in

Alfa Romeo: Lexus è il punto di riferimento per la qualità

Il CEO Jean Philippe Imparato ha Lexus come modello da imitare per migliorare la qualità delle auto del Biscione

Alfa Romeo Tonale
Alfa Romeo Tonale

In sede di presentazione alla stampa di Alfa Romeo Tonale, il numero uno della casa automobilistica del Biscione, il CEO Jean Philippe Imparato ha dichiarato che lo storico marchio milanese vuole migliorare molto dal punto di vista della qualità. Da questo punto di vista sicuramente il riferimento per il Biscione in termini di qualità è Lexus.

Lexus è il modello di Alfa Romeo per migliorare la qualità

“Voglio essere all’altezza della Lexus. Sono guidato dalla qualità”, afferma Imparato. “E non è solo una questione di prodotto. È anche una questione di soddisfazione del cliente. Non voglio che tu sia soddisfatto. Voglio che tu sia felice”. In passato alle auto della casa automobilistica milanese veniva rinfacciato di non essere all’altezza dei rivali premium per quanto concerne la qualità complessiva. Imparato è consapevole di ciò e con i nuovi modelli vuole migliorare notevolmente da questo punto di vista.

Alfa Romeo Tonale rappresenta una sorta di antipasto a quello che avverrà con le future auto del marchio del Biscione che il gruppo Stellantis vuole trasformare in un brand premium globale capace di fare bene in mercati auto completamente diversi tra loro. Ricordiamo che Tonale dopo il debutto in Europa entro fine anno raggiungerà anche la Cina e gli Stati Uniti.

Alfa Romeo Tonale interni
Alfa Romeo: il CEO Jean Philippe Imparato ha Lexus come modello da imitare per migliorare la qualità delle auto del Biscione

La differenza di qualità rispetto alle auto del passato la si noterà con i nuovi modelli ma anche con le future generazioni di modelli già presenti nella gamma. Con le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio capiremo meglio come le cose sono cambiate sotto la gestione Stellantis per il Biscione. Ricordiamo che il prossimo modello ad arrivare a fine 2023 sarà il B-SUV Brennero e a seguire le nuove generazioni di Giulia e Stelvio. Poi toccherà alla nuova GTV e ad un E-SUV che vedremo nel 2027.

Ti potrebbe interessare: Nuova Alfa Romeo MiTo: ecco quale potrebbe essere l’anno giusto per rivedere sul mercato questo famoso modello