marchionne prevedeva l’arrivo di due nuovi crossover targati Chrysler, incluso uno basato sulla Pacifica.

Il futuro di quest’ultima vettura rimane ancora incerto visto che neanche Steve Beahm ha potuto fornire maggiori dettagli al riguardo. Tuttavia, Sergio Marchionne ha detto in precedenza che il lavoro di progettazione del crossover è stato completato e probabilmente arriverà fra 18 mesi. Considerando che la dichiarazione è stata rilasciata dal CEO di FCA a gennaio, il crossover Chrysler potrebbe arrivare tra circa 1 anno.