in

Alfa Romeo sarà più globale di Lancia e DS

A differenza di Lancia e DS, Alfa Romeo proverà a sfondare anche in Asia e in Nord America

Alfa Romeo

In una recente intervista Jean-Philippe Imparato ha detto che Alfa Romeo sarà un marchio premium più globale rispetto a DS e Lancia. Infatti mentre questi due brand avranno il loro mercato principale nell’Europa, il gruppo Stellantis con Alfa Romeo proverà ad avere successo anche in Nord America e in Asia. Proprio per questo motivo nel futuro della casa automobilistica del Biscione continueranno ad avere spazio berline e auto sportive.

Non solo Europa: Alfa Romeo proverà a sfondare anche in Asia e Nord America

Questo in quanto mentre in Europa ormai si vendono quasi solo SUV, in altre aree del mondo la situazione non è la stessa. Sebbene i SUV inizino a diventare popolari un po’ dappertutto, in Asia e anche in Nord America sembra esserci ancora spazio anche per le berline di grandi dimensioni e le auto sportive.

La vocazione internazionale del marchio del Biscione quindi rappresenta la sua fortuna perchè ciò garantisce che anche in futuro vedremo diverse berline nella sua gamma. Infatti questo tipo di auto va ancora molto forte in paesi fondamentali per il rilancio del marchio come ad esempio la Cina.

jean-philippe_imparato_alfa_romeo_brand_ceo
Jean-Philippe Imparato ha dichiarato che Alfa Romeo a differenza di Lancia e DS proverà a dire la sua anche in altri continenti come Nord America e Asia

In continenti come Asia e Nord America ipotizzare auto più grandi di Alfa Rome Giulia e Stelvio non sembra dunque utopistico. Ecco allora che diventa possibile ipotizzare il ritorno di una nuova Alfa Romeo Alfetta o anche della GTV nelle vesti di berlina sportiva dal design coupè.

L’obiettivo di Imparato è quello di soddisfare i clienti attuali proponendo un’offerta che sia consona a quelle che sono le loro aspettative. Ma il CEO ex Peugeot vuole anche conquistare nuovi clienti. Imparato ha pure detto che quando Alfa Romeo ha detto stop alle auto più economiche ha perso oltre 2 milioni di clienti e questo è stato sbagliato.

Quindi sarà importante con alcuni futuri modelli recuperare anche questo mercato che è quello che porta più immatricolazioni in assoluto. In ogni caso Imparato non ha dubbi che al pari di quanto fatto con Peugeot riuscirà a sistemare le cose anche in casa Alfa Romeo nei prossimi anni rilanciando il Biscione nel segmento premium del mercato auto. Vedremo dunque se il nuovo CEO della casa milanese sarà di parola.

Ti potrebbe interessare: Nuove Alfa Romeo Giulietta e Fiat Punto: ecco quando sapremo qualcosa

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento