in

Fiat: la ripresa della produzione in Brasile per contrastare i rivali

La casa italiana non vuole regalare nessun vantaggio ai suoi diretti rivali in Brasile

Ieri vi abbiamo raccontato che Fiat ha ripreso quasi a pieno ritmo la produzione presso il suo stabilimento di Betim dove dai primi giorni di ottobre, circa 1.800 dipendenti erano stati messi in cassa integrazione. Adesso 900 di loro sono tornati e gli altri dovrebbero seguirli nel breve periodo. La decisione della principale casa automobilistica italiana di ripartire a pieno ritmo già in questa fine del 2021 deriva dalla pressione che i principali rivali del mercato auto brasiliano stanno mettendo sulla casa di Torino.

Fiat: torna a lavorare a pieno regime a Betim per non lasciare troppo spazio ai diretti rivali

Infatti Chevrolet sembra aver finalmente risolto tutti i suoi problemi di produzione e infatti negli ultimi due mesi la Onix è tornata al vertice della classifica delle auto più vendute nell’importante mercato latino americano, dove invece in precedenza più di una volta era stata proprio Fiat con le sue auto a primeggiare.

A Betim vengono prodotte auto molto popolari quali Fiat Strada, Argo, Mobi, Pulse e Uno. Dunque quella non è semplicemente una fabbrica ma si tratta del cuore pulsante di Fiat in quel paese. Con la ripresa della produzione quasi a ritmi normali dunque la casa italiana ha voluto lanciare un messaggio ben preciso. Anche nel 2022 Fiat vuole continuare ad essere leader di mercato non solo in Brasile ma più in generale in tutta l’America Latina.

La concorrenza è grande, di certo non sarà una cosa facile, ma grazie ai nuovi modelli tra cui il SUV Pulse i dirigenti della casa automobilistica italiana pensano di poter vincere.

Nuovo logo Fiat Brasile
Fiat: La principale casa automobilistica italiana torna a lavorare a pieno regime nel suo stabilimento Betim per non lasciare troppo spazio ai diretti rivali in Brasile

Proprio Fiat Pulse, che viene costruito a Betim, sarà uno dei modelli che avranno la precedenza nella produzione in questo periodo in cui a causa delle ristrettezze nelle forniture di componenti fondamentali come i semiconduttori costringe i produttori a fare delle scelte. Troppo importante è per la casa italiana il successo commerciale di questo modello che sembra essere partito a razzo e che si candida nel 2022 a diventare uno dei veicoli più venduti in assoluto in quello che è attualmente il maggiore mercato automobilistico di tutto il continente latino americano.

Ti potrebbe interessare: Fiat Argo: la berlina compatta della principale casa automobilistica italiana riuscirà ad essere l’auto più venduta in Brasile nel 2021?

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento