in

Alfa Romeo, Fiat e Lancia con Stellantis hanno solo da guadagnare

Stellantis: grazie al nuovo gruppo alfa Romeo, Fiat e Lancia avranno solo da guadagnare nei prossimi anni

Fiat, Lancia e Alfa Romeo

In questo periodo c’è grande attesa circa le novità che il gruppo Stellantis riserverà nei prossimi anni a case automobilistiche storiche come Alfa Romeo, Fiat e Lancia. Ma nonostante lo scetticismo di alcuni quello che appare chiaro è che con Stellantis le 3 case automobilistiche italiane hanno solo da guadagnare.

Infatti Alfa Romeo e Lancia saranno rilanciate come si deve mentre Fiat potrà consolidare la sua posizione in Europa rafforzando ulteriormente le sue vendite con il gradito ritorno con due nuovi modelli nel segmento B del mercato.

Stellantis: solo da guadagnare per Alfa Romeo, Fiat e Lancia

Sebbene siamo tutti in attesa del nuovo piano industriale di Stellantis, fanno ben sperare le dichiarazioni effettuate negli ultimi mesi dagli amministratori delegati di Alfa Romeo, Fiat e Lancia oltre che degli altri marchi del gruppo.

Di Alfa Romeo ad esempio è stato detto che lancerà un nuovo modello ogni anno. Il primo sarà il SUV Tonale seguito poi da Brennero. Arriveranno nuove generazioni di Giulia e Stelvio. Il quinto modello dovrebbe essere la nuova Giulietta ma su questo ci sono ancora dubbi.

Imparato che è un grande fan di Alfa Romeo ha pure detto che sta pensando di riportare in vita Duetto e Spider e che comunque le future auto della casa automobilistica del Biscione anche quando saranno totalmente elettriche continueranno a far emozionare mantenendo fede a quello che è il DNA dello storico marchio milanese.

Di Lancia è stato detto che arriveranno le nuove Ypsilon, Delta e Aurelia e questo sarà solo l’inizio di quella che si preannuncia un’autentica rinascita per la casa automobilistica piemontese data ormai per morta da oltre un decennio ed invece risuscitata quando ormai sembrava troppo tardi da Carlos Tavares.

Stellantis: grazie al nuovo gruppo alfa Romeo, Fiat e Lancia avranno solo da guadagnare nei prossimi anni

Infine Fiat. Anche la principale casa automobilistica italiana ha tutto da guadagnare da Stellantis. Infatti le prospettive per il brand automobilistico originario di Torino sono sicuramente rosee. Il ritorno nel segmento B del mercato con due diversi modelli permetterà al marchio di riprendersi ciò che è andato perso con l’addio di Fiat Punto nel 2018.

Fiat che come spesso ricordiamo sta andando benissimo in America Latina dove vive una seconda giovinezza con il mercato auto del Brasile che la vede autentica dominatrice. Probabilmente nei piani di Stellantis l’idea è quella di creare anche in Europa una situazione simile. Con la nuova 500 elettrica, due auto nei posti giusti nel segmento B e qualche altra sorpresa nei segmenti superiori la casa italiana potrebbe spaccare nei prossimi anni.

La delicata questione dell’occupazione in Italia da cui spesso derivano notizie non proprio positive noi crediamo che in futuro sarà sistemata da Carlos Tavares nella maniera migliore possibile. Il gruppo ha i mezzi e le possibilità per garantire con i futuri modelli la piena occupazione di tutti gli stabilimenti non solo in Italia ma anche nel resto del mondo.

Insomma motivi per essere fiduciosi a proposito della situazione attuale di Stellantis ce ne sono tanti. Non resta che aspettare solo pochi mesi per vedere come e quando tutte queste novità si tradurranno in qualcosa di concreto.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo, Fiat e Lancia di nuovo protagoniste del mercato?

Looks like you have blocked notifications!