in

Fiat Punto, Panda, Uno e 500: quali auto nel segmento B?

Nuova Fiat Punto, Panda, 500 a 5 porte o Uno: quali di questi modelli realmente entreranno nella gamma della casa italiana per il segmento B?

Nuova Fiat Panda

Vi abbiamo più volte scritto che Fiat è decisa a tornare nel segmento B del mercato dopo l’addio di Fiat Punto avvenuto nell’estate del 2018. Oliver Francois tempo fa aveva annunciato il ritorno della casa automobilistica di Torino in quel segmento con due modelli.

Il CEO aveva anche dichiarato che Panda si sarebbe spostata di segmento per diventare più redditizia. Ultimamente a differenza di altri brand di Stellantis c’è grande silenzio attorno al futuro della principale casa automobilistica. Per alcuni questo non è un buon segno, per altri invece è la classica “quiete prima della tempesta”.

Fiat: per il segmento B Panda, 500 a 5 porte, Uno o Punto?

Ricapitolando tutte le ipotesi che si sono fatte fino ad ora a proposito di quello che accadrà con Fiat nel segmento B del mercato, ci sono almeno 4 diverse auto di cui si è vociferato. Una di queste come dicevamo poc’anzi è proprio Fiat Panda che si sposterebbe nel segmento B aumentando di dimensioni e dando origine ad una famiglia di auto contrapposta alla gamma di 500.

Si tratterebbe di un modello molto diverso da quello che noi tutti conosciamo con un design più vicino a quello della concept car Centoventi svelata al Salone di Ginevra del 2019. In ogni caso l’auto avrebbe sempre le caratteristiche tipiche di una Panda ed in particolare un rapporto qualità prezzo piuttosto elevato.

Altra ipotesi per il segmento B riguarderebbe proprio una versione a 5 porte di Fiat 500 che a quanto pare potrebbe venire prodotta nell’est europeo forse sempre in Polonia. Si tratterebbe di una 500 allungata e con 5 porte. Una sorta di 500 Giardiniera di cui si parlava con insistenza negli scorsi anni e di cui al momento però non vi sono più tracce.

Altra ipotesi relativa al segmento B per Fiat è quella legata ad un B-SUV che sarebbe prodotto in Polonia Tychy a partire dal 2023 su piattaforma CMP e che potrebbe anche chiamarsi Fiat Uno. Che la casa italiana nei prossimi anni possa lanciare un B-SUV sembra praticamente certo. Più dubbi vi sono invece per quello che riguarda il nome e lo stile del modello destinato comunque ad aumentare e di molto le vendite della casa di Torino.

Infine la quarta ipotesi che si prospetta è quella relativa al clamoroso ritorno di Fiat Punto. Se questa ipotesi in un primo momento sembrava praticamente una certezza, al momento invece tra le 4 ipotesi è quella che sembra avere meno chance di concretizzarsi.

Questo nonostante molti clienti ed ex clienti di Fiat chiedono a gran voce il ritorno di questa auto sul mercato. Di una nuova Punto si era parlato quando si è saputo della fusione di FCA e PSA e della nascita di Stellantis. All’epoca sembrava che un simile modello sarebbe stato uno dei primi ad arrivare tra le numerose novità anticipate.

Nuova Fiat Punto
Nuova Fiat Punto, Panda, 500 a 5 porte o Uno: quali di questi modelli realmente entreranno nella gamma della casa italiana per il segmento B?

Invece al momento non sarebbe così. Carlos Tavares di recente si è limitato a dire che le future auto di Fiat sorprenderanno molto e che avranno la potenzialità per fare bene non solo in Europa ma anche negli Stati Uniti dove il marchio di Torino continuerà ad essere presente. Vedremo dunque quali di queste ipotesi troverà riscontro nella realtà e a quali invece si dovrà rinunciare.

Ti potrebbe interessare: Nuova Fiat Punto: le parole di Tavares riaccendono le speranze

Looks like you have blocked notifications!