in ,

Fiat, Alfa Romeo e Lancia: le auto che saranno annunciate l’1 marzo

Il prossimo 1 marzo Stellantis svelerà tutte le novità di Fiat, Alfa Romeo e Lancia: cresce l’attesa

Fiat, Lancia e Alfa Romeo

Il prossimo 1 marzo sarà una giornata davvero importante per il gruppo Stellantis e più in generale per il settore automobilistico. Quella infatti è la data scelta dal gruppo automobilistico guidato dal CEO Carlos Tavares per rivelare i piani strategici per i prossimi 5 anni relativi ai 14 brand che fanno parte della società nata dalla fusione di PSA Groupe e Fiat Chrysler Automobiles. In particolare cresce l’attesa di sapere quali auto caratterizzeranno le gamme future di Fiat, Alfa Romeo e Lancia.

Ecco quali auto saranno annunciate ufficialmente il prossimo 1 marzo per Fiat, Alfa Romeo e Lancia

Per quanto riguarda Lancia, sappiamo già che saranno 3 le auto ad arrivare nei prossimi anni. La prima sarà la nuova Lancia Ypsilon che debutterà nel 2024. Nelle scorse ore abbiamo saputo che molto probabilmente questa auto continuerà ad essere prodotta all’estero. Si parla in proposito della Spagna e più precisamente dello stabilimento Stellantis di Figuruelas vicino Saragozza dove viene già prodotta Opel Corsa e dal prossimo anno anche Peugeot 208. Questa auto è importante in quanto segnerà il ritorno di Lancia in Europa dopo diversi anni.

Nel 2026 arriverà la nuova Aurelia, che sarà un crossover elettrico di medie dimensioni. L’auto dovrebbe essere per il momento la nuova ammiraglia della casa piemontese e il suo stile moderno ed elegante si farà sicuramente notare, come anticipato dal CEO di Lancia, Luca Napolitano.

Nel 2028 toccherà alla nuova Lancia Delta che seppur in versione completamente elettrica non farà rimpiangere il vecchio modello. Luca Napolitano ha detto infatti che si tratterà di una vera Delta. L’1 marzo conosceremo nuovi dettagli per quanto riguarda queste nuove auto.

Nuova Fiat Panda
Nuova Fiat Panda: sarà uno dei modelli che saranno annunciati il prossimo 1 marzo da Stellantis quando sarà finalmente rivelato il piano industriale per i suoi marchi

Per quanto concerne Fiat, dopo le parole dei giorni scorsi di Oliver Francois, numero uno del marchio di Torino, cresce l’attesa di sapere come sarà composta la gamma della principale casa automobilistica italiana nei prossimi anni. Francois ha detto che Fiat continuerà a vendere solo auto compatte.

La sua gamma sarà composta da city car, utilitarie e SUV compatti. Si parla delle nuove Fiat Panda e 500X che continueranno ad essere centrali nella gamma della casa italiana anche nei prossimi anni. Si parla anche di nuove Punto e Uno. Il brand di Stellantis potrebbe sfruttare i famosi nomi per alcune delle sue future auto. L’1 marzo capiremo più precisamente quali e quante auto arriveranno e soprattutto in che anni.

Nuova Alfa Romeo Giulietta
Nuova Alfa Romeo Giulietta

Per quanto riguarda invece Alfa Romeo, sappiamo già che il mese prossimo o al massimo a marzo sarà svelato il nuovo SUV Alfa Romeo Tonale che debutterà sul mercato il 4 giugno 2022. Dopo Tonale sarà la volta di un altro SUV ancora più compatto che forse si chiamerà Alfa Romeo Brennero. Questa auto sarà prodotta in Polonia a Tychy dall’autunno del 2023.

Sempre l’1 marzo a proposito di Alfa Romeo dovrebbero venire confermati altri tre modelli. Le indiscrezioni in proposito sono tante C’è chi parla di una nuova Alfa Romeo Giulietta, chi ipotizza il ritorno di MiTo nelle vesti di un crossover e chi crede che in realtà due delle 3 auto saranno le nuove generazioni di Giulia e Stelvio che sono state confermate nelle scorse settimane dal CEO Jean-Philippe Imparato.

Sempre a proposito della casa automobilistica del Biscione non possiamo escludere inoltre che sempre l’1 marzo possa essere confermato qualche altro modello per il medio e lungo termine come ad esempio le nuove Duetto, GTV e Alfetta. Vedremo dunque quali altre novità emergeranno a proposito di Fiat, Lancia e Alfa Romeo da parte di Stellantis.

Ti potrebbe interessare: Fiat, Jeep, Peugeot e Citroën: auto preferite dalle aziende in Brasile

 

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento