in

Nuove Alfa Romeo Giulietta e MiTo: ecco quale ha più chance di tornare

Ecco quale delle due auto ha le maggiori chance di tornare a far parte della gamma della casa del Biscione

Nuova Alfa Romeo Giulietta render

Nuove Alfa Romeo Giulietta e MiTo sono sicuramente due delle auto di cui si parla di più quando si ipotizza quello che accadrà in futuro nella gamma della casa automobilistica del Biscione. In verità però al momento nessuna delle due auto sembra essere sicura di avere ancora un posto in futuro all’interno della famiglia di auto dello storico marchio milanese.

Alfa Romeo Giulietta o MiTo? Ecco quale secondo noi ha più chance di tornare

Jean Philippe Imparato, il nuovo CEO di Alfa Romeo è stato categorico in proposito dicendo che la casa milanese punta a diventare il vero brand premium di Stellantis, dato che Lancia e DS Automobiles venderanno le loro auto solo in Europa. Pertanto il CEO ha detto che nei prossimi anni arriveranno solo auto che possono avere mercato in tutto il mondo.

Non sembra questo il caso delle nuove Alfa Romeo Giulietta e MiTo, che per le loro caratteristiche non sembrano delle vetture che possono avere molto spazio al di fuori dei confini europei. Nonostante ciò le indiscrezioni circa il loro ritorno sono sempre state molto forti. Di recente ad esempio l’autorevole magazine automobilistico inglese Autocar aveva detto che MiTo sarebbe tornata nelle vesti di supermini a 5 porte totalmente elettrica. 

Quanto alla nuova Alfa Romeo Giulietta, se in un primo momento Imparato era sembrato possibilista nel corso di un’intervista rilasciata ad Auto News Europa, dicendo che lui e il suo team ci stavano ancora pensando, successivamente invece è sembrato abbastanza sicuro nel dire che auto di questo tipo non avrebbero ancora fatto parte del Biscione che punta a fare bene in mercati chiave quali Cina e Stati Uniti.

Nuova Alfa Romeo MiTo
Nuova Alfa Romeo MiTo e Giulietta: ecco quale delle due secondo noi ha le maggiori chance di tornare a far parte della gamma della casa del Biscione

Al momento dunque il destino delle due auto sembra abbastanza incerto. Imparato e team sembrano più orientati a migliorare l’immagine di Alfa Romeo con l’aggiunta di vetture in segmenti superiori. Non a caso oltre che delle nuove generazioni di Alfa Romeo Giulia e Stelvio si parla anche di una nuova Alfa Romeo GTV che dovrebbe tornare nelle vesti di una berlina coupé di grandi dimensioni e di un E-SUV di cui al momento il nome rimane sconosciuto.

Tuttavia se dovessimo scommettere sul ritorno di Alfa Romeo Giulietta o MiTo punteremmo senza indugi sulla prima. Questo in quanto avrebbe più senso per un marchio premium come Alfa Romeo avere in gamma un’alternativa più sportiva e prestazionale al SUV Alfa Romeo Tonale. Se a ciò aggiungiamo che Stellantis potrebbe sfruttare piattaforme, motori e componenti delle varie DS 4, Opel Astra, Peugeot 308 etc, l’idea non sembra poi così stramba.

Vedremo dunque nei prossimi mesi quali altri aggiornamenti arriveranno a proposito del futuro di Alfa Romeo e se ci sarà speranza di rivedere uno di questi due modelli che ancora oggi nel nostro continente e in special modo in Italia continuano ad avere moltissimi estimatori.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo presente alla 40ª edizione della 1000 Miglia con tre iconici modelli